Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Da una donna, italiana "con il cuore". Una riflessione.

"Ma cosa c'entri col 25 aprile?"

Se non ci fosse stato il 25 aprile, io non sarei qui ora, non avrei potuto avere l’accoglienza che mi è stata data e godere di questa libertà e democrazia di cui beneficiamo tutti, anche tu che mi poni tale domanda!
24 aprile 2021
Gulala Salih (Donna curda cittadina italiana. Attivista per la pace e i diritti delle donne e dei bambini)

25 APRILE SEMPRE In questi giorni, nell'avvicinarsi delle celebrazioni del 25 aprile, mi ha colpito una frase o meglio una domanda che mi è stata rivolta. A tale domanda inizialmente ho fatto fatica a rispondere, forse perché non me l'aspettavo o perché non aveva senso o forse perché mi sono sentita offesa ed esclusa:

"Ma tu cosa c'entri con il 25 aprile?"

La risposta poi è arrivata velocemente e spontaneamente:

Ma cosa dici? Il 25 aprile è anche mio, io sono Italiana, non perché ho la cittadinanza, non sono italiana di sangue, ma sono italiana con il cuore, nell'anima, sono italiana perché condivido i valori ed i principi di questo Paese e di chi si è sacrificato perché ci potesse essere un 25 aprile, immolando la vita per tutti noi e per i nostri figli.

Bandiera del Kurdistan Da donna curda, mi sento orfana, orfana di libertà e di pace da parte della mia patria natia, ho vissuto in prima persona la dittatura, la paura e la negazione della libertà personale e per tutto questo sono particolarmente legata a questa celebrazione.

Se non ci fosse stato il 25 aprile, io non sarei qui ora, non avrei potuto avere l’accoglienza che mi è stata data e godere di questa libertà e democrazia di cui beneficiamo tutti, anche tu che mi poni tale domanda! Tutti noi e le future generazioni dobbiamo percorrere e seguire il cammino della resistenza partigiana, le sue conquiste e i suoi ideali di libertà e giustizia!

Ancora una riflessione da un'amica di lunga data, Gulala che conobbi 15 anni fa, compagna di viaggio assieme alla delegazione dei "Sindaci per la pace" nel Kurdistan iracheno.

Donna forte e coraggiosa, e italiana a tutti gli effetti. Italiana "non di sangue" ma con il cuore e nell'anima. E che proprio per il suo passato nei teatri di guerra è in grado ancor più di comprendere e valorizzare il significato della nostra lotta per la liberazione.

Roberto Del Bianco

Articoli correlati

  • Rosetta D'Agati: insegnante in prima linea
    Cultura
    Lettera a Rosetta: noi pensiamo convintamente che gli insegnanti come te cambieranno il mondo

    Rosetta D'Agati: insegnante in prima linea

    Con te abbiamo organizzato importanti iniziative sulla memoria e il futuro. Hai sempre parlato di noi ai tuoi ragazzi anche quando hai collaborato con Tiziana Pesce e le sorelle Pinelli, figlie dell'Anarchico Giuseppe Pinelli
    6 ottobre 2021 - Laura Tussi
  • "Il cortile degli oleandri"
    Cultura
    Racconto antifascista di Rosaria Longoni

    "Il cortile degli oleandri"

    Questo è il nuovo racconto di Rosaria Longoni tratto dal suo ultimo romanzo Il cortile degli oleandri, che narra la storia di una famiglia, immigrata in Brianza durante la seconda guerra mondiale, solidale con Resistenti, Renitenti e Partigiani nel periodo nefasto dell'incubo nazifascista
    19 agosto 2021 - Laura Tussi
  • Moni Ovadia in Rai per la strage di Bologna
    Pace
    Moni Ovadia commemora la strage di Bologna

    Moni Ovadia in Rai per la strage di Bologna

    La Rai ha realizzato un filmato nel 2011 incentrato sullo straziante monologo di Moni Ovadia in ricordo delle vittime innocenti del terrorismo per la strage alla stazione di Bologna di comprovata matrice fascista
    4 agosto 2021 - Laura Tussi
  • Di terra e di pietra
    Cultura
    Libro

    Di terra e di pietra

    Recensione al volume di Gianmarco Pisa, Di terra e di pietra. Forme estetiche negli spazi del conflitto, dalla Jugoslavia al presente, Multimage, Firenze 2021
    31 luglio 2021 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)