conferenza

Sindaci per la Pace

13 ottobre 2010
ore 17:30

Quattordici importanti sindaci israeliani e palestinesi si incontrano a Milano per riprendere un dialogo interrotto con l’esplodere della seconda intifada. Le difficoltà che si registrano al riavvio dei negoziati diretti tra israeliani e palestinesi dimostrano infatti che la diplomazia da sola non basta, la pace va costruita anche dal basso, a livello locale.

Programma

Saluti istituzionali
Letizia Moratti, Sindaco di Milano
Guido Podestà, Presidente della Provincia di Milano (tbc)
Paolo Alli, Sottosegretario del Presidente per l’attuazione del programma ed Expo 2015, Regione Lombardia
Matteo Fornara, addetto stampa della Rappresentanza a Milano della Commissione europea
Paolo Ricci, Portavoce degli Enti Locali italiani nel Palestinian Municipalities Support Program del Ministero Affari Esteri

Presiedono:
Janiki Cingoli, Direttore del Centro Italiano per la Pace in Medio Oriente e Coordinatore del Comitato Italiano per l’Iniziativa di Ginevra
Nidal Foqaha, Direttore di Palestinian Peace Coalition - Geneva Initiative Palestine
Gadi Baltiansky, Direttore di Education for Peace - Geneva Initiative Israel

Relatori:
Majed Abu Ramadan, Sindaco di Gaza e Presidente dell’Unione delle Municipalità Palestinesi
Dov Zur, Sindaco di Rishon Le'Zion

Per maggiori informazioni:
CIPMO - Centro Italiano per la Pace in Medio Oriente
Tel. 02/86.61.47-09
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1963: Papa Giovanni XXIIII proclama la Pacem in Terris, con una dura condanna alla guerra.

Dal sito

  • Taranto Sociale
    Lavoratore licenziato, per il ministero del Lavoro le informazioni non sono sufficienti

    "Abbiamo fornito spiegazioni"

    “ArcelorMittal conferma di aver fornito al ministro Orlando le spiegazioni richieste riguardo al licenziamento dell’operaio di Taranto”. Così ArcelorMittal in una nota. Il Consiglio comunale di Taranto ha approvato un ordine del giorno nel quale chiede la revoca del licenziamento.
    9 aprile 2021 - AGI (Agenzia Giornalistica Italia)
  • Editoriale
    Il post era ritenuto "lesivo" dell'immagine aziendale

    Esprimiamo solidarietà al lavoratore licenziato da ArcelorMittal

    Aveva condiviso sui social network un post che invitava a vedere la fiction "Svegliati amore mio". Dispiacerebbe se in questa vicenda lo Stato rimanesse assente, mentre dichiara di essere presente al 50% nella compagine aziendale.
    9 aprile 2021 - Associazione PeaceLink
  • Pace
    Confine Iraq-Siria

    Riunite con i loro bambini “futuri terroristi”, le donne yazidi vengono ripudiate

    Gli anziani yazidi rinnegano i figli delle ex schiave dello Stato islamico, costringendole a scegliere tra i loro bambini e la loro comunità
    9 aprile 2021 - Martin Chulov e Nechirvan Mando ad Arbil
  • Processo Ilva
    La difesa ha rammentato che il gruppo Riva ha speso un miliardo di euro per investimenti ambientali

    Ilva: processo su disastro ambientale al rush finale

    La tesi forte dell’accusa è che Ilva solo sulla carta ha messo gli investimenti necessari a ridurre l’inquinamento dell’acciaieria, mentre nella realtà o non è stato fatto nulla oppure alcuni interventi sono stati dilazionati di molti anni nonostante vi fosse l’urgenza di intervenire.
    9 aprile 2021 - AGI (Agenzia Giornalistica Italia)
  • Ecologia
    Parla Riccardo Cristello, lavoratore dello stabilimento siderurgico di Taranto

    ArcelorMittal: licenziato per post, “mi è caduto mondo addosso”

    “Sono rimasto sbigottito. Mai avrei immaginato una cosa del genere. Ho fatto solo un copia incolla e ho condiviso. Non è un mio pensiero ma l’azienda ritiene invece che quello che è stato postato sia oltraggioso e lesivo”. Il post invitava a vedere la fiction 'Svegliati amore mio'.
    9 aprile 2021 - AGI (Agenzia Giornalistica Italia)
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)