evento

Il Futuro dell'Europa si gioca nel Mediterraneo

8 maggio 2019
ore 19:00 (Durata: 2 ore)

Li trovano origine le diverse matrici culturali e religiose da cui proveniamo; lì una geopolitica cinica e insieme cieca sta pregiudicando il futuro nostro e dei tanti popoli che vivono sulle sue sponde; lì, in questo nostro mare, i diritti umani fondamentali, punto di arrivo della civiltà europea, sono sempre più negati.

Le ambiguità passate e le atrocità attuali della politica migratoria italiana, contrarie ai principi della nostra Costituzione, sono solo una parte del puzzle più complessivo che vede coinvolti tutti i Paesi europei. Alcuni più e altri meno beceri, ma tutti fondamentalmente concordi - o codardi, per timori o convenienze apparenti - nel chiudere gli occhi, se non nell'avallare con finanziamenti e supporti tecnici, una situazione sempre più intollerabile, non solo per gli affogati e i violentati ma anche per la nostra identità di europei.

Il prossimo Parlamento Europeo avrà un’agenda particolarmente importante e delicata su cui lavorare - sovranismi e nazionalismi; riconfigurazione della democrazia europea; nuove alleanze interne e internazionali; politiche economiche e dell’occupazione; politiche ambientali; ecc.

Tutto questo non potrà essere fatto fuori da un quadro di recupero e ripensamento del progetto europeo, che riparta dal Mediterraneo.”

Per maggiori informazioni: evento su Facebook
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • Disarmo
    Armi atomiche, un momento di pericolo senza precedenti

    A soli 90 secondi dall’ora fatale

    E' stato presentato l’aggiornamento annuale del doomsdyclock del Comitato per la Scienza e la Sicurezza del Bulletin of the Atomic Scientists. Il peggioramento della situazione mondiale a seguito soprattutto della guerra in Ucraina ha portato l’orologio a soli 90 secondi dall’ora fatale.
    25 gennaio 2023 - Alessandro Pascolini (Università di Padova)
  • PeaceLink
    Intervista ad Alessandro Marescotti

    «Nel 1980 avevo capito che l’informatica avrebbe cambiato completamente la società»

    Gli anni dell’università, poi la laurea in filosofia, la prima calcolatrice programmabile Texas TI58. Poi l'esperienza da programmatore, prima di diventare insegnante di Lettere. Un racconto che arriva infine alla nascita di PeaceLink, la telematica per la pace
    24 gennaio 2023 - Italia che cambia
  • Ecologia
    Video con l'intervento di Alessandro Marescotti, presidente di PeaceLink

    Audizione di PeaceLink sul decreto che istituisce lo scudo penale per l'ILVA

    "Il decreto non è emendabile e se viene convertito in legge equivale a riportare in Italia la pena di morte, per di più verso persone innocenti di cui non conosciamo nome, sesso, età e volto".
    24 gennaio 2023 - Redazione PeaceLink
  • Latina
    Dina Boluarte continua ad utilizzare la mano dura

    Perù: prosegue il conflitto sociale

    Gran parte delle morti dei manifestanti sono state provocate da proiettili sparati da armi da fuoco in dotazione alla polizia e all’esercito
    23 gennaio 2023 - David Lifodi
  • Ecologia
    Uno sketch del regista Giuseppe Giusto

    PeaceLink in audizione al Senato sullo scudo penale all'ILVA

    Il decreto legge che istituisce l'immunità penale per chi inquina è una grave intromissione nella sfera di autonomia della magistratura che a Taranto ha operato per la difesa della salute dei cittadini disponendo la confisca e il sequestro degli impianti inquinanti.
    23 gennaio 2023 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)