Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Per la prima volta una proposta di legge di iniziativa popolare arriva in Consiglio Regionale

Regione Puglia: Approvata la legge regionale di iniziativa popolare

E’ la prima volta che ciò accade, non solo a livello regionale, ma anche a livello nazionale. E’ stata compiuta una grande azione di democrazia partecipata e propositiva, che senza esagerazione può essere definita un vero e proprio evento storico.
18 ottobre 2007
Etta Ragusa (www.vigilamoperladiscarica.it)

Presidio Permanente NO alle Discariche Oggi giovedì 18 ottobre 2007 il Consiglio Regionale ha approvato la proposta di legge regionale di iniziativa popolare “Disciplina per lo smaltimento dei rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, prodotti al di fuori della regione Puglia, che transitano nel territorio regionale e sono destinati a impianti di smaltimento siti nella regione Puglia” presentata da oltre 16.000 cittadini-elettori prevalentemente dell’area jonica.

Con questa legge viene regolamentato l’ingresso dei rifiuti industriali pericolosi e non pericolosi (rifiuti speciali) in base al principio di prossimità e appropriatezza sancito dall’Unione Europea, che stabilisce che i rifiuti di questo tipo debbano essere smaltiti nei luoghi prossimi a quelli di produzione e in discariche appropriate.Questa proposta di Legge è stata sostenuta dal vicepresidente del Consiglio regionale Mineo, dalle Province di Foggia e Taranto e dai Comuni di Stornarella, Faggiano, Palagianello, Statte, Carosino, S.Marzano e Grottaglie, i cui rispettivi Consigli Provinciali e Comunali hanno favorevolmente deliberato in merito.

I comitati e i gruppi locali che hanno contribuito alla raccolta di firme, nell’area jonica e nell’intera area salentina, hanno dimostrato che la problematica generica dei rifiuti, e quella specifica dei rifiuti speciali, non solo è sentita, ma anche studiata e analizzata. E’ stata compiuta una grande azione di democrazia partecipata e propositiva, che senza esagerazione può essere definita un vero e proprio evento storico.

E sarebbe davvero una grande conquista della democrazia se questo sforzo dovesse continuare fino ad arrivare ad una proposta di legge nazionale o se altre Regioni seguissero l’esempio della Puglia o se lo stesso Parlamento varasse finalmente una legge, valida per tutto il territorio nazionale, per applicare il principio di prossimità e appropriatezza sancito dall’Unione Europea.Ora in Puglia questa legge ha immediato valore esecutivo e deve essere fatta rispettare se si vogliono limitare i pericoli derivanti dalla movimentazione dei rifiuti speciali e se si vuole dimostrare con precisi atti la volontà di difendere la salute dei cittadini.

I comitati dell’area jonica che da anni affrontano a livello locale il problema dei rifiuti e di quanto è ad esso connesso, presenti a Grottaglie , Massafra, Fragagnano, Manduria, Palagiano, Palagianello, Castellaneta, Statte, S.Marzano, Monteparano, Ginosa, e il Presidio permanente No Discariche attivo dal 16 settembre e al quale collaborano cittadini appartenenti a tutti questi comitati sono fieri di questo primo risultato. Ma sono anche determinati a continuare insieme l’azione di sensibilizzazione e mobilitazione in difesa della salute e della tutela del territorio e invitano tutti i cittadini della provincia di Taranto

- a S.Marzano, sabato 20, al corteo pubblico contro l’apertura del III lotto della discarica Ecolevante che partirà alle 15,30 dall’Istituto professionale “Falcone”

- a Statte, domenica 21, alla marcia “Contro i veleni e in difesa dell’ambiente” che partirà alle ore 10 dal Piazzale della Stazione.

Note: www.vigilamoperladiscarica.it - www.rifiutospeciale.it - http://presidiopermanente.blogspot.com

Articoli correlati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)