Editoriale

  • Sanità abruzzese, uscita dal commissariamento. Scusate ma non si riesce a festeggiare ...

    Sanità abruzzese, uscita dal commissariamento. Scusate ma non si riesce a festeggiare ...

    Grande enfasi ha accompagnato nei giorni scorsi la notizia dell’uscita ufficiale dell’Abruzzo dal commissariamento sulla sanità post-sanitopoli. Dall’attuale alla precedente maggioranza quasi una corsa ad accreditarsi i meriti dell’uscita da quello che è stato definito un tunnel. Ma per i cittadini, i malati, i meno abbienti di questa Regione purtroppo non c’è nulla da festeggiare. Perché per loro dal tunnel non c’è nessun uscita, ieri, oggi, e ancora domani e in futuro resta un calvario infinito, un peso enorme quotidiano.
    20 settembre 2016 - Alessio Di Florio

Gli articoli di PeaceLink

  • PeaceLink informa la Commissione Europea sulla morte del giovane operaio e sugli ultimi dati ambientali ed epidemiologici di Taranto

    PeaceLink informa la Commissione Europea sulla morte del giovane operaio e sugli ultimi dati ambientali ed epidemiologici di Taranto

    Il comunicato stampa
    24 settembre 2016 - Redazione Peacelink
  • Monitoraggio cokeria Ilva, un flop colossale

    Monitoraggio cokeria Ilva, un flop colossale

    Il comunicato stampa dopo la pubblicazione di un video e l'evidenza dei dati IPA
    21 settembre 2016 - Redazione Peacelink
  • Conferenza stampa sulla tossicità delle polveri a Taranto
    Dossier di PeaceLink

    Conferenza stampa sulla tossicità delle polveri a Taranto

    "Non toccate quelle polveri" è un dossier divulgativo in cui si chiede una valutazione dell'impatto sanitario di tutte le polveri a Taranto, anche di quelle che le centraline Arpa non riescono a "vedere" con gli stumenti di misurazione del Pm10 e del PM2,5. E nel frattempo si chiede alla ASL: quali precauzioni occorre prendere per proteggere chi ad esempio pulisce i balconi?
    14 settembre 2016 - Associazione PeaceLink
  • Eurocommissione a Taranto
    Ilva sotto osservazione

    Eurocommissione a Taranto

    Dal 2 al 4 novembre la Commissione Petizioni del Parlamento Europeo si recherà a Taranto per il caso ILVA. E' una visita importante in quanto in campo vi sono due importanti novità: l'abbondante produzione di ricerche epidemiologiche aggiornate su Taranto presentate da pochi giorni nel Congresso scientifico ISEE di Roma e la inequivocabile relazione dell'ISPRA che certifica la persistente e prolungata non attuazione delle prescrizioni ambientali da parte di ILVA.
    10 settembre 2016
  • ILVA, "prescrizioni ambientali non attuate"
    Ispezione dell'Ispra negli impianti dello stabilimento

    ILVA, "prescrizioni ambientali non attuate"

    PeaceLink allerta la Commissione Europea
    8 settembre 2016 - Redazione Peacelink

Vignette

Vignette per la Pace

I Dossier di PeaceLink

  • Dossier Uranio Impoverito

    Dossier sull'Uranio Impoverito presentato al Parlamento Europeo (Strasburgo) il 16 gennaio 2001 da Carlo Gubitosa, segretario dell'associazione PeaceLink
    16 gennaio 2001 - Carlo Gubitosa e Francesco Iannuzzelli
  • Sepias: studiate quattro aree contaminate da arsenico

    Sepias: studiate quattro aree contaminate da arsenico

    Lo studio dell'Ifc-Cnr nell'Amiata, nel viterbese, a Taranto e Gela ha identificato la presenza di sostanze, anche cancerogene, nei soggetti indagati. I risultati presentati domani in un convegno e pubblicati on line su Epidemiologia & Prevenzione.
    8 maggio 2014 - Luciano Manna
  • Quale energia per quale società
    Dossier

    Quale energia per quale società

    Per ridurre il rischio di guerre occorre avere il coraggio di cambiare modello energetico
    4 febbraio 2013 - Luciano Benini
  • La truffa (on-line) corre sulla rete

