tavola rotonda

Semi di Pace- Il conflitto israelo-palestinese raccontato da operatori di Pace

26 febbraio 2012
ore 16:00

La rivista Confronti e l’Associazione "Villa Pallavicini"
Semi di Pace
Il conflitto israelo-palestinese raccontato da operatori di Pace

La rivista Confronti e l ’Associazione "Villa Pallavicini"
invitano all’incontro pubblico

in ricordo di Alda Radaelli

Semi di pace

Il conflitto israelo-palestinese raccontato da operatori di pace

"Semi di pace",

domenica 26 febbraio

alle ore 16.00

Villa Pallavicini

Via Privata Antonio Meucci 3 (Milano

interverranno:

Yehuda Stolov e Morad Ahmad Muna dell’Interfaith Encounter Association (organismo che promuove il dialogo tra ebrei, cristiani e musulmani); Rihab Essawi e Yuval Rahamim di Parents’ Circle (associazione composta da famiglie israeliane e palestinesi che hanno avuto in sorte di vedere i propri familiari morire a causa del conflitto); Eitan Kremer e Daoud Boulos di Neve Shalom – Wahat al-Salam (villaggio dove si sperimenta la pacifica convivenza tra ebrei e arabo-israeliani). promosso dalla rivista Confronti con il sostegno dell’8 per mille della Chiesa valdese (Unione delle chiese valdesi e metodiste), si svolgerà in Italia tra il 20 e il 26 febbraio 2012. Si tratta di un programma di incontro tra operatori e mediatori di pace israeliani e palestinesi che giungono nel nostro Paese sia per conoscersi e dialogare fra loro – la situazione politica e militare rende difficile questo tipo di incontri – sia per condividere con il pubblico italiano la loro esperienza e le loro analisi sul complesso problema mediorientale. La delegazione divisa per coppie raggiungerà diverse città italiane.

Allegati
SEMI DI PACE-Il conflitto israelo-palestinese raccontato da operatori di Pace (406 Kb - Formato pdf)
La rivista Confronti e l’Associazione "Villa Pallavicini" invitano all’incontro pubblico in ricordo di Alda Radaelli "Semi di pace" Il conflitto israelo-palestinese raccontato da operatori di pace

Per maggiori informazioni:
Gian Mario Gillio, Direttore di Confronti
064820503
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Disarmo
    Il Pentagono finalmente ammette l’«orribile errore»

    Il drone americano a Kabul ha fatto una strage di civili

    Un missile americano il 29 agosto ha ucciso 10 persone innocenti. Zamarai Ahmadi, obiettivo del drone, lavorava per una organizzazione umanitaria Usa. Non trasportava esplosivo, ma «taniche d’acqua per la sua famiglia». Il generale Mark Milley aveva inizialmente definito l’attacco «giusto».
    19 settembre 2021 - Marina Catucci
  • PeaceLink
    L’obiezione di coscienza di Daniel Hale

    Italiani per Hale

    L’ex analista dell'intelligence Usa è in carcere perché ha svelato i danni collaterali dei droni. Ha detto: "Abbiamo ucciso persone che non c’entravano nulla con l’11 settembre". Alex Zanotelli aderisce a questa campagna e dice: “Daniel Hale è un eroe del nostro tempo, è un dovere sostenerlo".
    18 settembre 2021 - Redazione PeaceLink
  • Sociale
    Sul programma televisivo Forum

    Basta! Anche io ora dico la mia

    Violenze maschili contro le donne, patriarcato, femminicidi anche in vita: la testimonianza di Ilaria Di Roberto – scrittrice, artista, attivista femminista radicale, vittima di violenza e cyber bullismo – dopo le parole di Barbara Palombelli.
    19 settembre 2021 - Alessio Di Florio
  • Editoriale
    Questo video mostra l’uccisione spietata di un civile disarmato afghano

    Perché la maggioranza degli afghani ha preferito i Talebani agli occidentali?

    Il noto programma TV australiano “Four Corners”, simile a “Report” e “Presa Diretta” in Italia, ha ritrasmesso il video di un soldato australiano mentre uccide un civile afghano a sangue freddo. Si riaccende la polemica intorno alle “forze speciali” e a come vengono addestrate.
    13 settembre 2021 - Patrick Boylan
  • Disarmo
    Comunicato stampa di Stop RWM e Madri contro la repressione

    "Non vogliamo la fabbrica di bombe"

    Il 23 settembre ci sarà la prima udienza in Consiglio di Stato contro la fabbrica di bombe RWM (Domusnovas, Sardegna) per il ricorso sporto da Italia Nostra, USB, CSS-Assotziu Consumadoris.
    17 settembre 2021 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)