evento

Porto Aperto - In marcia a Venezia per l'umanità // 16 Marzo

16 marzo 2019
ore 14:00 (Durata: 2 ore)

Porto Aperto è una marcia collettiva organizzata per il 16 Marzo il cui concentramento sarà alle 14.00 di fronte alla stazione di Venezia Santa Lucia.

***

Il nostro è un appello per tutte e tutti:

Cari amici e care amiche ormai non possiamo più nasconderci.
Dobbiamo avere il coraggio della testimonianza diretta, bisogna scegliere da che parte stiamo, la nostra voce deve diventare un coro infinito, unico. Dobbiamo affermare con forza dei principi che da tempo vengono messi in discussione se non addirittura negati. Dobbiamo diventare costruttori di pace.

Noi siamo per:
Un mondo senza confini.
Il rispetto di questo pianeta che va curato e conservato.
Una terra che sia di tutti e tutte e per tutti e tutte.
L’accoglienza del bisognoso, di qualsiasi genere, di qualsiasi provenienza.
La redistribuzione delle ricchezze che devono rimanere un mezzo, non il fine.
La democrazia come strumento fondamentale per costruire il bene comune.
La mediazione e la complessità viste come vie privilegiate della politica.
Costruire in funzione di soluzioni rispettose delle persone e dei territori.
L’uguaglianza a tutti i livelli partendo da quella tra donne e uomini.
La tolleranza, presupposto indispensabile del buon vivere.
L’educazione al dovere per conquistare diritti.
Il sapere come forma prioritaria del confronto leale e della crescita umana.
Un’istruzione e una sanità che siano gratuite e garanzia di equità per tutti e tutte.
Un lavoro e una casa che diano dignità all’essere umano.
L’Europa garante della pace e dei diritti fondamentali dell’essere umano..
L’Europa come spazio libero per uomini e donne liberi e libere.
L’Europa capace di promuovere un giusto progresso rispettoso di tutti e tutte.
Un’Europa in dialogo paritetico con l’Africa e con il resto del mondo.
Un’economia in funzione di una valorizzazione dell’opera umana.
Un’economia al servizio di una politica conciliatrice non divisoria.
Un mondo che sappia gioire grazie alla cultura, all’arte e a un turismo vero.


Non abbiate paura. Adesso che abbiamo riempito la “barca”.
Porto Aperto, siamo pronti per iniziare insieme questo viaggio.

***

Porto Aperto è una manifestazione del Nord Est, è una manifestazione per tutte e tutti.

Cerchiamo sottoscrizioni da parte di associazioni, organizzazioni, movimenti e partiti:

Sottoscrivi anche tu commentando l’evento!

Vuoi aderire come associazione? Scrivi a comunicazione@antoniocalo.eu

*** Porto Aperto.

Per maggiori informazioni: evento su Facebook
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1973: Firma della cessazione della guerra tra Stati Uniti e Vietnam del Nord.
  • Anno 1973: Il segretario americano alla difesa annuncia a Washington l'abolizione del servizio di leva obbligatorio.
  • Anno 0: Giornata di commemorazione della <b> Shoah</b> e di tutte le persecuzioni. Per non dimenticare

Dal sito

  • Cultura
    Da "L’anima e la notte, della poesia ed altri versi"

    Canzone per un bambino zingaro

    Dale Zaccaria continua la sua ricerca letteraria con la poesia e la prosa, scrivendo racconti e fiabe, in sinergia con altri artisti e generi come la pittura, la danza, la musica, il teatro e il video.
    25 gennaio 2022 - Redazione PeaceLink
  • Cultura
    Recensione

    Il miracolo della corda

    Una storia che non si può narrare tanto facilmente. Ma Monica, la figlia di Elvio Alessandri, riesce nel suo intento fino ad arrivare a scrivere un libello narrativo e riflessivo sulla Resistenza partigiana dei suoi cari.
    21 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Latina
    Honduras

    “Nessuno che abbia provato il dolore del popolo può unirsi a dei dittatori”

    Xiomara Castro invoca la difesa del risultato espresso dai cittadini nelle urne
    25 gennaio 2022 - Giorgio Trucchi
  • Conflitti
    Occorre negoziare una pace sostenibile

    La società civile globale esorta a fermare il tintinnio delle sciabole sull'Ucraina

    Entrambe le "grandi potenze" desiderano possedere l'Ucraina e rivendicare il loro "diritto" di concentrare le loro armi letali, truppe e basi ovunque lo desiderino, il più vicino possibile l'una all'altra. Entrambe oltrepassano la linea rossa del buon senso.
    25 gennaio 2022 - Yurii Sheliazhenko (Ucraina - World BEYOND War)
  • Disarmo
    Iniziativa di NoFirstUse Global

    Armi nucleari: no al "primo uso"

    In una lettera aperta, eminenti leader sollecitano le nazioni ad adottare politiche per ridurre i pericoli nucleari ed eliminare le armi nucleari. L'adozione di politiche di non-primo uso potrebbero aprire la porta a negoziati per la completa eliminazione delle armi nucleari.
    NoFirstUse Global
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)