    La truffa (on-line) corre sulla rete

    Furti d'account, finte partite IVA, siti di e-commerce fantasma: acquistare oggi su internet può essere una operaziona ad alto rischio se non ci si attiene scrupolosamente ad alcune rigorose ma semplici buone pratiche. Perché se poi la truffa arriva, allora inizia un vero e proprio calvario che nella maggior parte dei casi si conclude con la perdita del proprio danaro ed un inevitabile stress piscologico.
    6 gennaio 2013 - Vittorio Moccia

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca

25 settembre 2016

Ricorrenze del giorno

  • 1971: Prima azione nucleare di Greenpeace contro gli esperimenti nucleari sottomarini degli USA in Alaska

PeaceLink News

...

L'altro editoriale

Prossimi appuntamenti

LIBRI

Gallerie Fotografiche

Lennart Parknas

attivi per la pace

manuale per la gestione dei percorsi emotivi nei gruppi

Di fronte alla violenza che si consuma all’angolo di casa e di fronte al massacro di interi popoli ci si domanda: «Come è possibile che le persone, e sono tante, che dicono di aborrire la guerra e la violenza, non si muovano, non si organizzino, e non cerchino di rovesciare questo stato di cose per dar vita a un mondo realmente, ‘civile e umano’?».
La risposta che più frequentemente viene data è quella della cosiddetta aggressività innata dell’uomo. Oggi sta prendendo piede una teoria diversa che vede, invece, come una delle principali cause di questi comportamenti la passività dell’uomo rispetto al potere, la sua obbedienza acritica ai comandi ricevuti, la sua mancanza di coraggio ad andare con-trocorrente e a mettere in discussione i «dogmi» del gruppo di cui fa parte.
Questo libro si propone proprio di insegnarci come riacquistare il potere che la società tende a toglierei, superando la sensazione di impotenza, per diventare veramente «attivi per la pace».

Collana: partenze
Codice ISBN: 88-85221-95-5
Pagine: 146
Pubblicazione: settembre 1998
Prezzo: 25.00 Euro

indice: Prefazione di Alberto L’Abate - Per chi sta per organizzare un incontro - Parte Prima - ALLARME - E POSSIBILE SPAVENTARE LE PERSONE PERCHÉ LAVORINO PER LA PACE? - La ricerca nella psicologia sociale aiuta .. a lavarsi i denti - Come possiamo far lavorare le persone per la pace? - La ricerca ha dato qualche risultato? - Un capitolo deplorevole - Parte Seconda - DIALOGO - Perché NON TUTTE LE PERSONE LAVORANO PER LA PACE? - L’uomo in crisi - Parte Terza - INTERCONNESIONE - CRESCITA PERSONALE E IMPEGNO SOCIALE - Esiste una ricetta? - Parte Quarta RICARICA - La STRADA PER L'AZIONE - Premessa - Un modello per l’intero processo. - Dall’Allarme all’Azione - Allarme - Dialogo - Interconnessione - Ricarica - Parte Quinta AZIONE - PROGETTARE E REALI77ARE ATTIVITA' DI SOL1DARIETA' - Come usare il modello quando progettiamo o realizziamo un’attività per la pace - Parte Sesta Un’apertura VERSO IL FUTURO - Il nuovo paradigma - Schede DI APPROFONDIMENTO - I messaggi che generano paura e la «teoria dell'apprendimento» di Skinner - Janis va avanti: il Modello Pilota - In che misura è importante chi è soggetto alla minaccia? - La meta-analisi, una grande rivelazione nella tecnica statistica - Il punto di vista psicodinamico sulla relazione tra paura e azione - Il punto di vista della terapia radicale su attività-passività - La teoria dell’attribuzione - Un approfondimento sull’impotenza acquisita - La mancanza di potere oggettiva e soggettiva - Il pensiero di gruppo come fonte di inadeguato processo decisionale - La teoria generale dei sistemi - Riacquisire la capacità di immaginazione - La Dichiarazione di Siviglia sulla violenza - Bibliografia minima

Aggiungi la tua recensione

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies