webinar

Perché non possiamo far finta di niente di fronte all'ingiustizia ambientale

28 gennaio 2022
ore 21:00

C’è chi non ha paura della transizione ecologica ma combatte, ancora, i danni dell’industria fossile, per tutelare l’ambiente e preservare la salute delle nuove generazioni.
Il Relatore Speciale delle Nazioni Unite sulle sostanze tossiche e diritti umani, Marcos Orellana, lo ha ricordato recentemente: “L’Italia dovrebbe intensificare gli sforzi per rimediare agli impatti negativi sul godimento dei diritti umani di decenni di industrializzazione”.

Orellana ha ribadito quello che denunciamo e raccontiamo, come progetto di inchiesta civica indipendente dal 2013 e come associazione dal 2015, insieme alle comunità più reattive d’Italia. Quelle che cioè vivono sui Siti di Interesse Nazionale, i luoghi più contaminati, con il peggior impatto sull’ambiente e sulla salute di chi ci abita a detta dello stesso Stato Italiano.
Ma quale è il ruolo dei cittadini, della scienza e del giornalismo per sollecitare le istituzioni al cambiamento e ottenere giustizia? Ne parleremo venerdì 28 gennaio 2022 alle ore 21, in diretta dai canali Social Facebook e Youtube di Cittadini reattivi, grazie al media partner SapereNetwork, con i rappresentanti di Afeva Odv (Casale Monferrato), Basta Veleni (Brescia), Peacelink e Genitori Tarantini (Taranto) coloro che non possono certo dimenticare il dramma dell’inquinamento ambientale, insieme a scienziati e comunicatori della scienza come Liliana Cori e Fabrizio Bianchi dell’IFC- CNR di Pisa,Edoardo Bai di Isde Medici per l’Ambiente e ai giovani di Fridays for Future.

Vi aspettiamo quindi, con gli occhi ben aperti.

Non possiamo fare finta di niente.

Rosy Battaglia
giornalista e presidente di Cittadini Reattivi APS

Perché non possiamo far finta di niente di fronte all'ingiustizia ambientale

Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • Latina
    Honduras

    Bajo Aguán, una tragedia infinita

    Nuova ondata di attacchi e di omicidi contro contadini e difensori dell'ambiente
    26 gennaio 2023 - Giorgio Trucchi
  • Disarmo
    Armi atomiche, un momento di pericolo senza precedenti

    A soli 90 secondi dall’ora fatale

    E' stato presentato l’aggiornamento annuale del doomsdyclock del Comitato per la Scienza e la Sicurezza del Bulletin of the Atomic Scientists. Il peggioramento della situazione mondiale a seguito soprattutto della guerra in Ucraina ha portato l’orologio a soli 90 secondi dall’ora fatale.
    25 gennaio 2023 - Alessandro Pascolini (Università di Padova)
  • PeaceLink
    Intervista ad Alessandro Marescotti

    «Nel 1980 avevo capito che l’informatica avrebbe cambiato completamente la società»

    Gli anni dell’università, poi la laurea in filosofia, la prima calcolatrice programmabile Texas TI58. Poi l'esperienza da programmatore, prima di diventare insegnante di Lettere. Un racconto che arriva infine alla nascita di PeaceLink, la telematica per la pace
    24 gennaio 2023 - Italia che cambia
  • Ecologia
    Video con l'intervento di Alessandro Marescotti, presidente di PeaceLink

    Audizione di PeaceLink sul decreto che istituisce lo scudo penale per l'ILVA

    "Il decreto non è emendabile e se viene convertito in legge equivale a riportare in Italia la pena di morte, per di più verso persone innocenti di cui non conosciamo nome, sesso, età e volto".
    24 gennaio 2023 - Redazione PeaceLink
  • Latina
    Dina Boluarte continua ad utilizzare la mano dura

    Perù: prosegue il conflitto sociale

    Gran parte delle morti dei manifestanti sono state provocate da proiettili sparati da armi da fuoco in dotazione alla polizia e all’esercito
    23 gennaio 2023 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)