evento

Raccolta di medicinali da inviare a Gaza organizzata da Taranto Respira

7 agosto 2014
ore 19:00

Segnaliamo questa iniziativa del movimento civico Taranto Respira.

Accogliendo l'invito dell'Associazione Music for Peace Creativi della Notte, giovedì 7 agosto dalle ore 19 alle 21,30 provvederemo alla raccolta medicinali da inviare a Gaza.
Sono necessari: antibiotici a largo spettro, antidolorifici, antinfiammatori e acido tranexamico. ( Preferibilmente tutti con scadenza dopo il 2015)
"Negli ospedali e nelle farmacie manca circa la meta’ dei farmaci inclusi nella lista dei farmaci essenziali stilata dalla Organizzazione Mondiale della Salute(http://www.who.int/medicinali / publications /essentialmedicines/en/); mancano 470 tipi di materiali sterili e monouso, tra cui aghi, siringhe, cotone, disinfettanti, guanti e molto altro.
NON SI PUO' PIU' PARLARE DI GUERRA MA DI MASSACRO DI CIVILI , SOPRATTUTTO DONNE E BAMBINI
DIAMO IL NOSTRO AIUTO AL POPOLO PALESTINESE SOTTO CONTINUO ATTACCO. ANCHE UN PICCOLO CONTRIBUTO è IMPORTANTE!

(post di MUSIC FOR PEACE CREATIVI DELLA NOTTE)
-SI RACCOLGONO SOLO ED ESCLUSIVAMENTE MEDICINALI IN CONFEZIONI INTEGRE (BLISTER INTEGRI, CONFEZIONI INTEGRE) E CON SCADENZA DA OTTOBRE 2015 IN POI. Perché? Per motivazioni logistiche oltre che doganali. Ma non dimentichiamo anche le ragioni umane: rispettare la dignità di chi si aiuta è importante tanto quanto aiutare.
-I MEDICINALI DA RACCOGLIERE IN PRIORITÁ SONO:ANTIBIOTICI A LARGO SPETTRO (es.amoxicillina), ACIDO TRANEXAMICO,ANTIDOLORIFICI, ANTINFIAMMATORI. Non serve altro? A Gaza, come sempre, serve tutto. Ma in questo momento diamo la priorità a queste quattro categorie. Servono anche garze, siringhe, bende, cerotti e disinfettanti ospedalieri.

Per chi fosse impossibilitato a venire giovedi, ci sono altri punti di raccolta permanenti :
-Archeotower a Taranto, Via Venezia (Parco archeologico delle mura greche) LUN -MAR dalle 20 alle 22 ( in giorni diversi da quelli segnalati, contattare il numero 3467663233)
-Officine Tarantine a Taranto in Via di Palma (ingresso all'interno del parcheggio AMAT) dal lunedi al venerdì dalle 10. 30 alle 21
-Sprar di Martina Franca a Martina Franca in via Oberdan 4
-Babele Grottaglie a Grottaglie in via Spirito Santo 56
https://www.facebook.com/events/1452289435054851/?ref_dashboard_filter=upcoming

Per maggiori informazioni:
Vittoria Orlando
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    Il film del concerto del 2023 trasmesso da Rai3

    Paolo Conte alla Scala, un amico per il suo pubblico

    La serata è diventata un film presentato al Festival di Torino, con momenti del concerto e dei suoi preparativi, interviste e quell'affetto rispettoso tra l'artista, i suoi musicisti ed il pubblico
    25 maggio 2024 - Lidia Giannotti
  • Editoriale
    Perché contestiamo il G7

    Nove milioni di bambini morti ogni anno non fanno notizia

    Come pacifisti siamo indignati perché le risorse che potrebbero salvare quei bambini ci sono. Basterebbe una riduzione del 5,7% delle spese militari dei G7 per eliminare fame, malaria e mortalità infantile. Per questo accusiamo i G7 di omissione di soccorso.
    25 maggio 2024 - Alessandro Marescotti
  • Latina
    La ong inglese Earthsight, nel rapporto “Fashion Crimes” accusa i due colossi della moda

    Brasile: il cotone sporco di H&M e Zara

    H&M e Zara avrebbero realizzato capi di abbigliamento utilizzando tonnellate di cotone riconducibili a land grabbing, espropri delle terra e violenze.
    24 maggio 2024 - David Lifodi
  • MediaWatch
    Cosa possiamo fare per lui

    David McBride, un nuovo caso Assange

    In questa pagina web puoi leggere la storia di questo coraggioso avvocato militare australiano che ha denunciato i crimini di guerra in Afghanistan. E' stato condannato per aver obbedito alla sua coscienza e rivelato la verità.
    22 maggio 2024 - Alessandro Marescotti
  • Editoriale
    L'arresto richiesto dal presidente della Corte Penale Internazionale del premier Netanyahu

    Quando cade un tabù: una democrazia può commettere crimini di guerra?

    La reazione indignata del primo ministro israeliano Netanyahu, che ha respinto con veemenza il paragone tra lo "Stato democratico di Israele" e Hamas, tocca la diffusa convinzione che una nazione considerata "democratica" sia immune dall'accusa di crimini contro l'umanità. Il caso di David McBride
    22 maggio 2024 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.7.15 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)