dibattito

“SBILANCIAMOCI!” PER LA PACE E L’AMBIENTE

26 ottobre 2007
ore 21:00


Arci, Centro Poggeschi, Cgil, Coordinamento Soci Banca Etica, Donne in nero, Emergency-Bologna, Gavci (Gruppo Autonomo di Volontariato Civile), Legambiente, Pax Christi punto pace Bologna, Percorsi di Pace-Casalecchio, Rete Lilliput, Un ponte per, WWF.

in collaborazione con:

Quartiere Saragozza, Provincia di Bologna, Tavolo Provinciale per la Pace, Sbilanciamoci

nell'ambito delle iniziative "Segnali di Pace"
ore 21.00 - “SBILANCIAMOCI!” PER LA PACE E L’AMBIENTE

Come e quanto la Finanziaria 2008 investe per la pace e per lo sviluppo compatibile

Finanziaria 2008: affronta e in quale modo il tema delle risorse per la pace e delle risorse per l’ambiente? Sono risorse sufficienti almeno a introdurre una discontinuità nei processi che segnano negativamente l’attuale modello di sviluppo?

Per noi, impegno per la pace e salvaguardia dell’ambiente sono facce di una stessa medaglia, cartine di tornasole che indicano - sia sul piano reale che sul piano simbolico – la direzione di marcia assunta e quindi metro di misura per giudicare l’azione del Governo, di ogni Governo.

Ne parliamo con:
LIDIA MENAPACE Senatrice, Convenzione permanente donne contro le guerre
MASSIMO SERAFINI Legambiente
Coordina il dibattito
Rudy Lewanski, Università di Bologna
Porterà il suo saluto_
ROBERTO FATTORI, Presidente del Quartiere Saragozza
“Sbilanciamoci!” è una campagna promossa a livello nazionale da oltre 30 organizzazioni della società civile, che analizza gli orientamenti di politica economica che emergono dalla Finanziaria e dal Bilancio dello Stato e sviluppa proposte alternative su come usare la spesa pubblica per la società, l'ambiente e la pace.

Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Editoriale
    Svolta storica nel diritto internazionale

    Da oggi le armi nucleari diventano illegali

    Entra in vigore il TPNW (Treaty on the Prohibition of Nuclear Weapons), detto anche TPAN (Trattato di Proibizione della Armi Nucleari. Le armi nucleari vengono messe al bando in quanto armi indiscriminate. E' una vittoria del movimento pacifista internazionale e della campagna ICAN.
    22 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Disarmo
    Un evento online promosso da Abolition 2000

    All’entrata in vigore del TPAN, ricordando la prima Risoluzione delle N.U.

    Ecco dei giorni che sembrano incastrarsi in un incrocio di eventi e di opportunità per l’obiettivo del disarmo atomico. Il nuovo Presidente U.S.A. Biden. Il TPNW. E il 75° anniversario della Risoluzione 1 (1) delle Nazioni Unite
    21 gennaio 2021 - Roberto Del Bianco
  • Disarmo
    Il trattato TPAN ha raggiunto la sua attuazione

    Nucleare civile e militare: una bomba!

    Il trattato ONU TPAN per la proibizione delle armi nucleari il 22 gennaio 2021 entra in vigore, anche se ha dei limiti perché non è stato ancora né firmato, né ratificato da nessuno dei paesi che detengono l’arma nucleare
    17 gennaio 2021 - Laura Tussi
  • Latina

    Honduras, l'esodo della disperazione

    Anno nuovo, nuove carovane migranti, vecchi mali
    19 gennaio 2021 - Giorgio Trucchi
  • Editoriale
    Webinar di PeaceLink sul Trattato per la Proibizione delle Armi Nucleari (TPAN)

    Formare i docenti per educare al disarmo nucleare nelle scuole italiane

    Fra due giorni entra in vigore il TPAN. Sarà necessario un lavoro di ampia sensibilizzazione dell'opinione pubblica perché anche l'Italia aderisca. L'Educazione civica può diventare un'ora settimanale di formazione alla cittadinanza globale sulle tematiche dell'ambiente, della pace e del disarmo.
    20 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)