happening

Festival Internazionale delle Culture

27 settembre 2007

L’AQUILA, città di Pace(Abruzzo). È giunta alla sua VI edizione il “Festival ( internazionale) delle Culture”, organizzato dall'associazione culturale “L'Impronta”,(presidente dott.ssa Luisa Stifani), che animerà il centro storico dell'Aquila dal 27 settembre al 1 ottobre. Cinque giornate di cultura, convegni, musica all'insegna della solidarietà e dell'integrazione tra le diverse culture.
Come si diceva, l'integrazione, l'intercultura, i Diritti Umani e la Pace fra i popoli , ma anche la tematica che da un pò di tempo a questa parte viene continuamente sottolineata con preoccupazione dalle istituzioni laiche ed in particolare da quelle religiose: " Il diritto della Salvaguardia del Creato e quindi della priorità ambientale" , sono il filo conduttore che si propone di realizzare dell'Associazione culturale "Impronte" rappresentata dalla presidente Luisa Stifani dell'Aquila, e lo fa attraverso una serie di importanti iniziative di sensibilizzazione, di promozione sociale e di beneficenza. Una di queste é appunto " Il Festival delle Culture". La VI edizione del Festival di carattere internazionale, per le tematiche affrontate e la presenza di artisti che vi hanno partecipato, prende inizio giovedi 27 con convegno sul tema: “BIOETICA, DIRITTI UMANI e MULTIETNICITA' " . A questo convegno sono stati invitati ad intervenire le massime autorità religiose ed istituzionali dell'Aquila città per la Pace, comune che insieme alla Provincia patrocinano l'evento. Il convegno é previsto alle ore 17:00 presso il Palazzetto dei Nobili. Il programma sul tema di quest'anno che tratta i "Diritti umani e la Multietnicità" si sussegue in questo modo:
27 Sett. - Palazzetto dei Nobili ore 17: convegno "BIOETICA, DIRITTI UMANI e MULTIETNICITA' "
28 sett. - CINEMA MASSIMO ore 16: IL GRANDE DITTATORE, film di e con Chalie Chaplin
28 sett. - PIAZZA PALAZZO ore 17: "DIRITTI IN PIAZZA" e Spettacolo sbandieratori
29 sett. - PIAZZA PALAZZO ore 17: DIRITTI IN PIAZZA e concerto VIA e della cantautrice e Testimonial per la Pace Agnese Ginocchio
29 sett. - TEATRO S. FILIPPO ore 21: "ILARIA, MIRAN, e tutti gli altri bambini del mondo...in vacanza a Mogadiscio" Spettacolo teatrale di Silvio Sarta con musiche di Santino Spinelli
30 sett. - PIAZZALE BAR BARBAROSSA ore 10: Spettacolo di FIGURANTI, MUSICI E BALLI MEDIOEVALI
01 ott. - CINEMA MASSIMO ore 16: LA CIUDAD film di David Riker
dal 27 al 30 sett. - CENTRO COMMERCIALE L'AQUILONE: I GIORNI DELLA SOLIDARIETA'- eventi, spettacoli e mostre a cura delle Ass. partner . Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito.

L'associazione " Impronta", promotrice dell'evento ancora una volta intende evidenziare "l'aspetto gioioso, solidale ed interculturale del Festival" che quest'anno vede la partecipazione di numerose associazioni locali e nazionali. Fra le associazioni che patrocinano l'evento le ACLI dell'Aquila.
Insomma una preziosa occasione per favorire la conoscenza ed il rispetto delle culture e delle tradizioni diverse dalle nostre.

Comunicato stampa
info: Associazione per la cultura di Pace: l'Impronta [presidente dott.ssa Luisa Stifani, email: luisa.stifani@libero.it ]

_____________________
Info sull'associazione Impronta:
-L'Impronta ( presidente Luisa Stifani) è un'associazione culturale di dialogo interetnico tra cultura, intrattenimento e comunicazione nel web da ottobre 2006 con il sito: www.improntaonline.net .

-Lo scopo che si prefigge: Punto di incontro di Associazioni con riferimenti etici quali la Giustizia, la Pace, i Diritti Umani, la Solidarietà, l'Uguaglianza, l'Equilibrio fra i Popoli, l'Ambiente, con una cultura di armonia tra "diversi".

-L' Impronta valorizza gli elementi della diversità ed unicità favorendo iniziative e promuovendo nel contempo, la partecipazione alla collettività.
L’Associazione con sede all’Aquila, non ha fini di lucro, in collaborazione con le Istituzioni, gli Enti e le Associazioni locali e nazionali, svolge un ruolo importante di promozione umana e culturale.

"L’Impronta crede nell’educazione alla Pace e nella corretta informazione
come fattori essenziali per far crescere una coscienza nuova della "globalità"."

Per maggiori informazioni:
Luisa Stifanni
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)