Obiettore di coscienza, esempio di coerenza e coraggio

Rifiutò il giuramento a Hitler

Ricorre il 24 febbraio l'anniversario della morte, nel 1945, di Josef Mayr-Nusser, martire antinazista. Era impegnato nell’Azione Cattolica.
23 febbraio 2020
Peppe Sini

Ricorre il 24 febbraio l'anniversario della morte, nel 1945, di Josef Mayr-Nusser, martire antinazista.
Con gratitudine lo ricordiamo. Josef Mayr-Nusser, obiettore di coscienza e martire contro il nazismo

*

Una minima notizia su Josef Mayr Nusser

Josef Mayr-Nusser, nato nel 1910, impegnato nell'Azione Cattolica, "nel 1944, benche' sudtirolese con cittadinanza italiana, viene illegalmente richiamato nelle SS e mandato, insieme ad altri ottanta sudtirolesi, a Konitz, nella Prussia occidentale. Josef rifiuta il giuramento a Hitler. Viene sottoposto a carcerazione preventiva a Danzica e di qui destinato al campo di concentramento di Dachau. Josef non ci arrivera' mai: il 24 febbraio del 1945 viene trovato morto su un carro bestiame fermo alla stazione di Erlangen" (Comina).
Opere su Josef Mayr-Nusser: Francesco Comina, Non giuro a Hitler. La testimonianza di Josef Mayr-Nusser, San Paolo, Cinisello Balsamo (Mi) 2000; Reinhold Iblacker, Non giuro a questo Fuhrer, Sono, Bolzano 1990.
*
Anche nel ricordo di Josef Mayr-Nusser proseguiamo nell'azione nonviolenta per la pace e i diritti umani; per il disarmo e la smilitarizzazione; contro la guerra e tutte le uccisioni, contro il razzismo e tutte le persecuzioni.

Note: Sito web https://www.josef-mayr-nusser.it/it/

Articoli correlati

  • Storia della Pace
    Saggio critico

    Nonviolenza impotente contro la grande violenza?

    Problema -
    1. Con la nonviolenza contro il nazismo?
    2. Si poteva avversare, contenere, abbattere il Reich senza la guerra?
    3. Quale fu l’efficacia delle lotte nonviolente contro il nazismo?
    14 dicembre 2010 - Enrico Peyretti
  • Una lezione con gli studenti per la Giornata della Memoria
    Storia della Pace
    27 gennaio 1945, si aprivano i cancelli di Auschwitz

    Una lezione con gli studenti per la Giornata della Memoria

    Come usare Youtube per capire il nazismo e l'Olocausto. Un'esperienza collettiva nel laboratorio di informatica: per non dimenticare
    26 gennaio 2009 - Alessandro Marescotti
  • Storia della Pace
    Come andarono veramente le cose?

    Hitler e i "pacifisti"

    L'11 e il 17 ottobre 2004 dalle pagine del Corriere della Sera il politologo Giovanni Sartori ha lanciato un attacco ai pacifisti ritenendoli responsabili di quell'atteggiamento di "cedimento" che starebbe alla base della "debolezza" verso Hitler alla vigilia della seconda guerra mondiale. Questa è la risposta di Luca (lb.luca@tiscali.it) su un blog.
    21 novembre 2004 - Luca Baroni
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.34 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)