Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Impresa e ambiente

Ilva, Clini: "Dati su tumori a Taranto manipolati con spregiudicatezza

Il ministro torna sulla polemica con i Verdi, dopo la querela contro Bonelli: "Serve responsabilità, occorre verificare causa-effetto" in un'area fortemente a rischio per la concetrazione di siti industriali
20 settembre 2012
Fonte: REPUBBLICA DI BARI - 20 settembre 2012


"Non c'è nessuno oggi - aggiunge Clini - che, sulla base dei dati disponibili, può dire che c'è una relazione causa-effetto in particolare tra le attività industriali attuali dell'Ilva e lo stato di salute della popolazione. L'estrapolazione di un'osservazione epidemiologica richiede estrema cautela" perché - spiega il ministro - "in una zona come quella di Taranto che ha avuto cinquant'anni di industrializzazione sviluppatasi quasi in assenza di regole ambientali, è assolutamente atteso che ci sia un eccesso di patologie legate all'inquinamento".


Per Clini le informazioni fornite dall'Iss e i dati già pubblicati e presentati nei giorni scorsi "mettono in evidenza che c'è ancora da lavorare su perché sono dati aggregati, che non consentono in maniera chiara di stabilire un nesso di causualità". Per esempio, ha spiegato il ministro, "il numero relativamente elevato di mesoteliomi della pleura, cioè di tumori legati all'amianto, potrebbe essere stato provocato dall'attività del cantiere navale dell'arsenale di Taranto, che ha operato per trent'anni in città: sono malattie che hanno un tempo di latenza di 30-40 anni". Allora, "poiché il tema che abbiamo di fronte urgente è quello l'Ilva, l'idea di ricondurre tutte queste problematche evidenziate sulla salute all'Ilva è una estrapolazione non corretta dal punto di vista tecnico.
Dobbiamo continuare a lavorare su questo".

Articoli correlati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)