evento

Arte e solidarietà con lo spettacolo teatrale “Secondo Me”

13 marzo 2010
ore 21:00

L’associazione di volontariato Il Pozzo di Isacco invita sabato 13 marzo 2010 allo spettacolo teatrale “Secondo Me”, con Michele La Ginestra, Sergio Fiorentini e Corinne Bonuglia, in scena dalle ore 21.00 al Teatro Italia, in via Bari 18 a Roma. Il ricavato andrà a sostegno delle attività che Il Pozzo di Isacco porta avanti per contrastare ogni forma di intolleranza nei confronti della diversità.

“Secondo Me”, con la regia di Augusto Fornari, è uno spettacolo che narra di vite semplici ma profonde, del lavoro del legno, del profumo del pane, di sogni e di illusioni. È una riflessione a voce alta sull’esistenza, sulle gioie e sui dolori, con un attenzione particolare alle “buone notizie” che ci sono state comunicate, qualcosa su cui sorridere, ma anche qualcosa di estremamente intimo per chi ha voglia di ascoltare... Si ride, si piange, si urla, come nella vita, con la speranza che ci sia sempre un sorriso che ci conforti nei momenti più difficili…

L’appuntamento del 13 marzo è un felice connubio tra arte e solidarietà reso possibile dalla generosità di Michele La Ginestra, direttore artistico del Teatro7. «Ho deciso di mettermi al servizio di chi svolge un’attività meritevole, di raccolta fondi ma anche di sensibilizzazione – ha dichiarato l’attore – devolvendo alle associazioni di volontariato il ricavato dei nostri spettacoli, al netto delle spese vive, e contribuendo alla circolazione di messaggi educativi per giovani e adulti».

All’ingresso del teatro sarà presente uno spazio curato dall’associazione, presso cui i volontari saranno disponibili per dare maggiori informazioni e per illustrare le proprie attività.
È possibile acquistare i biglietti in prevendita, entro il 5 marzo, telefonando al 338.1837607 o inviando una mail a info@ilpozzodiisacco.it .

Per maggiori informazioni sullo spettacolo:
Michele La Ginestra - “Secondo Me”
www.michelelaginestra.it/SECONDO%20ME.html

Per maggiori informazioni sull’associazione:
Il Pozzo di Isacco
Via Madonna degli Angeli, lotto c - 03013 Ferentino (FR)
Telefono 0775-246372 - Cellulare 338.1837607
E-mail: info@ilpozzodiisacco.it - Sito Internet www.ilpozzodiisacco.it

Per maggiori informazioni:
SpesLazio
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
  • Ecologia
    Health Impact Assessment of the steel plant activities in Taranto as requested by Apulia Region

    Studio OMS sull'impatto dell'ILVA di Taranto sulla salute

    Lo studio è stato richiesto dalla Regione Puglia ed è del giugno 2021, ed è uno studio predittivo. Nelle conclusioni si legge: "Le stime della presente relazione sono pienamente in linea con le precedenti valutazioni, effettuate da autorità regionali e altri ricercatori".
    12 gennaio 2022
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)