Conflitti

Vittorio Arrigoni è stato ucciso a Gaza

15 aprile 2011
Associazione PeaceLink

Vittorio Arrigoni è stato ucciso a Gaza.

Vittorio era uno dei nostri.

Vittorio rapprensentava la volontà - incarnata in un uomo fino alla estreme conseguenze - di fare giornalismo senza filtri, andando in una zona dove il conflitto è terribile. Ha più volte rischiato la vita per darci ciò che di più prezioso un giornalista può dare: un'informazione libera e vera.

Ieri - appena avuta la notizia del suo rapimento - avevamo lanciato l'appello alla mobilitazione per la liberazione,  evidenziando quanto in questi anni Vittorio ha fatto per il popolo palestinese e soprattutto per il popolo di Gaza assediato.

Oggi la sua morte piomba come un macigno su tutti noi.

PeaceLink esprime il suo cordoglio e lo sdegno per questo assassinio.

Vittorio vivrà in ognuno di noi, quando la libertà viene difesa, quando la verità viene gridata.

Articoli correlati

  • L’attivismo per la Palestina
    Palestina
    Un popolo distrutto dallo strapotere di un governo occupante e criminale

    L’attivismo per la Palestina

    Gaza vive ancora grazie a questo Mosaico di Pace attivista e alle tante associazioni filopalestinesi che spendono e dedicano la vita a una causa nobile come è la sopravvivenza ed esistenza del popolo palestinese e di tutti i popoli del mondo, nel filo rosso dell’amore per l’umanità intera
    2 giugno 2020 - Laura Tussi
  • Come i Palestinesi vedono la guerra siriana
    Palestina
    I Palestinesi sono ora convinti che la loro causa non sia una priorità dell’opposizione siriana

    Come i Palestinesi vedono la guerra siriana

    Un sondaggio del settembre 2012 rilevò che quasi l’80% degli intervistati in Cisgiordania e Gaza sostenevano i manifestanti e l’opposizione siriana. Ma nel corso degli anni, quando la rivolta siriana si trasformò in un sanguinoso conflitto settario, le posizioni iniziarono a cambiare.
    Adnan Abu Amer
  • Salute e diritti umani a Gaza: una vergogna mondiale
    Palestina
    Palestina- Gaza

    Salute e diritti umani a Gaza: una vergogna mondiale

    10 dicembre 2019 - Richard Falk
  • Militarismo e cambiamenti climatici - The Elephant in the Living Room
    Disarmo
    il settore militare non solo inquina, ma contamina, trasfigura e rade al suolo

    Militarismo e cambiamenti climatici - The Elephant in the Living Room

    “E’ stato stimato che Il 20% di tutto il degrado ambientale nel mondo è dovuto agli eserciti e alle relative attività militari”
    31 ottobre 2019 - Rossana De Simone
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)