tavola rotonda

Cacciabombardiere F-35, per quale difesa?

22 marzo 2012
ore 20:30 (Durata: 2 ore)

Una serata di approfondimento

ne discutiamo con:

Massimo Cortesi (giornalista del "Giornale di Brescia")

Francesco Vignarca (Altreconomia e Rete Disarmo)

Giovedì 22 MARZO ore 20,30
SALA PIAMARTA via S.Faustino 74 Brescia

organizzano: Pax Christi, Movimento Nonviolento Brescia, LibertàGiustizia, Opal, Manitese, MIR Brescia

***

NO AI NUOVI CACCIA. L´APPUNTAMENTO.
Giovedì, in via S. Faustino

Cartello di associazioni: «No ai nuovi caccia»
Prosegue la campagna «Tagliamo le ali alle armi», organizzata da un cartello di associazioni che chiedono al governo di ritirarsi dal costoso progetto di costruzione e acquisto di 131 cacciabombardieri F35.
I promotori dell´iniziativa - Beati costruttori di pace, Gruppo Don Milani, Libertà e Giustizia, Mani tese, Movimento internazionale per la riconciliazione, Movimento nonviolento, Pax Christi, Osservatorio permanente sulle armi leggere - giovedì 22 marzo alle 20.30 organizzano nella sala Piamarta, in via San Faustino 74, un convegno dal titolo «Cacciabombardiere F-35: per quale difesa?».
A confronto il giornalista Massimo Cortesi e il portavoce della Rete Disarmo Francesco Vignarca (redattore del mensile Altreconomia). Nel frattempo solo Paolo Corsini, Pd, ha risposto alla lettera aperta inviata da questi gruppi a tutti i parlamentari bresciani per chiedere che «sul progetto degli F35 ci sia un ripensamento totale». Corsini ha assicurato il suo impegno a Montecitorio.F.MAR.

(Fonte:Bresciaoggi, lunedì 19 marzo 2012 CRONACA, pagina 11)

Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
  • Ecologia
    Health Impact Assessment of the steel plant activities in Taranto as requested by Apulia Region

    Studio OMS sull'impatto dell'ILVA di Taranto sulla salute

    Lo studio è stato richiesto dalla Regione Puglia ed è del giugno 2021, ed è uno studio predittivo. Nelle conclusioni si legge: "Le stime della presente relazione sono pienamente in linea con le precedenti valutazioni, effettuate da autorità regionali e altri ricercatori".
    12 gennaio 2022
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)