corteo

Foggia Libera Foggia

10 gennaio 2020
ore 15:00 (Durata: 2 ore)
Viale Candelaro, 27, 71122 Foggia FG, Italia, Foggia (FG)
Indicazioni logistiche per i pullman:I pullman dovranno lasciare i partecipanti nelle immediate vicinanze di Parco San Felice, per poi recarsi in via Galliani e in via Monte Grappa, luogo in cui i partecipanti riprenderanno i pullman altermine della manifestazione. Ulteriori indicazioni saranno fornite ai pullman al momento dell’arrivo al Parco San Felice.

Contro la violenza mafiosa bisogna schierarsi. “Foggia libera Foggia” è la mobilitazione promossa da Libera per rispondere alla violenza criminale che ha contrassegnato l’inizio del nuovo anno.
È un invito alla partecipazione di tutti: cittadini, associazioni, sindacati, amministratori, mondo della Chiesa: nessuno deve sentirsi escluso.

Il raduno della mobilitazione è previsto venerdì 10 gennaio, alle ore 15.00, a viale Candelaro n.27, luogo dell’ultimo omicidio verificatosi. Non sono previsti altri luoghi di raduno iniziale, data l’importanza di partire unitariamente e per motivi di sicurezza e ordine pubblico.
Dopo la partenza, il corteo attraverserà via San Severo, piazza Sant’Eligio, via della Repubblica, via Arpi; passerà quindi davanti alla Cattedrale per imboccare piazza XX Settembre, proseguire su
corso Cairoli e concludersi in via Lanza.

Siamo tutti chiamati a fare la nostra parte per costruire una comunità libera dalle mafie!


Per maggiori informazioni: evento su Facebook
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Disarmo
    Il Pentagono finalmente ammette l’«orribile errore»

    Il drone americano a Kabul ha fatto una strage di civili

    Un missile americano il 29 agosto ha ucciso 10 persone innocenti. Zamarai Ahmadi, obiettivo del drone, lavorava per una organizzazione umanitaria Usa. Non trasportava esplosivo, ma «taniche d’acqua per la sua famiglia». Il generale Mark Milley aveva inizialmente definito l’attacco «giusto».
    19 settembre 2021 - Marina Catucci
  • PeaceLink
    L’obiezione di coscienza di Daniel Hale

    Italiani per Hale

    L’ex analista dell'intelligence Usa è in carcere perché ha svelato i danni collaterali dei droni. Ha detto: "Abbiamo ucciso persone che non c’entravano nulla con l’11 settembre". Alex Zanotelli aderisce a questa campagna e dice: “Daniel Hale è un eroe del nostro tempo, è un dovere sostenerlo".
    18 settembre 2021 - Redazione PeaceLink
  • Sociale
    Sul programma televisivo Forum

    Basta! Anche io ora dico la mia

    Violenze maschili contro le donne, patriarcato, femminicidi anche in vita: la testimonianza di Ilaria Di Roberto – scrittrice, artista, attivista femminista radicale, vittima di violenza e cyber bullismo – dopo le parole di Barbara Palombelli.
    19 settembre 2021 - Alessio Di Florio
  • Editoriale
    Questo video mostra l’uccisione spietata di un civile disarmato afghano

    Perché la maggioranza degli afghani ha preferito i Talebani agli occidentali?

    Il noto programma TV australiano “Four Corners”, simile a “Report” e “Presa Diretta” in Italia, ha ritrasmesso il video di un soldato australiano mentre uccide un civile afghano a sangue freddo. Si riaccende la polemica intorno alle “forze speciali” e a come vengono addestrate.
    13 settembre 2021 - Patrick Boylan
  • Disarmo
    Comunicato stampa di Stop RWM e Madri contro la repressione

    "Non vogliamo la fabbrica di bombe"

    Il 23 settembre ci sarà la prima udienza in Consiglio di Stato contro la fabbrica di bombe RWM (Domusnovas, Sardegna) per il ricorso sporto da Italia Nostra, USB, CSS-Assotziu Consumadoris.
    17 settembre 2021 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)