incontro

SEMI di PACE, incontro sulla questione israelo-palestinese

3 marzo 2005
ore 17:30

con la partecipazione di:

ALI ABU AWWAD, palestinese

Project Manager

EMANUELA CASOUTO, israeliana

Art curator
Group facilitator


di PARENTS CIRCLE


Presiede e modera il giornalista

GIORGIO ACQUAVIVA


Presenta l’iniziativa “Semi di pace”

LUCIA CUOCCI

Semi di pace
La rivista “Confronti” di Roma (www.confronti.net) da alcuni anni promuove l’iniziativa “Semi di pace”, programma di incontri tra testimoni di pace israeliani e palestinesi, che vengono invitati in Italia perché possano conoscersi meglio tra loro e poi condividere con il pubblico italiano le loro esperienze ed analisi. A Milano ogni anno, dal 2003, si organizza uno di questi incontri di Semi di pace. L’edizione di quest’anno è promossa, in collaborazione con Confronti, da: Ufficio per l’ecumenismo e il dialogo della Diocesi di Milano, Centro di Documentazione Mondialità, Consiglio delle Chiese cristiane di Milano, Centro Italiano per la Pace in Medio Oriente.

The Parents Circle
Associazione formata da genitori o familiari – duecentocinquanta israeliani, duecentocinquanta palestinesi – che, pur avendo perduto i propri figli o parenti nel conflitto fra i loro popoli, s’impegnano a cercare vie di riconciliazione e di dialogo per la pace. Non dispongono di un budget e non hanno finalità politiche se non quella di orientare i propri dirigenti al negoziato (www.theparentscircle.com e www.parentscircle.israel.net).

Aderiscono all’iniziativa
AGESCI, Azione Cattolica Milano, Caritas Ambrosiana, Centro Ecumenico Europeo per la Pace, Centro di Pastorale Giovanile, Centro Sociale Ambrosiano, Pastorale dei Migranti, Pastorale Missionaria, Pastorale Sociale e del Lavoro, Pax Christi, Servizio I.R.C. - Un ringraziamento particolare a Promos

Per maggiori informazioni:
Tel. 02.8556.355 – fax 02.8556.357
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Taranto Sociale
    Nuovo studio italiano pubblicato sullo Scientific Report di Nature

    Danni neurotossici causati da piombo e arsenico nei bambini di Taranto

    Disturbi da deficit di attenzione, autismo e iperattività, sarebbero riscontrati in numero maggiore, nei quartieri più vicini al siderurgico: Tamburi e Paolo VI. Siamo stanchi di prestare le nostre vite e quelle dei nostri figli, come se fossimo cavie da laboratorio.
    19 giugno 2021 - Giustizia per Taranto
  • Taranto Sociale
    I dati relativi alle polveri sottili (PM2,5 e PM10) e al biossido di azoto (NO2)

    Ex Ilva: Peacelink, rischio cancerogeno inaccettabile

    “L’aria di Taranto non rispetta i limiti dell'Organizzazione mondiale della sanità” dice Peacelink, per la quale “a fronte di una situazione sanitaria fortemente compromessa, la popolazione di Taranto dovrebbe godere di una protezione particolare".
    18 giugno 2021 - AGI (Agenzia Giornalistica Italia)
  • Disarmo
    Biden e Putin siglano un comunicato congiunto “on Strategic Stability”

    Good News? La speranza continua

    "Gli Stati Uniti e la Russia avvieranno insieme un dialogo bilaterale integrato di stabilità strategica nel prossimo futuro, che sarà deliberato e solido. Attraverso questo Dialogo, cerchiamo di gettare le basi per future misure di controllo degli armamenti e di riduzione dei rischi.”
    17 giugno 2021 - Roberto Del Bianco
  • Sociale
    Siamo nel 2021 e le donne, qui, in Italia, italiane e straniere, ancora non possono dire no!

    Saman

    Saman non è stata uccisa per ordine del Corano. Saman è stata uccisa dal sistema patriarcale. La sua uccisione è un femminicidio come qualsiasi femminicidio che succede quotidianamente in Italia e ovunque a conseguenza di una mentalità maschilista marcia ed arretrata
    17 giugno 2021 - Gulala Salih (Donna curda cittadina italiana. Attivista per la pace e i diritti delle donne e dei bambini)
  • Sociale
    Ilaria Di Roberto: «non siamo un sesso debole, siamo sopravvissute».

    «Quanto subisco rispecchia il concetto di femminicidio in vita»

    La denuncia pubblica di quanto subisce da anni e dell’ultima molestia subita l’11 giugno e un drammatico appello, «ho bisogno di essere creduta e di aiuto».
    17 giugno 2021 - Alessio Di Florio
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)