Palestina

IWC Chiede un'azione immediata

Un'appello per la cessazione delle operazioni militari israeliane contro la popolazione civile della Striscia di Gaza.
International Women Commission

Come donne leader e attiviste israliane, palestinesi e internazionali, membri dell'IWC, impegnate a porre fine all'occupazione e al raggiungimento di una Pace giusta e sostenibile tra Palestina e Israele basata sulla soluzione "Due Stati", impegnata nel rispetto della legge internazionale, dei diritti umani e dell'eguaglianza,siamo allarmate dal crescente uso della forza e della violenza che minaccia di distruggere ogni opzione per la creazione di un futuro umano per noi stesse e per i nostri figli.

NOI CHIEDIAMO al governo di Israele di cessare immediatamente la sua guerra alla popolazione civile di Gaza e di ritirare le sue forze armate.
Chiediamo la cessazione dell'irresponsabile e totalmente inaccettabile politica di privazione e punizione collettiva. La distruzione delle centrali energetiche e delle infrastrutture ha impedito l'accesso ad acqua e elettricità per oltre i due terzi della popolazione, che ha visto l'aggravarsi di una situazione già deteriorata a causa del lungo e perdurante assedio imposto. Oggi la crisi umanitaria sta raggiungendo proporzioni senza precedenti.

NOI CHIEDIAMO alla comunità internazionale di assumersi le proprie responsabilità ed agire per la protezione della sicurezza e dei diritti umani, e del diritto fondamentale per ognuno di vivere in un ambiente di pace e sicurezza, libero dall'occupazione, dall'oppressione e dall'uso arbitrario della forza come stabilito dalla legge internazionale e dalle convenzioni dei diritti umani.
Chiediamo uno scambio di prigionieri e di finirla di prendere dei civili innocenti come bersaglio, tanto palestinesi quanto israeliani.

La storia ha dimostrato che tali conflitti non trovano una soluzione con la via militare percio' noi chiediamo il ritorno immediato alla via dei negoziati.

Membri israeliani:

Ms. Amal Elsana Alhjooj
Ms. Anat Saragusti
Ms. Aida Touma-Sliman
Ms. Busayna Dabit
Ms. Deborah Lerman

Ms. Galia Golan
Ms. Khulood Badawi
Ms. Molly Malekar
Ms. Nurit Haghagh
Ms. Naomi Chazan
Ms. Naava Eisin
Ms. Rola Hamed (Abu Zied)
Ms. Sarai Aharoni
Ms. Zehava Galon

Membri palestinesi:

Ms. Amal Khreisheh
Ms. Annan Attiri
Ms. Hannan Taha
Ms. Hania Bitar
Ms. Hanan Ashrawi
Ms. Lama Hourani
Ms. Maha Abu Dayyeh
Ms. May Keileh
Ms. Nebras Bseisso
Ms. Naela Ayesh
Ms. Samia Bamia
Ms. Salwa Hudeib
Ms. Siham Barghouti
Ms. Samar Hawash
Ms. Tahani Abu Daqqa
Ms. Wafa' Abdel-Rahman
Ms. Zahira Kamal

Membri internazionali:

Ms. Antigoni Karali-Dimitriadi, Rappresentante le N.U. CSW, CEDAW
1998-2004, Grecia
Ms. Frene Ginwala, ex Speaker del Parlamento, Sud Africa
Ms. Luisa Morgantini, Membro del Parlamento Europeo (Italia),
Presidente della Commissione Sviluppo al PE.
Ms. Jessica Neuwirth, Direttrice, Equality Now (USA)
Ms. Sylvia Borren, Direttore Esecutivo Oxfam-Novib, Olanda
Ms. Simone Susskind, Consigliere Deputato Primo Ministro e Ministero
di Giustizia, Belgio

Note: IWC è una Commissione internazionale di donne Palestinesi, Israeliane e Internazionali creatasi sotto l'ombrello dell'UNIFEM nel 2003 in conformità alla Risoluzione ONU 1325.

Articoli correlati

  • Premio speciale per la Pace e i diritti dell'infanzia
    Sociale
    La cerimonia si è svolta presso l'auditorium "De Franchis" nella sede di Alife - Caserta

    Premio speciale per la Pace e i diritti dell'infanzia

    I figli di Stefania Formicola, vittima di femminicidio, ricevono il "Premio speciale per la Pace e i diritti dell'infanzia". Agnese Ginocchio, ha presentato un proprio brano dal titolo "E' tempo di pensare...", dedicato alla prima “Giornata Internazionale delle coscienze” indetta dall’ONU
    17 dicembre 2021 - Laura Tussi
  • Le donne contro la guerra
    Pace
    Nel secondo dopoguerra, si rafforza un impegno contro la guerra sempre più rilevante e capillare

    Le donne contro la guerra

    Il fascismo aveva educato le donne a fare i figli per la guerra, invece le donne i figli devono farli per la pace e per un mondo migliore
    4 dicembre 2021 - Laura Tussi
  • Toponomastica femminile e i 17 obiettivi dell'Agenda 2030
    Europace
    Italia: meno del 5% di strade intitolate a donne, in prevalenza madonne e sante

    Toponomastica femminile e i 17 obiettivi dell'Agenda 2030

    Se metà della popolazione mondiale è composta da donne come mai quasi tutto lo spazio pubblico è dedicato agli uomini e alle loro imprese?
    6 novembre 2021 - Maria Pastore
  • Tiziana rinasce!
    Sociale
    Alla mia amica Tiziana

    Tiziana rinasce!

    La violenza: un dramma che si consuma per molte, troppe donne in Italia e nel mondo
    27 giugno 2021 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)