rappresentazione teatrale

GENOVA 01

25 febbraio 2004
ore 21:00 (Durata: 1 ore)

GENOVA 01
Di Fausto PARAVIDINO / Con Simone GANDOLFO, Nicola PANNELLI, Antonia TRUPPO
Regia di Filippo DINI / costumi, luci, proiezioni Laura BENZI
Musiche Michele RABBIA e Giovanni MAIER
PRODUZIONE TEATRO STABILE DI PISTOIA
Da mercoledì 25 a venerdì 27 febbraio, ore 21
Biglietti Eur. 10,00/8,00/6,00 / Biglietti acquistabili anche on line su WWW.HAPPYTICKET.IT

//Oltre agli 8 grandi c’è un sacco di altra gente spesso con delle idee anche migliori//

GENOVA 01 racconta ciò che avvenne a Genova al di fuori della zona rossa durante i giorni del G8.
I protagonisti spiegano che è necessario raccontare questa storia perché non venga dimenticata e per contrastare il servilismo e la disinformazione della televisione, ma soprattutto ritengono che da Genova in poi il disegno folle di chi governa il mondo si è palesato in tutta la sua brutalità e quindi non si più far finta di niente e lo stupore non basta più, siamo in guerra, bisogna agire.
Dice il regista, Filippo Dini: “Non credo ad un teatro politico, credo invece nella possibilità di un teatro civile, in quanto portatore di verità. Portare in teatro questa storia significa si costruire completamente in noi la necessità stessa della nostra arte oggi, creare i presupposti perché la tragedia possa trovare liberamente espressione attraverso di noi. Per fare questo non possiamo far altro che ricercare la verità, la verità nella nostra arte e la verità nel profondo della materia che trattiamo. Una ricerca fatta su due binari, che nel nostro lavoro si fondono in un unico pensiero, ed è per questo che le menzogne di Piazza Alimonda, la repressione nelle strade, l’assalto alla Diaz, le torture di Bolzaneto offendono la nostra dignità, fanno a pezzi il nostro senso di giustizia e impoveriscono i nostri desideri.” Scritto dal drammaturgo enfant prodige della scena italiana, Fausto Paravidino, GENOVA 01 è uno spettacolo scabro e semplice, duro ed emozionante che presenta la storia da un ”altro” punto di vista; uno spettacolo che farà parlare e pensare molto.

Durante i tre giorni dello spettacolo sarà visibile all’interno del teatro la MOSTRA FOTOGRAFICA: "CAMMINARE DOMANDANDO. I GIORNI DEL G8 MA NON SOLO", a cura del Forum Sociale del Ponente Genovese: 450 foto rigorosamente originali accompagnate da testimonianze e riflessioni:
uno "spaccato" del percorso del “movimento dei movimenti” dai mesi che precedono il luglio 2001 fino al Forum Europeo di Parigi, passando per le mobilitazioni contro la guerra e contro la Bossi-Fini, le marce Perugia-Assisi, la manifestazione organizzata dalla CGIL il 23 marzo 2002 a Roma, gli anniversari del luglio 2002 e 2003 a Genova, il Forum Europeo di Firenze e la grandissima manifestazione a Roma del 15 febbraio 2003. Il nucleo più importante è dedicato al luglio 2001. In particolare, le foto - scattate da chi ha partecipato ai cortei - ritraggono la grande festa pacifista a Genova .Non mancano momenti di riflessione dedicati alla Diaz (con alcune delle foto originali pubblicate all’epoca su Diario) ed alla memoria di Carlo Giuliani.

Per maggiori informazioni:
TEATRO CARGO
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1967: A Firenze muore don Lorenzo Milani.
  • Anno 1948: Viene proclamata la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani

Dal sito

  • Conflitti
    La CIA è presente sul terreno

    Forze speciali della Nato già operano in Ucraina

    Un'operazione segreta che coinvolge le forze delle operazioni speciali statunitensi indica l'entità dello sforzo per assistere l'esercito ucraino che non ha ancora ricevuto le nuove armi.
    26 giugno 2022
  • Cultura
    Quattro giorni di cinema al femminile a Taranto

    Mostra del Cinema di Taranto dal tema «Lo sguardo della tigre»

    Storie di donne, testimonianze di vita di registe e attrici che da Afghanistan, Iran, Palestina e Marocco si danno appuntamento a Taranto.
    23 giugno 2022 - Fulvia Gravame
  • Pace
    I dati del sondaggio europeo ECFR dà i pacifisti in minoranza fra i Grünen

    I Verdi tedeschi e il pacifismo

    La maggiore percentuale di pacifisti in Germania non è fra i Verdi ma fra i socialdemocratici dell'SPD. Intanto il giornale Der Spiegel ironizza sui leader verdi tedeschi ribattezzandoli "verdi oliva" e raffigurandoli con tute militari verdi, elmetto e bazooka
    23 giugno 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti
    Oggi alla Camera dei Deputati

    Cosa rispondere a Draghi che dice: "L'Ucraina si deve difendere"

    Una difesa è tale quando riduce le sofferenze, i morti, i feriti, non quando li aumenta, ed è quello che sta avvenendo. Biden ha detto che occorre vincere e battere la Russia (cosa che si sta rivelando irreale); prima tutti dicevano "no all'escalation" ma poi è arrivato l'ordine: "Vincere".
    22 giugno 2022 - Alessandro Marescotti
  • Migranti
    Peacelink Common Library

    Siamo una società di pace? La criminalizzazione della solidarietà

    Mi sono avvicinata allo studio delle migrazioni, alla complessità delle storie che ogni rifugiato, richiedente asilo o migrante porta con sé. Perché le stragi delle frontiere marittime e terrestri sono catastrofi umanitarie. Qual è la nostra responsabilità? Qual è oggi il ruolo della società civile?
    21 giugno 2022 - Carmen Zaira Torretta
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)