seminario

"Sindacalismo e Globalizzazione" come promuovere solidarietà e giustizia a livello globale

23 febbraio 2005
ore 10:00 (Durata: 7 ore)

Il Consiglio Generale della FIM-CISL nel suo cammino congressuale che si concluderà a Marina di Carrara il 15-17 giugno 2005, organizza un seminario di studio sul ruolo del sindacalismo internazionale di fronte alla Globalizzazione, in particolare rispetto ai processi di delocalizzazione e alla crescita del potere delle Imprese Multinazionali.
In Europa i sindacati sono sotto pressione per prolungare l'orario di lavoro o tagliare i salari se si vogliono mantenere i posti di lavoro. Nel sud e nell'est del mondo per attrarre gli investimenti si accetta il sacrificio dei diritti fondamentali dei lavoratori .
La risposta non può essere cercata continuando ad agire solo a livello nazionale. La strada è rafforzare l'azione ed il profilo del sindacalismo su scala globale e promuovere solidarietà e giustizia tra i lavoratori nel mondo. Ad esempio, facendo avanzare nella FEM (Federazione Europea dei Metalmeccanici) l'obiettivo della negoziazione collettiva a livello di imprese multinazionali, diffondendo la negoziazione come International Metalworkers Federation degli Accordi quadro internazionali per il rispetto dei diritti fondamentali nelle unità produttive e tra i sub-fornitori delle Imprese Multinazionali in ogni parte del mondo, organizzando campagne di solidarietà e progetti di cooperazione internazionale.
In quest'ottica il seminario sarà anche l’occasione per mettere a punto le campagne della FIM-CISL a sostegno dei diritti umani e sindacali in Colombia, Cina e Turchia e l'impegno di raccolta fondi per la costruzione del sindacato dei metalmeccanici in Mozambico, nell’ambito del progetto Africa della CISL e dei programmi della IMF.
La relazione introduttiva del seminario sarà svolta da Toni Ferigo (esperto sindacale, già segretario della IMF) e, al dibattito, parteciperanno il sindacalista sudafricano Brian Fredricks (segretario generale aggiunto IMF), il sindacalista tedesco Jürgen Stamm (segretario generale IG Metall di Stoccarda) e il sindacalista brasiliano Fernando Lopes (segretario generale CNM-CUT).
Il seminario di studi sarà concluso dal segretario generale della FIM-CISL, Giorgio Caprioli.

Per maggiori informazioni:
Gianni Alioti
348 9026909
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1984: A Torino muore Domenico Sereno Regis, presidente del MIR italiano e attivissimo militante nonviolento

Dal sito

  • Conflitti
    Un forum per promuovere un appello contro la guerra

    Il conflitto in Ucraina e il ruolo del movimento per la pace

    In questa pagina web riportiamo le voci di tutti coloro che stanno partecipando ai webinar di PeaceLink con lo scopo di definire una piattaforma comune di obiettivi finalizzati a evitare una degenerazione dell'aspro confronto in atto fra la Russia e la Nato
    22 gennaio 2022 - Redazione PeaceLink
  • Taranto Sociale
    Lo conferma lo studio dell'OMS

    Le emissioni dello stabilimento ILVA continuano ad essere incompatibili con la salute pubblica

    Da ora in poi, con i dati OMS che vanno a confermare le precedenti Valutazioni Danno Sanitario, non si può più considerare normale una situazione anomala. Questo rapporto dell'OMS a nostro parere costituisce notizia di reato.
    22 gennaio 2022 - Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
  • Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)