campo

Pratiche nonviolente e conflitti di genere

25 luglio 2004
ore 12:18

La rivoluzione umana che può vantare l’assoluta mancanza di violenza è quella realizzata dai movimenti delle donne nel mondo. Esse hanno capito che la costruzione di reti di solidarietà, di valorizzazione dell’autorevolezza e di denuncia dell’autoritarismo è la strada attraverso cui smettere di sottostare al giogo del potere e iniziare percorsi di liberazione. Il processo di liberazione innescato dal femminismo è scaturito dalla constatazione che, se applicata tra i generi, la logica amico/nemico avrebbe portato alla catastrofe nel luogo primario degli affetti. Partire da sé, mettere in crisi la relazione con gli uomini in generale e con i propri uomini in privato (mariti, padri, figli, fidanzati, amici) ha provocato quel terremoto epocale che ha partorito la libertà di scegliere e scegliersi, modificando alle fondamenta la società e le sue istituzioni. Nei giorni che trascorreremo insieme vivremo momenti di lavoro di gruppo e individuale, che intrecceranno le pratiche e le teorie nonviolente con il pensiero femminista. Parleremo insieme, tra l’altro, degli schemi delle strutture decisionali e dei tipi di potere; del processo del consenso condiviso; della conoscenza delle radici economiche, sociali, culturali e patriarcali della guerra e della violenza; della distruzione dello stereotipo della frontiera e della sua difesa, così come dei concetti di maschile/femminile come gabbia. Ci aiuterà nelle riflessioni Monica Lanfranco, coautrice del libro Donne disarmanti.

Per maggiori informazioni:
Sergio Albesano
349-4031378
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1971: Prima azione nucleare di Greenpeace contro gli esperimenti nucleari sottomarini degli USA in Alaska

Dal sito

  • Latina
    Honduras

    Miriam Miranda: “Affrontiamo persone potenti, ma non smetteremo mai di lottare”

    Due mesi dalla sparizione forzata di Snaider, Milton, Suami, Gerardo e Junior
    23 settembre 2020 - Giorgio Trucchi
  • Kimbau
    Intervista sulla solidarietà al tempo della pandemia

    Chiara Castellani: "Pensare al proprio prossimo"

    "O si entra in questa dimensione di voler pensare agli altri e ciascuno di noi entra in questa prospettiva anche di globalizzazione della solidarietà con gli altri, o non riusciremo a salvarci tutti assieme, in questo dovremmo imparare anche dall’Africa".
    22 settembre 2020 - Laura Tussi
  • Ecologia
    Era nato a Nova Milanese nel 1942

    E' morto Virginio Bettini

    Ha collaborato con Barry Commoner e con lui pubblicò a doppia firma "Ecologia e lotte sociali" nel 1976. Insieme andarono in Vietnam per denunciare i disastri causati dalla diossina lanciata dagli USA nella guerra chimica. E' stato europarlamentare verde.
    21 settembre 2020 - Laura Tussi
  • Disarmo
    Una novità che invita gli attuali governi ad una svolta

    Invito ad aderire al Trattato delle Nazioni Unite sulla proibizione delle armi nucleari

    Cinquantasei ex presidenti, primi ministri, ministri degli esteri e ministri della difesa di 20 stati membri della NATO, nonché Giappone e Corea del Sud, hanno appena pubblicato una lettera aperta
    21 settembre 2020 - Tim Wright (Coordinatore ICAN)
  • Cultura
    Resa popolare su TikTok

    Jerusalema

    La canzone nasce come un brano gospel nelle chiese evangeliche, prima di diventare quello che comunemente definiamo tormentone
    17 settembre 2020 - Virginia Mariani
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)