esposizione

25 Giornata mondiale dei malati di lebbra (AIFO)

25 gennaio 2004
ore 09:00 (Durata: 5 ore)

PAX CHRISTI
PEACELINK-telematica per la Pace,

LIBERA(ass.nomi,numeri contro le mafie)

(PAX CHRISTI,Movimento Internazionale cattolico per la Pace www.paxchristi.it;

Associazione Nazionale PEACELINK-telematica per la Pace e la nonviolenza www.peacelink.it;

Associazione Nazionale LIBERA-Ass.nomi,numeri contro le mafie www.libera.it; )

di CASERTA e PROVINCIA

in collaborazione con:

AIFO(Amici italiani Raoul Follerau)

e AIFO di Caserta (www.aifo.it;)

Saranno presenti con un banchetto di Solidarietà e di raccolta fondi

dalle ore 9:00 alle 14:00 del 25 Gennaio 2004

a PIEDIMONTE MATESE(Caserta)

in Piazza CARMINE

In occasione della:

CINQUANTUNESIMA GIORNATA MONDIALE DEI MALATI DI LEBBRA

"La peggiore guerra e lebbra che semina più VITTIME è quella

della FAME,della POVERTA',delle MALATTIE.e dell'INDIFFERENZA!

Interroga TE stesso e non permettere che simile ingiustizia continui a seminare altre stragi d'innocenti nel nostro tempo.Interroga Te stesso e impegnati a costruire una nuova civiltà, basata sulla Solidarietà,Giustizia e sulla Pace!"

Invitiamo tutti a partecipare al banchetto di solidarietà presente in piazza, che insieme a del materiale informativo(progetti AIFO ,libri;piccoli gadget:cappellini-palloncini..)e materiale di sensibilizzazione sulla Pace, Boicottaggio e Campagne contro la guerra promosso dalle Associazioni che hanno organizzato la presente iniziativa,ci sarà anche:"Il Miele della Solidarietà" attraverso la cui vendita,verranno raccolte donazioni a favore dei i malati di lebbra dell'India.

-Le Associazioni per la Pace,la Nonviolenza e la Giustizia:-

"Pax Christi, Peacelink, Libera, Aifo"

di Caserta e prov. vi ringraziano vi aspettano.

Aderiscono all'iniziativa:

AGESCI (Piedimonte Matese-CE);AGESCI(S.Nicola La Strada-CE);Associazione NUOVI ORIZZONTI onlus(Alife-Ce);Associazione AVO(Piedimonte MAtese-CE);CARITAS diocesana(Alife-Caiazzo);PASTORALE GIOVANILE diocesana(Alife-Caiazzo);Parrocchia AVE GRAZIA PLENA(Piedimonte Matese-CE);Parrocchia S.MARIA

MAGGIORE (Piedimonte Matese-CE);Rettoria S.LUCIA ad Torani aquas(Piedimonte Matese-CE);Parrocchia S.MARIA ASSUNTA(Alife-CE);Chiesa S.Caterina(Alife-Ce);Parrocchia S.Marcello(Sepicciano-CE);Oratorio S.GIOVANNI BOSCO(salesiani,Piedimonte Matese-CE);AZIONE CATTOLICA diocesana(Alife-Caiazzo); LEGAMBIENTE(Piedimonte Matese-CE); LEGAMBIENTE(Caserta);SCUOLA DI PACE onlus (Napoli); Rete LILLIPUT (Napoli); www.papaboys.it (i giovani della GMG);Centro GIOVANI AGORA'(Portici-NA);
Tutti gli amici e simpatizzanti;

Per maggiori informazioni:
ginocchio agnese
0823/918568
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1925: Accordo internazionale per mettere al bando i gas velenosi

Dal sito

  • Taranto Sociale
    Lettera al Ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani

    Richiesta di fermo batteria 12 cokeria ILVA per mancata messa a norma

    E' stato autorizzato uno scenario emissivo (6 milioni di tonnellate annue di acciaio) a cui corrisponde un rischio cancerogeno inaccettabile. Tutto ciò è acclarato dalla nuova VDS (Valutazione Danno Sanitario) sarà segnalato alla Procura della Repubblica
    15 giugno 2021 - Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
  • Laboratorio di scrittura
    Occorre appoggiare questa inchiesta e farne una bandiera di onestà e di trasparenza

    Dai veleni dell'Ilva al puzzo dell'inchiesta di Potenza

    Che l'Ilva inquinasse lo si sapeva. Ma qui si arriva a un livello di manipolazione delle istituzioni inusitato. Un sistema di potere occulto - con manovre bipartisan - ha tentato di fermare a Taranto l'intransigenza della magistratura prima dall'esterno e poi dall'interno.
    15 giugno 2021 - Alessandro Marescotti
  • Ecologia
    Produzione ILVA a Taranto

    Anche 6 milioni di tonnellate di acciaio sono troppe

    E adesso come faranno ad autorizzare 8 milioni di tonnellate/anno se già 6 mettono a rischio la salute della popolazione? Arpa Puglia, Aress e Asl fanno i calcoli ed emerge ciò che era ovvio. La VIIAS del 2019 aveva dato rischio sanitario inaccettabile a 4,7 milioni di tonnellate/anno di acciaio.
    20 maggio 2021 - Redazione PeaceLink
  • Ecologia
    Ilva, a Taranto pure lo Stato si è liquefatto

    Ma i soldi del recovery Plan non potrebbero risarcire Taranto dandole un futuro pulito?

    Dopo la sentenza di primo grado che ha condannato i Riva per disastro ambientale e disposto la confisca degli impianti, ed ecco emergere un’impressionante continuità di pratiche illegali finalizzate ad ammorbidire l’azione della magistratura.
    11 giugno 2021 - Gad Lerner
  • Ecologia
    Il fervido cattolicesimo dei Riva

    Inquinavano e credevano in Dio

    E' crollato definitivamente il sistema di potere che veniva benedetto e celebrato a Pasqua e Natale in fabbrica, con generose donazioni dai Riva all'ex arcivescovo di Taranto monsignor Benigno Papa.
    11 giugno 2021 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)