evento

Taranto Pride 2019 - La parata

18 maggio 2019
ore 17:00 (Durata: 2 ore)

Sabato 18 maggio la Città dei Due Mari sarà attraversata dai colori dell'arcobaleno.
Manifesteremo per chiedere diritti all'ambiente, al lavoro, alla salute, all'amore. Manifesteremo il nostro orgoglio di essere umani, restare umani, persone LGBTIQ+ e non solo.
La parata partirà da Piazza Dante (più noto come Piazzale Bestat), ma il Taranto Pride non è solo questo.
Il percorso di costruzione condiviso è partito il 4 settembre (ci si riunisce ogni martedì presso il Centro Interculturale Nelson Mandela). Il 28 novembre il Cinema Teatro Orfeo ha ospitato il primo evento pubblico di presentazione del Comitato Promotore, mentre l'8 dicembre la Libreria Ubik ha promosso un matinée per grandi e piccini/e.
Sottolineiamo la totale indifferenza dell'amministrazione comunale del capoluogo di provincia, alla quale fu presentata la prima richiesta di patrocinio il 7 settembre 2018. Ad onor di cronaca comunichiamo l'immediata risposta, in data 30 marzo, alla richiesta di esporre la bandiera raibow sulla facciata di Palazzo di Città, per esprimere dissenso verso quanto sta accadendo a Verona.
Nuovi appuntamenti socio-culturali sono previsti a partire dal 2 maggio.
Abbiamo bisogno anche del tuo contributo di idee, energie, gioia, desiderio di rinascita, autodeterminazione. Qualsiasi aiuto è per tutti/e/* noi importante.
Contattaci al +39 388 874 6670 o scrivici a tarantopride@gmail.com

Per maggiori informazioni: evento su Facebook
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1987: Muore Carlo Cassola, scrittore pacifista e fondatore della Lega per il Disarmo.

Dal sito

  • Pace
    Evento lo scorso 27 gennaio

    L'Albero della Pace ha ricordato la Shoah alla presenza della “Fiaccola della Pace”

    Ricordato il Cav. Di Franco, ultimo reduce sopravvissuto alla guerra, una pietra dedicata a "David Sassoli" e la posa al Muro dei testimoni del ritratto di Anna Frank.
    28 gennaio 2022 - Agnese Ginocchio (cantautrice per la Pace)
  • Cultura
    Giorno della Memoria

    Fare poesia dopo Auschwitz

    Primo Levi disse: “Io credo che si possa fare poesia dopo Auschwitz, ma non si possa fare poesia dimenticando Auschwitz. Una poesia oggi di tipo decadente, di tipo intimistico, di tipo sentimentale, non è che sia proibita, però suona stonata".
    27 gennaio 2022 - Franca Sartoni
  • Latina
    Honduras

    Bertha Zúniga “Le trasformazioni devono venire dai popoli”

    Copinh chiede al nuovo governo di creare le basi per il cambiamento
    e si manterrà vigile
    27 gennaio 2022 - Giorgio Trucchi
  • Cultura
    Da "L’anima e la notte, della poesia ed altri versi"

    Canzone per un bambino zingaro

    Dale Zaccaria continua la sua ricerca letteraria con la poesia e la prosa, scrivendo racconti e fiabe, in sinergia con altri artisti e generi come la pittura, la danza, la musica, il teatro e il video.
    25 gennaio 2022 - Redazione PeaceLink
  • Cultura
    Recensione

    Il miracolo della corda

    Una storia che non si può narrare tanto facilmente. Ma Monica, la figlia di Elvio Alessandri, riesce nel suo intento fino ad arrivare a scrivere un libello narrativo e riflessivo sulla Resistenza partigiana dei suoi cari.
    21 gennaio 2022 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)