esposizione

25 Giornata mondiale dei malati di lebbra (AIFO)

25 gennaio 2004
ore 09:00 (Durata: 5 ore)

PAX CHRISTI
PEACELINK-telematica per la Pace,

LIBERA(ass.nomi,numeri contro le mafie)

(PAX CHRISTI,Movimento Internazionale cattolico per la Pace www.paxchristi.it;

Associazione Nazionale PEACELINK-telematica per la Pace e la nonviolenza www.peacelink.it;

Associazione Nazionale LIBERA-Ass.nomi,numeri contro le mafie www.libera.it; )

di CASERTA e PROVINCIA

in collaborazione con:

AIFO(Amici italiani Raoul Follerau)

e AIFO di Caserta (www.aifo.it;)

Saranno presenti con un banchetto di Solidarietà e di raccolta fondi

dalle ore 9:00 alle 14:00 del 25 Gennaio 2004

a PIEDIMONTE MATESE(Caserta)

in Piazza CARMINE

In occasione della:

CINQUANTUNESIMA GIORNATA MONDIALE DEI MALATI DI LEBBRA

"La peggiore guerra e lebbra che semina più VITTIME è quella

della FAME,della POVERTA',delle MALATTIE.e dell'INDIFFERENZA!

Interroga TE stesso e non permettere che simile ingiustizia continui a seminare altre stragi d'innocenti nel nostro tempo.Interroga Te stesso e impegnati a costruire una nuova civiltà, basata sulla Solidarietà,Giustizia e sulla Pace!"

Invitiamo tutti a partecipare al banchetto di solidarietà presente in piazza, che insieme a del materiale informativo(progetti AIFO ,libri;piccoli gadget:cappellini-palloncini..)e materiale di sensibilizzazione sulla Pace, Boicottaggio e Campagne contro la guerra promosso dalle Associazioni che hanno organizzato la presente iniziativa,ci sarà anche:"Il Miele della Solidarietà" attraverso la cui vendita,verranno raccolte donazioni a favore dei i malati di lebbra dell'India.

-Le Associazioni per la Pace,la Nonviolenza e la Giustizia:-

"Pax Christi, Peacelink, Libera, Aifo"

di Caserta e prov. vi ringraziano vi aspettano.

Aderiscono all'iniziativa:

AGESCI (Piedimonte Matese-CE);AGESCI(S.Nicola La Strada-CE);Associazione NUOVI ORIZZONTI onlus(Alife-Ce);Associazione AVO(Piedimonte MAtese-CE);CARITAS diocesana(Alife-Caiazzo);PASTORALE GIOVANILE diocesana(Alife-Caiazzo);Parrocchia AVE GRAZIA PLENA(Piedimonte Matese-CE);Parrocchia S.MARIA

MAGGIORE (Piedimonte Matese-CE);Rettoria S.LUCIA ad Torani aquas(Piedimonte Matese-CE);Parrocchia S.MARIA ASSUNTA(Alife-CE);Chiesa S.Caterina(Alife-Ce);Parrocchia S.Marcello(Sepicciano-CE);Oratorio S.GIOVANNI BOSCO(salesiani,Piedimonte Matese-CE);AZIONE CATTOLICA diocesana(Alife-Caiazzo); LEGAMBIENTE(Piedimonte Matese-CE); LEGAMBIENTE(Caserta);SCUOLA DI PACE onlus (Napoli); Rete LILLIPUT (Napoli); www.papaboys.it (i giovani della GMG);Centro GIOVANI AGORA'(Portici-NA);
Tutti gli amici e simpatizzanti;

Per maggiori informazioni:
ginocchio agnese
0823/918568
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Taranto Sociale
    Lo conferma lo studio dell'OMS

    Le emissioni dello stabilimento ILVA continuano ad essere incompatibili con la salute pubblica

    Da ora in poi, con i dati OMS che vanno a confermare le precedenti Valutazioni Danno Sanitario, non si può più considerare normale una situazione anomala. Questo rapporto dell'OMS a nostro parere costituisce notizia di reato.
    22 gennaio 2022 - Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
  • Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)