evento

Serata benefica per il Senegal

6 ottobre 2007
ore 20:30 (Durata: 3 ore)

SOLIDARIETA SENZA FRONTIERE: COME GLI IDEALI, PIANO PIANO, TRASFORMANO LA REALTÀ

Cena, proiezione foto, racconto per immagini dei progetti,
artigianato senegalese

Ritmi Africani è un’associazione di volontariato che dal 2001 opera in Senegal per la realizzazione di progetti di solidarietà volti ad affermare il diritto alla salute, all’istruzione e alla dignità della vita. Le iniziative realizzate fino ad oggi sono numerose: ambulatori di base, corsi di alfabetizzazione, microcredito e cooperative di lavoro per le donne, campagne di prevenzione sanitaria, centri polifunzionali di sviluppo…

Il metodo si basa sul principio dell’auto organizzazione, per cui tutti i progetti vengono pensati, organizzati e portati avanti dalle comunità locali, con una serie di interventi che puntano a rimuovere, nel lungo periodo, le cause delle ingiustizie sociali. E’ una rete di solidarietà internazionale costituita da volontari che condividono ideali e impegno concreto, in un lavoro continuo, costruito giorno dopo giorno, per il cambiamento sociale e personale attraverso la nonviolenza.

Di questo e altro parleremo il 6 ottobre a partire dalle 20.30. Durante la serata:

- cena

- proiezione di fotografie sul Senegal

- racconto per immagini dell’ultimo viaggio in Senegal (luglio/agosto 2007): resoconto sui progetti, testimonianze dei volontari

- proposte di volontariato

- artigianato senegalese

Sarà con noi François Badiane, coordinatore delle attività in Senegal e che potrà raccontare i progetti, spiegando perché l’auto organizzazione delle comunità è l’unico percorso che porti ad un vero sviluppo.

I proventi della serata saranno utilizzati per il sostegno delle attività in Senegal, e in particolare per la creazione di 4 orti comunitari nella regione della Casamance. E’ necessario prenotare…

Per maggiori informazioni:
Ileana Prezioso
339/2422825
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Editoriale
    Svolta storica nel diritto internazionale

    Da oggi le armi nucleari diventano illegali

    Entra in vigore il TPNW (Treaty on the Prohibition of Nuclear Weapons), detto anche TPAN (Trattato di Proibizione della Armi Nucleari. Le armi nucleari vengono messe al bando in quanto armi indiscriminate. E' una vittoria del movimento pacifista internazionale e della campagna ICAN.
    22 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Disarmo
    Un evento online promosso da Abolition 2000

    All’entrata in vigore del TPAN, ricordando la prima Risoluzione delle N.U.

    Ecco dei giorni che sembrano incastrarsi in un incrocio di eventi e di opportunità per l’obiettivo del disarmo atomico. Il nuovo Presidente U.S.A. Biden. Il TPNW. E il 75° anniversario della Risoluzione 1 (1) delle Nazioni Unite
    21 gennaio 2021 - Roberto Del Bianco
  • Disarmo
    Il trattato TPAN ha raggiunto la sua attuazione

    Nucleare civile e militare: una bomba!

    Il trattato ONU TPAN per la proibizione delle armi nucleari il 22 gennaio 2021 entra in vigore, anche se ha dei limiti perché non è stato ancora né firmato, né ratificato da nessuno dei paesi che detengono l’arma nucleare
    17 gennaio 2021 - Laura Tussi
  • Latina

    Honduras, l'esodo della disperazione

    Anno nuovo, nuove carovane migranti, vecchi mali
    19 gennaio 2021 - Giorgio Trucchi
  • Editoriale
    Webinar di PeaceLink sul Trattato per la Proibizione delle Armi Nucleari (TPAN)

    Formare i docenti per educare al disarmo nucleare nelle scuole italiane

    Fra due giorni entra in vigore il TPAN. Sarà necessario un lavoro di ampia sensibilizzazione dell'opinione pubblica perché anche l'Italia aderisca. L'Educazione civica può diventare un'ora settimanale di formazione alla cittadinanza globale sulle tematiche dell'ambiente, della pace e del disarmo.
    20 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)