convegno

A sostegno dell'appello "Intelettuali in difesa dell'Umanità" Verso Caracas 2006 - VI Forum Sociale Mondiale Policentrico

25 novembre 2005

IL LABORATORIO LATINOAMERICANO PER LE ALTERNATIVE
Il convegno si propone come momento di riflessione in preparazione del Forum Sociale Mondiale Policentrico di Caracas del gennaio 2006. In particolare a partire dall’apporto dell’intellettualità impegnata nel mondo, avente a cuore i problemi della giustizia e della democrazia. E’ l’occasione per ascoltare e interloquire con esponenti autorevoli provenienti dall’America Latina, il laboratorio oggi forse più interessante nel mondo dal punto di vista politico, culturale e sociale.

venerdì 25 novembre 2005 ore 18.30-23.30

Saluto dell'assessora IRMA DIOLI - Provincia di Milano

Intervengono
SAMIR AMIN (pres. Forum Mondiale delle Alternative)
I compiti della lotta antimperialista nella fase attuale
ANA ESTHER CECEÑA (economista UNAM – CLACSO, Messico)
La politica dell'amministrazione George W. Bush in rapporto al “laboratorio latinoamericano”
CLAUDIA KOROL (giornalista di América Libre e Adital, Argentina)
Le sfide dei movimenti popolari nel processo di integrazione Latinoamericana
LUCIANA CASTELLINA (giornalista e scrittrice)
E' la Rivoluzione Bolivariana l'avvio di un nuovo socialismo?
Reverendo RAUL SUAREZ RAMOS (deputato, direttore del CMMLK, Cuba)
L'Alternativa Bolivariana per le Americhe dalla prospettiva della teologia cubana e latinoamericana
JOSÉ LUIZ DEL ROIO (Consiglio Internazionale FSM)
Il futuro del Forum Sociale Mondiale
GIORGIO RIOLO (Presidente Ass. Cult. Punto Rosso-FMA)
Alcune note sulle radici e sullo sviluppo del socialismo entro le alternative alla globalizzazione neoliberista
Coordina JOSÉ LUIS TAGLIAFERRO (Ass, Cult. Punto Rosso-FMA)

(Dalle 18 alle 21,30 sarà presente un servizio di ristoro a cura del bar della CdL di Milano)

Sabato 26 novembre 2005 ore 9.30-14

Saluto della assessora DANIELA BENELLI - Provincia di Milano

Intervengono
JACOBO TORRES DE LEON (coordinatore gruppo facilitatore del VI FSM Policentrico, Venezuela)
Processo e sviluppi della Rivoluzione Bolivariana
QUINTIN CABRERA (poeta e cantautore, Uruguay)
La poesia e la musica come strumenti di liberazione
GILBERTO MARINGONI (scrittore, storico e giornalista, Brasile)
Proposte per una agenda post-neoliberista
YAMILA COHEN VALDES (rappresentante dell’appello “Intellettuali in difesa dell’Umanità”, Cuba)
La rete delle reti in difesa dell'Umanità
GIULIO GIRARDI (teologo della liberazione)
L'insorgere dei popoli indigeni e l'alternativa di civiltà
VITTORIO AGNOLETTO (parlamentare europeo, commissione esteri)
La sinistra europea e l'America latina
Conclusioni SAMIR AMIN
Coordina NERINA BENUZZI (Segreteria Camera del Lavoro di Milano)

Durante l'incontro verrà presentato il nuovo libro di Giulio Girardi, Che Guevara visto da un cristiano. Il significato etico della sua scelta rivoluzionaria, Sperling & Kupfer, Milano 2005

organizzano
ALTERNATIVE EUROPA, ASSOCIAZIONE CULTURALE PUNTO ROSSO-FORUM MONDIALE DELLE ALTERNATIVE, INTELLETTUALI IN DIFESA DELL’UMANITA’, CMMLK (CENTRO MEMORIAL DR. MARTIN LUTHER KING JR., Chiesa Battista, Cuba), LAVORO E SOCIETA' – AREA PROGRAMMATICA CGIL MILANO, PROVINCIA DI MILANO – ASSESSORATI ALLA PACE E ALLA CULTURA
aderiscono
SELVAS, RIVISTA ALTERNATIVE, ATTAC MILANO, URIHI e altri in via di definizione

Per maggiori informazioni:
Associazione Culturale Punto Rosso-Forum Mondiale delle Alternative
02875045
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)