convegno

59° CONVEGNO GIOVANI: GENERAZIONE PRECARI creatività? politica? contemplazione? "anche il passero trova la casa, la rondine il nido..." (salmo 83,4)

27 dicembre 2004
ore 15:52

Il Convegno è proposto dalla "cittadella" con la collaborazione di "Pax Christi"

PROGRAMMA

Lunedì 27 dicembre
ore 21,15
cantare al vento della precarietà
”Red Quartett” con Carlo MATTI & Co

Martedì 28 dicembre

Ore 9,00
Raccontarsi precari ... e creativi
Tribuna Giovani: Anada FRANCESCONI, Paolo SZOST, Silvia TOMASSINI, un immigrato
coordina Tonio DELL’OLIO, responsabile nazionale di Pax Christi
Ore 16,00
Leggere la precarietà, oggi
Franco CASSANO, sociologo, e Marco GALLIZIOLI, fenomenologo delle religioni
Coordina Gianna GALIANO, della Cittadella
Ore 21,00
I lunedì al sole
film di Fernando Leon de Aranoa

Mercoledì 29 dicembre

Ore 9,00
Il lavoro, questo sconosciuto
Giancarlo Bregantini, vescovo di Locri e Paolo RAFFAELLI sindaco di Terni, già parlamentare.
coordina Francesco COMINA, giornalista
Ore 16,00
La politica: se non ora, quando ?
Luigi CIOTTI, di Libera, e Rosy BINDI, parlamentare, già ministro.
Ore 21,00
Gruppi autogestiti su varie tematiche

Giovedì 30 dicembre

Ore 9,00
... e se apriamo la finestra della contemplazione?
Rosanna Virgili, biblista – Testimonianza video di Tiziano TERZANI
coordina Mariano BORGOGNONI, scrittore
Ore 16,00

Ci sono ancora sogni per la generazione precari?
Ireneo FORGIARINI, francescano, - intervista video al poeta Mario Luzi, a cura di Renzo SALVI, capoprogetto Rai educational
Ore 21,00
pellegrinaggio di pace per le vie della città

ogni mattina, alle 8,30, preghiera in sala S. Giovanni
martedì e mercoledì, dalle 23 alle 24 – in cappella – pregh iera silenziosa


Informazioni – iscrizioni – sistemazioni: Cittadella Ospitalità – 06081 Assisi/PG – tel.075813231 – fax 075812445
e-mail: ospitalita@cittadella.org - Internet: www.cittadella.org

Per maggiori informazioni:
Cittadella Ospitalità
075813231
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Storia della Pace
    Installati nel 1960, furono smantellati dopo la Crisi di Cuba

    Le basi dei missili nucleari Jupiter in Puglia e Basilicata

    Le basi erano 10, di forma triangolare, con tre missili ognuna. Nell'ottobre del 1961 furono colpite quattro testate nucleari da fulmini, e in due casi venne attivato il processo fisico-chimico preliminare all'esplosione (che non avvenne). Un museo della pace e della memoria è oggi possibile
    Alessandro Marescotti
  • Disarmo
    Dal territorio del nostro Paese siano eliminate tutte le armi nucleari

    L’Italia ratifichi il Trattato sulla Proibizione delle Armi Nucleari

    La presenza di tali ordigni sul territorio italiano è in contrasto anche con il Trattato di non proliferazione delle armi nucleari, al quale l’Italia ha aderito nel 1975 impegnandosi a «non ricevere da chicchessia armi nucleari né il controllo su taliarmi, direttamente o indirettamente».
    16 gennaio 2021
  • Storia della Pace
    La storia della pace, dalla secolare opposizione alla guerra al recente pacifismo

    Che cosa è la Peace History

    Per Peace History si intende lo studio delle cause più profonde della guerra nonché dei mezzi per contrastarla e per gestire risoluzioni non violente dei conflitti. In questa pagina web vi sono alcuni riferimenti per la Peace History e link utili per tracciare una storia della pace
    16 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Pace
    Entrambe includono tematiche comuni nella propria area di competenza e hanno punto di contatto

    Educazione civica ed educazione alla pace: un confronto

    L'evoluzione dell’educazione civica ha portato a un sempre maggiore avvicinamento della stessa all’educazione alla pace, fino ad una sovrapposizione di competenze, che oggi può in certi contesti rendere difficile distinguere le due discipline.
    10 gennaio 2021 - Manuela Fabbro
  • Storia della Pace
    L'opposizione alla guerra è nata con la guerra stessa

    Le radici storiche del pacifismo

    Il movimento pacifista può diventare un soggetto storico consapevole dei propri compiti solo se ha la consapevolezza della sua storia. La storia della pace studia l'impegno positivo di chi si è opposto alla guerra. Ma è anche analisi strutturale delle cause dei conflitti armati.
    15 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti, Daniele Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)