Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

IV Marcia Foggia - Amendola per costruire sentieri di pace

Partirà domenica 9 Maggio, alle ore 9,00 da Foggia, parrocchia S. Michele, in piazza Murialdo, la IV Marcia nonviolenta per la pace.
9 maggio 2004

Il Coordinamento per la Marcia della Pace

Comunicato Stampa

Foggia 17/04/04

IV MARCIA FOGGIA - AMENDOLA PER COSTRUIRE SENTIERI DI PACE

Partirà domenica 9 Maggio, alle ore 9,00 da Foggia, parrocchia S. Michele, in piazza Murialdo, la IV Marcia nonviolenta per la pace.

Locandina - IV Marcia della Pace Foggia-Amendola

L’obiettivo della marcia è quello di sensibilizzare i cittadini foggiani all’uso consapevole e per fini di pace del proprio territorio e delle sue risorse e testimoniare l’opposizione alle strutture militari e conseguenti preparazioni di guerra.
La marcia si propone come possibilità d’incontro di tanti cammini, di espressioni pratiche nonviolente nelle relazioni, nel lavoro, nella vita quotidiana.
Le numerose associazioni e i tanti cittadini e cittadine che partecipano si riconoscono nei punti salienti del manifesto:

  • Vogliamo che i "cingoli" che calcano le nostre terre, siano solo quelli dei trattori e che le nostre pianure, fatte sterili e cementificate per far spiccare il volo ad aviogetti da guerra , ridiventino feconde.
  • Vogliamo che il nostro sia territorio di mediterraneità, di ricchezza agricola, di ponte verso il SUD del mondo.
  • Vogliamo che i nostri cieli e le nostre terre ridiventino luoghi d’incontri e di civiltà, quegli stessi luoghi dove i nostri antenati tracciarono i tratturi, vie di comunicazione che permisero lo straordinario fenomeno della transumanza, la socializzazione e l’incontro tra uomini e culture.
  • Vogliamo riacquistare la cittadinanza attiva, attraverso la capacità di partire da sé, di coltivare il piacere della convivenza e dell’apertura verso l’altro e l’altra differente da sé.

La manifestazione, in continuità con gli anni precedenti, lascia trasparire una rete solida e sempre più concreta di associazioni che si sta definendo come importante soggetto politico.
Lo slogan che scandisce la marcia è il seguente:

"La mia terra, per cultura e posizione geografica, è stata sempre ponte fra i popoli, la stanno trasformando in terra per ponti-aerei da guerra: io e chi ama la mia terra non vogliamo."

Sono invitati i mass media nazionali e locali, gli operatori dell’informazione, i cittadini attenti e sensibili alla difesa della Pace con gli strumenti della nonviolenza.

Fasi della marcia:

  • ore 9,00 accoglienza e presentazione tragitto in piazza Murialdo, parrocchia S. Michele, a cura dell’Agesci e San Michele;
  • ore 9,45 intrattenimento musicale a cura dei giovani delle scuole superiori di Foggia e provincia;
  • ore 9,30 partenza del corteo con percorso di via Capozzi, corso Garibaldi, piazza XX settembre, corso Cairoli, piazza Umberto Giordano, via Lanza
  • ore 11,00 pronao della Villa Comunale con testimonianze di Teresa Sarti, presidente Emergency, Paolo Sabbetta , artefice della resistenza nonarmata nel secondo conflitto mondiale, Daniela Marcone, sorella di Marcone, testimonianze di pace di nostri concittadini;
  • ore 12,30 partenza con mezzi pubblici e privati per arrivare al IV ponte della superstrada per Manfredonia e poi a piedi fino alla base di Amendola.
  • ore 13, 30 spettacolo e gesti simbolici davanti la base militare.

Per cortese pubblicazione o notizia

Per informazioni: Francesca Vecera 349.2639825/340.2831243 - Lina Appiano 338.5624533 - Clelia Iuliani 0881.612120

Allegati

Articoli correlati

  • Dolci, terribili scivolamenti del discorso pubblico sulla guerra in Ucraina
    Conflitti
    Scomparsi i negoziati e la parola "pace"

    Dolci, terribili scivolamenti del discorso pubblico sulla guerra in Ucraina

    Il discorso pubblico sulla guerra in corso si va modificando in modo rapido e sostanziale ma, al contempo, poco visibile e perciò “indolore”. Questi cambiamenti così rilevanti raramente sono oggetto di discussione in quanto tali e questo può contribuire a renderli invisibili ai nostri occhi.
    1 maggio 2022 - Daniela Calzolaio
  • Pace proibita? Esponenti della cultura, del giornalismo e dello spettacolo protestano
    Pace
    Un evento di Santoro e Vauro, dal vivo e in streaming

    Pace proibita? Esponenti della cultura, del giornalismo e dello spettacolo protestano

    Michele Santoro e Vauro Senesi riuniscono in nome della pace, lunedì prossimo (2 maggio) alle ore 21, esponenti della cultura, del giornalismo e dello spettacolo per "opporsi alla deriva verso il pensiero unico e la resa dell’intelligenza" davanti agli orrori della guerra in corso in Ucraina.
    28 aprile 2022 - Patrick Boylan
  • L'Europa ripudia la guerra e promuove il rafforzamento e la democratizzazione delle Nazioni unite
    Editoriale
    Sottoscrivi la proposta

    L'Europa ripudia la guerra e promuove il rafforzamento e la democratizzazione delle Nazioni unite

    Proposta inserita nella piattaforma della Conferenza sul futuro dell'Europa nella categoria "L'UE nel mondo".
    12 aprile 2022 - Nicola Vallinoto
  • Tertium non datur?
    Conflitti
    Guerra in Ucraina: tra alternative illusorie e bisogno di complessità

    Tertium non datur?

    Dice Edgar Morin: «Attenzione all’isteria legata alla guerra, che ci fa vedere solo un lato della realtà, spesso più complessa. Dobbiamo fare una diagnosi corretta dell’uomo nel mondo, e nella storia attuale. Prima dell’impegno, prima dell’indignazione, dobbiamo capire».
    8 marzo 2022 - Daniela Calzolaio
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)