Pace

RSS logo

Mailing-list Pace

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Pace

...

Articoli correlati

  • Una donazione a PeaceLink è un investimento in buone azioni
    Lettera agli amici e ai sostenitori

    Una donazione a PeaceLink è un investimento in buone azioni

    Il 2016 è stato un anno particolare: PeaceLink ha compiuto 25 anni. Siamo partiti infatti nel settembre del 1991. Nel 2017 vogliamo fare educazione alla cittadinanza attiva puntando a produrre specifici materiali formativi che possano favorire l'intervento consapevole in ogni settore della società e su ogni tematica, dalla pace, all'ecologia, alla solidarietà, alla difesa dei diritti dei cittadini. Vogliamo scrivere i capitoli di un "e-book" per promuovere e formare le competenze del cittadino attivo
    Associazione PeaceLink
  • Hai una carta di credito? Hai una carta Postepay? Fai una donazione per PeaceLink!
    Donazioni online

    Hai una carta di credito? Hai una carta Postepay? Fai una donazione per PeaceLink!

    Nessun comitato di affari ci finanzia, non abbiamo sponsor, non mettiamo pubblicità sul sito... ci rimani solo tu: aiutaci per il 2010. Con una donazione dal sito di PeaceLink. Bastano pochi click per sostenere PeaceLink. Regalaci un 2010 di autonomia, regalati una 2010 di libertà di critica.
    Associazione PeaceLink
  • Lottiamo insieme per un 2017 migliore
    Campagna raccolta fondi per PeaceLink

    Lottiamo insieme per un 2017 migliore

    Ricordate? Era il 2009 e chiedevamo un sostegno per il 2010. Avevamo delle scomesse per il futuro. Oggi possiamo dire di averle vinte e vi chiediamo di sostenerci ancora. Cambiare è possibile e quando non è possibile cambiare è doveroso resistere.
    18 dicembre 2016 - Associazione PeaceLink
  • Diritto alla salute e cittadinanza globale

    Chiara Castellani

    L'Agenda Onu 2030 riporta fra gli obiettivi il diritto alla salute e la lotta alle diseguaglienze, alla povertà, alla fame. Tutte cose per le quali Chiara Castellani ha dedicato la sua vita prima in America Latina e poi in Africa
    16 dicembre 2016 - Alessandro Marescotti
Prestigioso riconoscimento alla dottoressa che opera a Kimbau, in Congo

Otto marzo: il presidente Ciampi premia Chiara Castellani

L’8 marzo riceverà le Insegne dell'Omri. Si tratta di un ulteriore titolo che il Presidente della Repubblica può conferire a chi ha già ricevuto un’onorificenza in passato ed è un “completamento” o “rafforzamento” del titolo precedente.
4 marzo 2005 - Daniele Marescotti
Fonte: Redattore Sociale ore 11.23 del giorno 04/03/2005

''Ordine al merito della Repubblica italiana'' a Chiara Castellani, medico in Congo. L'onorificenza sarà consegnata l'8 marzo per il suo impegno nell'ospedale di Kimbau

ROMA - L'8 marzo, ''festa della donna'', il Capo dello Stato, Carlo Azeglio Ciampi, conferirà alla dottoressa Chiara Castellani le Insegne dell’Onorificenza Ordine al Merito della Repubblica Italiana, riconoscimento assegnato per benemerenze acquisite verso la nazione nel campo delle lettere, delle arti, dell’economia e delle attività svolte a fini sociali, filantropici ed umanitari. Castellani aveva già ricevuto una prima onorificenza di Ufficiale dell'Ordine al

L’onorificenza riconosce il lavoro svolto dalla dottoressa a Kimbau, in Congo, dove come chirurgo, ginecologa e direttrice dell’ospedale del luogo segue il progetto Progetto di Sanità di Base gestito dall'associazione Aifo e dalla Diocesi di Kenge. L’ospedale di Kimbau, nel quale la Castellani opera, risale al periodo della colonizzazione belga e, dopo l’indipendenza, è stato abbandonato. Con grandi sacrifici è stato riattivato ma non ha né l’energia elettrica e né l’acqua corrente. Dagli inizi degli anni Novanta Chiara Castellani, con il sostegno dell’Aifo, ha voluto riattivarlo per aiutare la popolazione locale. Nella zona del Congo dove opera Chiara Castellani non arrivano l’energia elettrica, il telefono e il postino. L’unico sistema per comunicare con il resto del mondo è quello della posta elettronica attraverso onde radio (packet radio). L’energia elettrica per il computer attualmente viene prodotta con un piccolo gruppo generatore di elettricità. Per diffondere le sue iniziative comunica tramite la mailing list “Kimbau”, diffusa tramite la rete telematica PeaceLink. “Abbiamo bisogno di un computer portatile! – scrive - Il computer ci serve soprattutto per migliorare la comunicazione telematica: infatti un portatile consuma meno e si può far funzionare collegandosi direttamente alla batteria dell'automobile, senza necessità di ricorrere a un gruppo elettrogeno. Se avete anche dei pannelli solari per caricare la batteria, è meglio”.

Note:

Per gentile concessione di Redattore Sociale
http://www.redattoresociale.it

Ultime notizie
Dopo l'appello di PeaceLink per la donazione di un computer portatile all'ospedale di Chiara Castellani sono giunte sette donazioni di notebook. Due sono già in Congo, tre verranno portati la prossima settimana, i rimanenti due partiranno quanto prima.
"Un grazie di cuore a tutti coloro i quali hanno contribuito a questo straordinario risultato", ha dichiarato per telefono Chiara Castellani, che aggiunge: "Adesso sarebbe un miracolo se potessimo trovare anche un donatore che ci fornisse un pannello solare per alimentarli. Chi volesse offrirlo è pregato di contattare quanto prima Chiara Castellani che in questi giorni è reperibile a Roma allo 06.50916571.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)