incontro

SEMI di PACE, incontro sulla questione israelo-palestinese

3 marzo 2005
ore 17:30

con la partecipazione di:

ALI ABU AWWAD, palestinese

Project Manager

EMANUELA CASOUTO, israeliana

Art curator
Group facilitator


di PARENTS CIRCLE


Presiede e modera il giornalista

GIORGIO ACQUAVIVA


Presenta l’iniziativa “Semi di pace”

LUCIA CUOCCI

Semi di pace
La rivista “Confronti” di Roma (www.confronti.net) da alcuni anni promuove l’iniziativa “Semi di pace”, programma di incontri tra testimoni di pace israeliani e palestinesi, che vengono invitati in Italia perché possano conoscersi meglio tra loro e poi condividere con il pubblico italiano le loro esperienze ed analisi. A Milano ogni anno, dal 2003, si organizza uno di questi incontri di Semi di pace. L’edizione di quest’anno è promossa, in collaborazione con Confronti, da: Ufficio per l’ecumenismo e il dialogo della Diocesi di Milano, Centro di Documentazione Mondialità, Consiglio delle Chiese cristiane di Milano, Centro Italiano per la Pace in Medio Oriente.

The Parents Circle
Associazione formata da genitori o familiari – duecentocinquanta israeliani, duecentocinquanta palestinesi – che, pur avendo perduto i propri figli o parenti nel conflitto fra i loro popoli, s’impegnano a cercare vie di riconciliazione e di dialogo per la pace. Non dispongono di un budget e non hanno finalità politiche se non quella di orientare i propri dirigenti al negoziato (www.theparentscircle.com e www.parentscircle.israel.net).

Aderiscono all’iniziativa
AGESCI, Azione Cattolica Milano, Caritas Ambrosiana, Centro Ecumenico Europeo per la Pace, Centro di Pastorale Giovanile, Centro Sociale Ambrosiano, Pastorale dei Migranti, Pastorale Missionaria, Pastorale Sociale e del Lavoro, Pax Christi, Servizio I.R.C. - Un ringraziamento particolare a Promos

Per maggiori informazioni:
Tel. 02.8556.355 – fax 02.8556.357
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Editoriale
    Svolta storica nel diritto internazionale

    Da oggi le armi nucleari diventano illegali

    Entra in vigore il TPNW (Treaty on the Prohibition of Nuclear Weapons), detto anche TPAN (Trattato di Proibizione della Armi Nucleari. Le armi nucleari vengono messe al bando in quanto armi indiscriminate. E' una vittoria del movimento pacifista internazionale e della campagna ICAN.
    22 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Disarmo
    Un evento online promosso da Abolition 2000

    All’entrata in vigore del TPAN, ricordando la prima Risoluzione delle N.U.

    Ecco dei giorni che sembrano incastrarsi in un incrocio di eventi e di opportunità per l’obiettivo del disarmo atomico. Il nuovo Presidente U.S.A. Biden. Il TPNW. E il 75° anniversario della Risoluzione 1 (1) delle Nazioni Unite
    21 gennaio 2021 - Roberto Del Bianco
  • Disarmo
    Il trattato TPAN ha raggiunto la sua attuazione

    Nucleare civile e militare: una bomba!

    Il trattato ONU TPAN per la proibizione delle armi nucleari il 22 gennaio 2021 entra in vigore, anche se ha dei limiti perché non è stato ancora né firmato, né ratificato da nessuno dei paesi che detengono l’arma nucleare
    17 gennaio 2021 - Laura Tussi
  • Latina

    Honduras, l'esodo della disperazione

    Anno nuovo, nuove carovane migranti, vecchi mali
    19 gennaio 2021 - Giorgio Trucchi
  • Editoriale
    Webinar di PeaceLink sul Trattato per la Proibizione delle Armi Nucleari (TPAN)

    Formare i docenti per educare al disarmo nucleare nelle scuole italiane

    Fra due giorni entra in vigore il TPAN. Sarà necessario un lavoro di ampia sensibilizzazione dell'opinione pubblica perché anche l'Italia aderisca. L'Educazione civica può diventare un'ora settimanale di formazione alla cittadinanza globale sulle tematiche dell'ambiente, della pace e del disarmo.
    20 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)