incontro

Sulla cima di San Leonardo

25 maggio 2008

L’associazione di volontariato Stella Alpina onlus, domenica 25 maggio, organizza una “camminata” sulla cima di San Leonardo/ Sveti Lenart (m 399). Pranzo al sacco. Partecipazione gratuita.
La passeggiata rientra all’interno del progetto: RAGIONARE CON…..I PIEDI!!! “La Filosofia del Camminare in montagna”.
L’invito è quello di camminare con calma, senza fretta, con la voglia di condividere gioie e “piccole” fatiche, senza lasciarsi prendere dalla frenesia e dall’ansia di arrivare alla meta.
L’invito è quello di non attraversare semplicemente il sentiero, di non camminare solo per arrivare, ma di andare con le proprie gambe e con la propria testa in modo che si possa “tessere” il camino e in quel andare lento incrociare la gente e fare della strada in loro compagnia.
L’invito è quello di immergersi nella natura, di osservare ed ascoltare tutto ciò che si incontra lungo la strada, scoprendo “lo spirito del luogo” che libera la fantasia e l’immaginazione oltre gli orizzonti.

Il progetto”Ragionare con…i piedi” ha la finalità:
- di favorire la crescita personale e di far trovare, ad ognuno di noi, il tempo di dare del tempo a noi stessi.
- d’imparare a distinguere il superfluo dal necessario…scoprendo la bellezza del silenzio, dell’ascoltare il proprio passo, il proprio respiro, i suoni della natura
- di far crescere lo spirito di comunità e solidarietà attraverso il camminare in gruppo e il faticare insieme.
E la montagna è il luogo ideale per favorire una relazione non solo con l’ambiente e con se stessi, ma anche con gli altri.

Il ritrovo è in Piazza Oberdan a Trieste, fermata del bus n. 40, alle ore 8:30 (cambio a Prosecco con il n. 46) oppure alle ore 10:20 alla fermata del n. 46 lungo la strada provinciale che collega Sales/Salež con il valico confinario di San Pelagio – Gorjansko, all’altezza del bivio per Ternova Piccola/Trnovca .
La “cimetta” è posta a soli 399 metri di quota, ma offre un panorama vastissimo che abbraccia tutto il Golfo di Trieste. In primo piano:
- da una parte, la foce dell'Isonzo e tutta la costa fino a Grado e Lignano ;
- dall’altra l'Istria con Pirano e Punta Salvore;
- davanti l'altopiano carsico con i paesi di S.Croce, Aurisina, Sistiana e Duino;
- alle spalle i paesini di Boriano/Brje, Goriano/Gorjansko, Villa Nadrosizza/Nadrožica, ecc.
- è possibile ammirare, nelle giornate limpide, le Prealpi e le vette delle Alpi Giulie.

E’ importante utilizzare un abbigliamento idoneo a proteggere il corpo dal morso delle zecche, sempre in aguato, evitando l’uso di calzoni corti e di sandali. Sarebbe opportuno munirsi di repellenti a base di DEET (del tipo Autan o similari) reperibili anche in farmacia.

L’importanza del progetto è quello di far vivere delle esperienze legate all’ambiente della montagna in cui si possa sentire, pensare ed agire in armonico reintegro con la natura e il proprio corpo
D’altronde la passeggiata offre ai partecipanti un’occasione di approfondimento in un contesto di divertimento in cui è assente l’esaltazione della dimensione agonistica, non c’è competizione,
Per tutti i partecipanti sarà benefico la scoperta del “ritmo del gruppo” che si adatta a quello del più lento, perché la profonda verità del nostro camminare è: STARE INSIEME.

Per informazioni:
Zefferino cell. 3495005101
e-mail stellaalpinaonlus@gmail.com
sito www.stellaalpinaonlus.it

Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Disarmo
    24.583,2 milioni di euro esclusi i finanziamenti per le missioni internazionali e del MISE

    Questione di valori: la corsa al riarmo italiano inseguendo l'America di Biden e NATO 2030

    il termine “assenza di occidente” era presente nel Rapporto sulla sicurezza di Monaco 2020 e rifletteva il diffuso sentimento di disagio e irrequietezza di fronte alla crescente incertezza sul futuro
    19 aprile 2021 - Rossana De Simone
  • Disarmo
    Una speranza di cambiamento mondiale

    Agenda ONU per il disarmo nucleare

    Le armi nucleari sono le armi più pericolose sulla terra. Una piccola ogiva può distruggere un'intera città, ma qui parliamo di arsenali che possono sterminare centinaia di milioni di persone, mettendo a repentaglio l'ambiente naturale e la vita delle generazioni future
    14 aprile 2021 - Laura Tussi
  • Ecodidattica
    Scuole in rete per la sostenibilità ambientale

    Iniziativa pubblica di Ecodidattica

    Verrà presentata la strategia del service learning una metodologia promossa dalle Avanguardie Educative dell'’INDIRE. Appuntamento in streaming video per il 20 aprile 2021 alle ore 16. Si potrà accedere andando sul sito www.ecodidattica.it e cliccando sul bottone rosso di Youtube.
    19 aprile 2021 - Redazione Ecodidattica
  • Taranto Sociale
    A cura di Max Perrini

    Video su Taranto, l'ambiente e la salute

    Il Comitato cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto ha creato un canale su Youtube. Vi riportiamo il link per accedervi
    Redazione PeaceLink
  • Ecologia
    E' in Germania, ha 220 mila abitanti e ha creato 13 mila posti di lavoro nella green economy

    Friburgo, i sette impatti della Green City

    Non e' una citta' ma una esperienza di anticipazione del futuro; nel tempo indicativo esiste il 'futuro anteriore' e Friburgo e' qualcosa che viene prima del futuro. Questi sono i primi sette impatti che Friburgo ha avuto su di me
    20 luglio 2012 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)