presentazione

Presenzazione di "Voce che grida del deserto" alla presenza di Mons. Michel Sabbah.

25 settembre 2008
ore 18:00 (Durata: 6 ore)

Diocesi di Faenza-Modigliana in collaborazione con Pax Christi Faenza

Giovedì 25 settembre 2008

ore 18 S. Messa celebrata da Mons. Michel Sabbah
Patriarca Emerito di Gerusalemme
al Monastero di S. Chiara a Faenza

ore 21 Teatro dei Cappuccini
via Canal Grande 55
Faenza

“Voce che grida dal deserto”

Mons. Michel Sabbah
Patriarca Emerito di Gerusalemme

Don Otello Galassi
Direttore del Centro per la Pastorale Sociale della Diocesi di Faenza-Modigliana

Don Nandino Capovilla
Responsabile della Campagna Ponti non Muri di Pax Christi

Partner:
EDIZIONI PAOLINE

Per maggiori informazioni:
Punto Pace Faenza
0546.634280, cell. 393.2237343
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Dal sito

  • Disarmo
    Nelle basi Nato di Aviano (Pordenone) e Ghedi (Brescia) ci sono 70 testate atomiche americane

    A 75 anni dalla tragedia di Hiroshima e Nagasaki

    La commemorazione di Hiroshima e Nagasaki deve convincere a prendere finalmente decisioni di disarmo, almeno di disarmo atomico, troppo a lungo rimandate.  E’ inaccettabile che il nostro paese, che ripudia la guerra e ha fatto la scelta antinucleare, ospiti armi nucleari.
    6 agosto 2020 - MIR (Movimento Internazionale della Riconciliazione)
  • Latina
    I paramilitari attaccano i municipi occupati dai comuneros con metodi da Ku Klux Klan

    Araucanía: violenza razzista di Stato contro i mapuche

    Preoccupano le condizioni di salute dei prigionieri politici mapuche in sciopero della fame
    5 agosto 2020 - David Lifodi
  • Latina

    Piano interventista contro il Nicaragua

    Gli USA si preparano a gestire tre possibili scenari prima e dopo le elezioni del prossimo anno
    4 agosto 2020 - Giorgio Trucchi
  • Disarmo
    Pretendiamo un atto di dignità, il governo si riscatti firmando il Trattato!

    HIROSHIMA E NAGASAKI 75 anni fa: mai più!

    In Italia ospitiamo 70 bombe nucleari americane, in caso di guerra saremmo uno dei primi bersagli, nessun governo lo ha mai dichiarato ai cittadini
    4 agosto 2020 - Rossana De Simone
  • Latina

    Difendere i beni comuni è sempre più pericoloso

    Nuovo rapporto di Global Witness evidenzia un drastico incremento degli omicidi di attivisti in difesa della terra e dell’ambiente
    3 agosto 2020 - Giorgio Trucchi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)