incontro

Chi ci salva dallo sviluppo? Dalla crescita disumana alla decrescita sociale Wer rettet uns ver der Entwicklung? con Serge Latouche

11 giugno 2007
ore 18:00 (Durata: 3 ore)


Eccezionale appuntamento organizzato dal Centro per la Pace del Comune di Bolzano e dalla Facoltà di Economia della Libera Università. Lunedì 11 giugno, alle ore 18 nell'Aula Magna della Lub parlerà Serge Latouche, considerato uno dei più noti sociologi ed economisti a livello mondiale. Docente di Scienze Economiche all'Università di Parigi e presidente dell'Associaizione «la ligne d'horizon» Latouche ha sviluppato una teoria economica critica del neoliberismo e della globalizzazione finanziaria tracciando un modello economico basato sulla «decrescita felice» anche come possibile riparo dalla distruzione ambientale in corso. Avversario del consumismo e dello sviluppo tout court, Latouche è un pensatore molto critico nei confronti dell'occidentalizzazione del mondo. Ha scritto opere fondamentali come «Il paneta dei naufraghi», «L'occidentalizazione del mondo», «La megamacchina», «La fine del sogno occidentale», «Come sopravvivere allo sviluppo» e il libro che esce a giorni nelle librerie: «La scommessa della decrescita».
A dialogare con Latouche verrà a Bolzano anche Christoph Baker, vicepresidente di Unicef Italia e seguace delle teorie di Latouche nel nostro Paese.

Per maggiori informazioni:
centro per la pace
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Dal sito

  • Ecologia
    Era nato a Nova Milanese nel 1942

    E' morto Virginio Bettini

    Ha collaborato con Barry Commoner e con lui pubblicò a doppia firma "Ecologia e lotte sociali" nel 1976. Insieme andarono in Vietnam per denunciare i disastri causati dalla diossina lanciata dagli USA nella guerra chimica. E' stato europarlamentare verde.
    21 settembre 2020 - Laura Tussi
  • Disarmo
    Una novità che invita gli attuali governi ad una svolta

    Invito ad aderire al Trattato delle Nazioni Unite sulla proibizione delle armi nucleari

    Cinquantasei ex presidenti, primi ministri, ministri degli esteri e ministri della difesa di 20 stati membri della NATO, nonché Giappone e Corea del Sud, hanno appena pubblicato una lettera aperta
    21 settembre 2020 - Tim Wright (Coordinatore ICAN)
  • Taranto Sociale
    La crisi peggiore a Taranto

    Al voto mentre l’Ilva si spegne cadendo a pezzi

    ArcelorMittal, a rischio fuga, chiude nuovi reparti. Atri mille operai i cassa integrazione. Produzione ferma, incidenti ormai continui: "Ormai non c'è più sicurezza".
    Francesco Casula
  • Pace
    21 settembre 2020

    ONU, giornata internazionale per la pace

    Lo slogan è "plasmare la pace insieme". L'Assemblea Generale dell'ONU lancia un importante messaggio affinché sia dichiarato il cessate il fuoco in tutte le zone di conflitto e vengano rafforzati gli ideali di nonviolenza che possono accomunare i popoli.
    21 settembre 2020 - Redazione PeaceLink
  • Sociale
    L’educazione per la cittadinanza attiva e globale

    In direzione ostinata e contraria: l'esperienza insegnante

    L'importanza di scrivere testi su valori come la solidarietà, l’uguaglianza, la pace, la multiculturalità, l’educazione civica, l’ambiente e sui problemi come il bullismo e le sue risoluzioni come la nonviolenza.
    20 settembre 2020 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)