rappresentazione teatrale

teatro palestinese"Storie sotto occupazione"

21 aprile 2009
ore 21:00 (Durata: 2 ore)

Teatro della Legalità
presenta

Al Kasaba Teatro & Cinemathèque di Ramallah"Palestina".
"Storie sotto occupazione"
"Alcuni giorni li guardiamo noi..altri giorni ci guardano loro"

"Lavorare come attore in palestina può essere allo stesso tempo la più frustrante e la più gratificante delle esperienze. La frustrazione è frutto della assenza di sicurezza e di stabilità che prende il sovravvento sulle nostre vite. prendiamo decisioni fatte per adattarsi ad un contesto che cambia continuamente e che non si ha la possibilità nè di prevedere nè di controllare. Creare in una situazione del genere è una sfida : lo è quando attraverso una quotidiana battaglia ci si sforza di riuscire nei propri intenti di affrontare la "realtà" e le "contingenze"..(in tutta onestà detesto queste parole) e si prova a fare arte con una troupe di attori che sono desiderosi di combattere una lotta testarda per il loro diritto di calcare le scene. Quando gli ostacoli diventano perte stessa del processo e quando il processo è tanto importante quanto il risultato. quando l'arte prodotta diviene davvero contenuto e contenitore di quanto ci circonda ,in quel momento si prova la gratificazione. I nostri spettacoli rappresentano il secondo atto per i tiratori di pietre che sono dietro alle nostre porte"...

Nizar Zua'bi

"Storie sotto occupazione"
Ideato e diretto da Nizar Zua'bi
Disegno luce Mu'az Esied
Direttore artisctico George Ibrahim
coordinatore traduzioni Hanna Habash

Creato da artisti palestinesi come una risposta al conflitto in patria ,storie sotto occupazione propone in scena ,una sorta di "varietà civile" ,frammenti di vita quotidiana in palestina nel tentativo di condividere con il pubblico le tensioni di chi subendo una costante minaccia di pericolo di morte.Gli attori di AlKasaba si muovono in scena tra montagne di giornali,quotidiani e riviste,da cui traggono ispirazione per il loro racconto."Le verità spesso sono dietro i titoli" pare vogliano suggerire mentre volta per volta prendono vita i vari personaggi di questa storia . Spuntano proprio da quelle pagine che raccontano all'Occidente,ormai da troppo tempo,la loro triste condizione di popolo in guerra.E' cosi nel turbinio degli eventi politici e bellici ,ampiamente documentati dalla stampa internazionale ,si stagliano figure inaspettate che restituiscono con semplecità le normali aspirazioni di tante persone ,che "nello schachiere internazionale hanno solo il compito di sfuggire agli agguati ,ai bombardamenti ,alla mancanza di cibo,acqua e generi di necessità",ma che tuttavia continuano,nel regime di soppravivenza imposto dalla condizione belligerante, a coltivare i propri sogni e a rincorrere una normalità senza eroismi.C'è il giovane attore che sogna il "red carpet" di Hollywood,ci sono due innamorati che pensano a mettere su casa e famiglia ,c'è un anziano padre che cerca di mettersi in contatto con i congiunti emigrati all'estero e c'è una madre che chiama invano il proprio figlio,quasi a ricordare all'Occidente che in palestina si muore davvero e non solo sulle pagine dei giornali.

Per maggiori informazioni:
omar suleiman
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

  • lug
    6
    mer
    convegno

    Università di Firenze - Affrontare la distorsione della Shoah sui social media

    6 LUGLIO 2022 ORE 17:00 AFFRONTARE LA DISTORSIONE DELLA SHOAH SUI SOCIAL MEDIA. INDICAZIONI PER GIORNALISTI, OPERATORI DELL'INFORMAZIONE E DELLA ...
  • lug
    7
    gio
    presentazione

    Scritti contro la guerra nella città di Bollate

    PIAZZA CARLO ALBERTO DALLA CHIESA n. 30 - Bollate (MI)
    COMUNE DI BOLLATE PRESSO LA SALA CONVEGNI DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI BOLLATE CENTRO PIAZZA CARLO ALBERTO DALLA CHIESA n. 30 Giovedì 7 luglio ...
  • lug
    9
    sab
    presentazione

