Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Così l'assessore Nicastro sull'Ilva

La Regione: "Ridurre ancora le diossine"

Dalle analisi risultano emissioni superiori a limiti di legge
«Necessario procedere al campionamento continuo»
14 marzo 2011
Fonte: Corriere online - 11 marzo 2011

TARANTO - Le emissioni di diossine e furani dello stabilimento siderurgico Ilva di Taranto, ancora superiori ai limiti di legge anche se in riduzione rispetto al passato, dimostrano «ancora una volta l’esigenza di procedere celermente verso il campionamento in continuo» al fine «di consentire il pieno rispetto della norme». Lo afferma l’assessore regionale pugliese all’Ambiente, Lorenzo Nicastro, il quale ufficializza il risultato delle analisi compiute, senza preavviso, dal 16 al 18 febbraio scorsi, e già anticipati ieri dall’azienda. L'ASSESSORE - «I valori misurati di diossine e furani nei tre giorni di monitoraggio - spiega Nicastro - sono risultati, anche se di poco, superiori al valore limite imposto dalla norma regionale di 0,4 ng I-TE/Nmc. Infatti il valore medio, al netto della incertezza della misura, Š di 0,68 ng I-TE/Nmc». «Sul tavolo tecnico - continua - aperto presso il ministero dell’Ambiente ed in sede di rilascio dell’autorizzazione integrata ambientale, porteremo anche questi dati per imprimere la necessaria accelerazione alla conclusione dei lavori ed alla definizione di tempi e modi di avvio del campionamento in continuo». «La piena attuazione della legge regionale anti-diossina - conclude Nicastro - ha consentito, sin qui, di conseguire una sensibile riduzione delle emissioni nocive in atmosfera ma la tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini resta per noi la priorità».

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)