incontro

CENA DI SOLIDARIETA' PER UNA COMUNITA' DI DONNE INDIANE Proposta dall'associazione "ALTREVIE" via Caffaro, 10 – Roma Claudio Bocci: claudio.bocci@tiscali.it

9 novembre 2004
ore 20:30 (Durata: 2 ore)

C'è a Roma una coppia di indiani, Thomas (Tel: 06 6627278) e Nancy Myladoor, che gestiscono il ristorante "IL GURU" di via Cimarra (zona Monti) e contribuiscono con parte dei profitti, al sostentamento dei bambini assistiti nel centro di Thodupuzha, nella regione del Kerala, India meridionale.

Le condizioni nelle quali attualmente vivono gli ospiti delcentro sono purtroppo molto precarie e lo spazio è ormai insufficiente ad ospitarli. E' per questo che Thomas e Nancy, qualche anno fa, hanno costituito la fondazione "Mother & Child Foundation" con lo scopo di costruire una casa famiglia dove troveranno alloggio ragazze madri, donne e bambini orfani o portatori di handicap.
Il loro slogan è "Noi abbiamo fatto le fondamenta. Aiutateci ad arrivare al tetto"
Per far conoscere l'iniziativa e raccogliere contributi organizzano cene nel loro ristorante al prezzo di 30 euro che vengono destinati all'iniziativa.
Sono due persone davvero speciali, che dedicano molto tempo a questo progetto con frequenti viaggi in India e con iniziative davvero coinvolgenti.
La proposta è di vederci tutti nel loro ristorante per una cena (vi assicuro molto buona e abbondantissima)

Per maggiori informazioni:
Margherita Ferrucci
06 3200592 - 3352203646
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
  • Ecologia
    Health Impact Assessment of the steel plant activities in Taranto as requested by Apulia Region

    Studio OMS sull'impatto dell'ILVA di Taranto sulla salute

    Lo studio è stato richiesto dalla Regione Puglia ed è del giugno 2021, ed è uno studio predittivo. Nelle conclusioni si legge: "Le stime della presente relazione sono pienamente in linea con le precedenti valutazioni, effettuate da autorità regionali e altri ricercatori".
    12 gennaio 2022
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)