evento

"Beati gli operatori di pace" è il tema di un'inziativa organizzata dall'Associazione Retinopera di San Pancrazio Salentino per Domenica 24 Giugno.

24 giugno 2007
ore 07:00

Retinopera, come ogni anno, conclude il suo percorso formativo ad Alessano… sulle orme di Don Tonino Bello.
Domenica, alle ore 7, i partecipanti partiranno da San Pancrazio Salentino per raggiungere Alessano. Saranno presenti Valentina Nicolì (Gruppo Giovani di "Retinopera"), Don Gigi Ciardo, Giancarlo Piccinni, Marcello e Trifone Bello e Suor Elvira Confalone (Suora Domenicana)
La giornata rappresenta un occasione per approfondire il magistero sociale di Don Tonino Bello, per pregare per la pace nel mondo e per riflettere sul significato delle beatitudini oggi, chiedendo aiuto ad un esperto contemporaneo di beatitudini: Don Tonino Bello.
L’edizione di quest’anno assume un carattere speciale per due essenziali motivi: la ricorrenza del 5° anniversario dell’Associazione Retinopera Salento e la conclusione del 1° anno formativo della Scuola di Formazione all’impegno sociale e politico “Don Tonino Bello” promossa da Retinopera Salento in collaborazione con la Commissione Diocesana per i problemi sociali e del lavoro.
Durante l’incontro di Alessano sarà illustrata la 3^ edizione della manifestazione “Pace … nel nome di Don Tonino Bello” che si svolgerà a San Pancrazio Salentino il 2 gennaio 2008, con la partecipazione di artisti locali e le testimonianze di Agnese Ginocchio (Cantautrice e Testimonial della Pace) e Padre Karol Milewski (Parroco della Basilica di San Pancrazio in Roma).

Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
  • Ecologia
    Health Impact Assessment of the steel plant activities in Taranto as requested by Apulia Region

    Studio OMS sull'impatto dell'ILVA di Taranto sulla salute

    Lo studio è stato richiesto dalla Regione Puglia ed è del giugno 2021, ed è uno studio predittivo. Nelle conclusioni si legge: "Le stime della presente relazione sono pienamente in linea con le precedenti valutazioni, effettuate da autorità regionali e altri ricercatori".
    12 gennaio 2022
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)