seminario

Diritto alla mobilità: il ruolo dei trasporti sociali – seminario di studio

12 febbraio 2005
ore 09:30 (Durata: 4 ore)

Nella mattinata di sabato 12 febbraio, dalle 9.30 alle 13, la Sala Conferenze di Via Costellazioni 180 a Modena diverrà teatro del seminario di studio sul “Diritto alla mobilità e il ruolo dei trasporti sociali”, organizzato dall’Auser provinciale ( Associazione per l’autogestione dei Servizi e Solidarietà) in collaborazione con il Centro Servizi per il Volontariato di Modena.

L’iniziativa rientra nel più ampio progetto” Una rete d’argento per la solidarietà” che già nel titolo rivela il suo nobile fine, ovvero quello di mettere in campo interventi solidali coordinati, volti a combattere problemi quali l’emarginazione, la solitudine e altre diverse situazioni svantaggiate. Cardine primo di questo ambizioso programma è proprio il servizio di trasporto sociale, attraverso il quale l’associazione di volontariato Auser mette a disposizione mezzi propri e personale volontario per sopperire alle difficoltà legate alla mobilità in particolare delle persone anziane, le quali possono così avvantaggiarsi di un importante appoggio per lo svolgimento delle loro pratiche più o meno quotidiane, dalla visita medica e la terapia all’ospedale fino alla spesa nel supermercato di fiducia. Si tratta di un servizio in forte crescita, oggi attivo in diciotto comuni del territorio provinciale e che soltanto durante lo scorso periodo estivo ha risposto a più di quattromilacinquecento richieste di intervento, tutte esaudite a titolo gratuito.

Il convegno di sabato permetterà di conoscere più in profondità gli sviluppi e quelli che sono i proponimenti per il futuro di questo importante progetto sociale. Un progetto che nel suo divenire sempre più necessiterà di maggiori risorse sia umane che economiche: da una parte di personale volontario disposto a partecipare attivamente alla sua crescita e dall’altro di risorse finanziarie indispensabili per garantirne la continuità.

Proprio perché quello alla mobilità è un diritto di tutti i cittadini, ecco che il prossimo gradino da superare potrebbe divenire l’unione delle forze di area sia pubblica che privata per definire un vero e proprio piano territoriale del trasporto sociale, così da ottimizzare le risorse economiche e di personale disponibili ed estendere il servizio laddove è più carente. Un piano comune all’interno del quale crescere e poter consentire tempestive risposte a tutte le domande di bisogno presenti sul territorio provinciale.

Sono questi i vari temi all’ordine del giorno del convegno di sabato mattina, cui è invitata a partecipare l’intera cittadinanza e al quale interverranno Francesca Maletti, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Modena, Maurizio Guaitoli, Assessore alla Sanità e alle Politiche Sociali provinciale, Giorgio Bonim, presidente dell’Associazione Servizi Volontariato Modena, Carlo Giacobini, Coordinatore editoriale della rivista “Mobilità - Costruire l’economia” e alcuni esponenti dell’Auser, tra cui il suo presidente Maurizio Davolio.

Per maggiori informazioni tel. 0536/362211.

Diritto alla mobilità: il ruolo dei trasporti sociali
12 febbraio 2004, ore 9.30 – Sala conferenze Provincia di Modena
Via delle Costellazioni, 180 Modena

Per maggiori informazioni:
Giovanni Bursi
059212003
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Taranto Sociale
    Lo conferma lo studio dell'OMS

    Le emissioni dello stabilimento ILVA continuano ad essere incompatibili con la salute pubblica

    Da ora in poi, con i dati OMS che vanno a confermare le precedenti Valutazioni Danno Sanitario, non si può più considerare normale una situazione anomala. Questo rapporto dell'OMS a nostro parere costituisce notizia di reato.
    22 gennaio 2022 - Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
  • Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)