    Angelo Gaccione a Piacenza con la raccolta poetica Spore

    Via Genocchi n. 17 - Piacenza - Piacenza (PC)
    PICCOLO MUSEO DELLA POESIA DI PIACENZA; Sabato 9 luglio 2022, a partire dalle ore 18,00; Il Piccolo Museo della Poesia; Chiesa di San Cristoforo; Via ...
  • lug
    10
    dom
    concerto

    Concerto di violino e organo storico

    Santuario Santa Maria del Canneto a Gallipoli - Gallipoli (LE)
    *VIOLINO* : N. Paganini: Capriccio n. 24 *ORGANO* : W. A. Mozart: Ave Verum Corpus J. S. Bach: Concerto in C minor (BWV 981) after B. Marcello's ...
  • lug
    18
    lun
    campo

    Campi estivi Mir mn

    Vari - Varie
    Campi estivi di studio lavoro su tematiche nonviolenza in luglio e agosto. Contatti sulle schede Centro studi Sereno Regis
  • lug
    18
    lun
    campo

    Campi estivi Mir mn

    Vari - Varie
    Campi estivi di studio lavoro su tematiche nonviolenza in luglio e agosto. Contatti sulle schede
  • lug
    24
    dom
    campo

    Dragon dreaming

    Via san Domenico di Cesaro 7 - Faenza (RA)
    Sarà una settimana dedicata all'approfondimento del Dragon Dreaming e la Permacultura. Dall'Australia un metodo efficace ed entusiasmante che ...

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • Conflitti
    Da UDIK – Unione Donne Italiane e Kurde

    Comunicato in difesa del popolo kurdo e dei valori dell’Occidente

    Cedendo al ricatto della Turchia, la Nato ha aperto le sue porte alla Finlandia e alla Svezia e le ha chiuse alle leggi e ai trattati europei, alla giustizia, ai diritti umani e ai valori fondanti delle democrazie dell’Occidente.
    5 luglio 2022 - UDIK – Unione Donne Italiane e Kurde
  • Citizen science
    Democratizzazione dei dati ambientali

    L'inquinamento dell'aria a Roma

    La mappa dei dati rilevati e dei modelli di previsione georeferenziati. Una panoramica degli impatti sulla salute della popolazione. Alcuni strumenti di citizen scienze per la didattica ambientale basata sul'ecologia della vita quotidiana.
    1 luglio 2022 - Redazione PeaceLink
  • Conflitti
    Ed ecco rimosso il veto di Erdogan all'ingresso nella NATO dei due Paesi baltici!

    Un capro espiatorio per la "democrazia" occidentale

    La NATO ha aperto la porta a Svezia e Finlandia, chiudendo la porta della giustizia e dei diritti ai Kurdi; questo comportamento ha dato via libera e garanzie ad Erdogan per giustificare ogni sua azione militare in Rojawa contro i partigiani kurdi e la politica interna in Turchia.
    4 luglio 2022 - Gulala Salih (Donna curda cittadina italiana. Attivista per la pace e i diritti delle donne e dei bambini)
  • Ecologia
    Intervista di Linda Maggiori a Franco Sacchetti

    Il più (devastante) spettacolo dopo il Big Bang...

    Greenwashing, sfruttamento delle spiagge e degli ecosistemi alla luce del nuovo tour dell’ex disc jokey più famoso d’Italia sostenuto anche da associazioni “ambientaliste”.
    4 luglio 2022 - Alessio Di Florio
  • Pace
    E' moralmente sbagliato armare gli ucraini perché li condurrà sulla strada del disastro

    Perché non armare gli ucraini è una strategia moralmente migliore

    Se si armano gli ucraini alla fine si arrecherà un grave danno all'Ucraina. Mentre l'Occidente arma l'Ucraina, i russi reagiranno e finiranno per fare ancora più danni all'Ucraina di quanti ne siano stati fatti finora.
    3 luglio 2022 - John Mearsheimers (Università di Chicago)
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)