festa

CULTURA MISTA Suoni, danze e sapori della DIGNITA’

19 giugno 2005
ore 12:00

Il gruppo Mani Tese di Mestre,il gruppo 3026 e l’associazione Ucraina più sono orgogliosi di invitarvi allo spettacolo “HISTORIA DO BRASIL”: dalle strade di Recife una storia del Brasile interpretata, suonata e ballata dal gruppo di artisti di strada brasiliani Pè No Chao ( http://www.manitese.it/index.php?focus ).
La tappa veneziana di questo incredibile gruppo di “ragazzi di strada” si terrà domenica 19 giugno (dalle 17.00) presso Forte Carpendo, a Mestre, nel corso dell’iniziativa “Cultura Mista: suoni, danze, sapori della dignità”.
Una giornata di festa tra racconti dei partigiani veneziani, cibi ucraini, danze brasiliane: differenti esperienze legate dalla comune lotta per la dignità.
Programma:
12.30- LE NOSTRE RADICI: spritz con i partigiani. Dalla viva voce di Renato Benedetti Presidente provinciale dell’ANPI la storia di tre partigiane veneziane.
13.00- RADICI A TAVOLA: pranzo/grigliata con specialità ucraine e venete (ad offerta libera)
15.00- Film: I GIORNI VERI. LE RAGAZZE DELLA RESISTENZA. Interverrà Maria Teresa Sega, ricercatrice dell'Istituto Veneziano per la Storia della Resistenza e della Società Contemporanea
17.00- HISTORIA DO BRASIL: la storia delle diverse culture del Brasile raccontata attraverso musica e danze del gruppo PE’ NO CHAO
Per informazioni e prenotazioni (solo per il pranzo): mestre@manitese.it , 3498144769 (pomeriggio e sera)

Per maggiori informazioni:
mani tese mestre
3289766591
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1991: Alle ore 0,50 inizia la Guerra del Golfo, la prima dopo la fine della Guerra Fredda

Dal sito

  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
  • Ecologia
    Health Impact Assessment of the steel plant activities in Taranto as requested by Apulia Region

    Studio OMS sull'impatto dell'ILVA di Taranto sulla salute

    Lo studio è stato richiesto dalla Regione Puglia ed è del giugno 2021, ed è uno studio predittivo. Nelle conclusioni si legge: "Le stime della presente relazione sono pienamente in linea con le precedenti valutazioni, effettuate da autorità regionali e altri ricercatori".
    12 gennaio 2022
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)