manifestazione

Peace Parade

2 giugno 2006
ore 10:00

APPELLO ROMANO PER IL 2 GIUGNO

Siamo organizzazioni, reti, movimenti romani impegnate per la pace e i diritti.

Abbiamo sottoscritto nei giorni scorsi l’appello nazionale per chiedere la sospensione della parata militare del 2 giugno.
Siamo convinti che la Festa della Repubblica fondata sul lavoro e sulla pace meriterebbe ben altra celebrazione.

Il 2 giugno dovrebbe essere la festa dei cittadini e delle cittadine che ogni giorno, con il loro lavoro e il loro impegno, affermano e difendono i valori della nostra Costituzione.

Nonostante il dibattito che si è aperto nel paese e anche nel Parlamento, il Governo ha confermato che la parata si farà.
Noi contestiamo questa decisione e contesteremo la parata con modalità diffuse, creative, pacifiche.

L’appuntamento per coloro che a Roma intendono testimoniare l’Italia che ripudia la guerra e ogni forma di riarmo e di militarismo, che rispetta l’articolo 11 e chiede il ritiro delle truppe italiane dall’Iraq e dall’Afghanistan, è a PONTE S. ANGELO ALLE ORE 10

PROGRAMMA DELLE INIZIATIVE

ORE 10. SIT-IN A PONTE S.ANGELO. Imbandieramento con striscioni e bandiere arcobaleno.
Presidi informativi con la campagna Controlarms e altre campagne del movimento contro la guerra
Lettura di poesie contro la guerra
Performance del mimo Armando Profumi
Performance delle Donne in Nero
"Die In" con sirena e mimesi del bombardamento
Interventi al microfono.

ORE 11,30. PARTENZA della PEACEPARADE (corteo) con bandierone arcobaleno sul lungotevere.

Con sosta a PONTE GARIBALDI E SISTEMAZIONE DEL GRANDE BANDIERONE ARCOBALENO sulle balaustre,
proseguimento per Via arenula fino a Largo Argentina

ORE 12. SIT-IN A LARGO ARGENTINA CON DISCORSI CONCLUSIVI, filmati, volantinaggio.

ADESIONI

ARCI-LAZIO
Bastaguerra-Roma
Laboratorio di resistenza alla guerra-Roma
Radio citta'aperta
Casa della Pace-Testaccio
AFFI-Roma (Ass. Fed.Femminista Intern.)
ACTION-Roma
WILPF-Roma
Confederazione COBAS
Casa delle Culture-Roma
Donne in Nero
Unponteper...
FIOM-Roma Sud
FIOM-Roma Nord
Essere comunisti-Prc Roma
Rete ROMARCOBALENO
LILLIPUT-ROMA
PAX-CRISTI-ROMA
Mani Tese- Roma
TAM TAM per Korogocho
Archivio Disarmo
ASSOCIAZIONE "ITALIA-IRAQ.L'IRAQ AGLI IRACHENI"
Emergency-Roma
CASAPACE-ROMA
ASSOCIAZIONE LIBERA
ReteComune-Roma
Sinistra Critica-area programmatica del PRC-Roma
Partito Umanista
RETE Artisti contro le guerre
Arteinmovimento
Ass. Giuristi Democratici-Roma
U.S. Citizens for peace and justice-Roma

INFO: nellagin@fastwebnet.it

Per maggiori informazioni:
Nella Ginatempo
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Dal sito

  • Latina
    Honduras

    Miriam Miranda: “Affrontiamo persone potenti, ma non smetteremo mai di lottare”

    Due mesi dalla sparizione forzata di Snaider, Milton, Suami, Gerardo e Junior
    23 settembre 2020 - Giorgio Trucchi
  • Kimbau
    Intervista sulla solidarietà al tempo della pandemia

    Chiara Castellani: "Pensare al proprio prossimo"

    "O si entra in questa dimensione di voler pensare agli altri e ciascuno di noi entra in questa prospettiva anche di globalizzazione della solidarietà con gli altri, o non riusciremo a salvarci tutti assieme, in questo dovremmo imparare anche dall’Africa".
    22 settembre 2020 - Laura Tussi
  • Ecologia
    Era nato a Nova Milanese nel 1942

    E' morto Virginio Bettini

    Ha collaborato con Barry Commoner e con lui pubblicò a doppia firma "Ecologia e lotte sociali" nel 1976. Insieme andarono in Vietnam per denunciare i disastri causati dalla diossina lanciata dagli USA nella guerra chimica. E' stato europarlamentare verde.
    21 settembre 2020 - Laura Tussi
  • Disarmo
    Una novità che invita gli attuali governi ad una svolta

    Invito ad aderire al Trattato delle Nazioni Unite sulla proibizione delle armi nucleari

    Cinquantasei ex presidenti, primi ministri, ministri degli esteri e ministri della difesa di 20 stati membri della NATO, nonché Giappone e Corea del Sud, hanno appena pubblicato una lettera aperta
    21 settembre 2020 - Tim Wright (Coordinatore ICAN)
  • Cultura
    Resa popolare su TikTok

    Jerusalema

    La canzone nasce come un brano gospel nelle chiese evangeliche, prima di diventare quello che comunemente definiamo tormentone
    17 settembre 2020 - Virginia Mariani
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)