Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Il Comitato Donne per Taranto non accetta l´invito del Ministro della Salute Balduzzi in riferimento alla convocazione per l´incontro fissato in Prefettura

"L'incontro di lunedì è fuori tempo massimo"

Lunedì 22 alle 9 il Comitato Donne per Taranto convoca una conferenza Stampa in Corso due Mari (Monumento Marinai) per spiegare alla Stampa Locale e Nazionale i motivi del rifiuto a tale incontro con il Ministro e per dare voce a chi, vittima di scelte "economicamente" giuste per l´intero Paese, resta totalmente inascoltato: i malati.
20 ottobre 2012
Rosella Balestra (Comitato Donne per Taranto)
Fonte: Comunicato stampa - 20 ottobre 2012

Il Comitato Donne per Taranto non accetta l´invito del Ministro della Salute Balduzzi in riferimento alla convocazione per l´incontro fissato in Prefettura, con alcune associazioni del territorio, per  lunedì p.v. 
Riteniamo che il Ministro è decisamente in ritardo e i "ritardi" a Taranto si pagano  in termini di malattia e di morte.

Il Comitato Donne per Taranto non intende incontrare un Ministro della Salute che ha sottaciuto i Dati dello Studio Sentieri e nulla ha fatto per far prendere in esame, nel procedimento AIA, 
 la situazione di Emergenza Sanitaria in atto. 

Invitiamo piuttosto il Ministro Balduzzi a recarsi all´Ospedale oncologico, di ematologia e nel reparto pediatrico per incontrare i genitori dei tanti bambini traditi dal Suo silenzio e da quello del Governo e degli organi locali.
 

Ricordiamo che questo Comitato da settembre 
 ha inviato al Ministro diverse comunicazioni (tramite raccomandate, email e PEC)  per dare voce  alle oltre 5000 persone che hanno sottoscritto, in soli 3 giorni,  la Petizione nella quale si chiedeva l´ufficialità dei dati Sentieri. 
Ogni tentativo di comunicazione è rimasta inascoltata.


L´incontro di lunedì è pertanto fuori tempo massimo! Studenti davanti al Tribunale di Taranto


Riteniamo che, attualmente, solo una cosa dovrebbe fare il Ministro della Salute 
perché la Sua venuta non risulti un ulteriore schiaffo a questa Città: rendere immediatamente Ufficiali i dati dello Studio Sentieri, affrontare con coraggio e serietà la situazione di Emergenza Sanitaria e chiedere "scusa" ad una Città intera per il silenzio di queste settimane e per alcune  affermazioni che pesano come macigni. 

Per noi resta vero che il tempo delle "parole" è terminato! Intraprenderemo, pertanto, così come preannunciato, 
  azioni legali non solo nei confronti di chi ha inquinato ma anche nei confronti di tutti coloro che erano e sono a conoscenza della Situazione di Emergenza Ambientale e Sanitaria nel SIN di Taranto e nulla hanno fatto per fermare  tale crimine.

Lunedì 
 22 alle 9 il Comitato Donne per Taranto convoca una conferenza Stampa in Corso due Mari (Monumento Marinai) per spiegare alla Stampa Locale e Nazionale i motivi del rifiuto a tale incontro con il Ministro e per dare voce a chi, vittima di scelte "economicamente" giuste per l´intero Paese,  resta totalmente inascoltato: i malati.

 

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)