Conflitti

Se non ora, quando?

Bin Sala Bin (Laden)

2 maggio 2011

 

Il figlio di Ladino dalle stelle Usa con cui faceva affari, precipitò  nelle stalle e grotte diventando il pericolo pubblico (occidentale) n°1. Da qui impartiva gli ordini terroristici che, periodicamente, comunicava su youtube. Bin Sala Bin (Laden) Memorabile fu l’orologio al polso -effetto barzelletta con lo zulù che l’ha ciulato all’uomo bianco prima di bollirlo nel pentolone- e mitraglia appoggiata alla parete. Lui chi è? L'11 settembre l'orrore. Il 12 tutto il mondo sembrava conoscerlo, perciò temerlo, da sempre. E fu così che passammo questo decennio (zeppo d’altrettanti orrori, rifilatici però sempre meno orridi dell'uomo delle caverne) mentre Guantanamo si riempiva d’umani, così, per distrarci un po'.  E' lui o non è lui? Ci si chiedeva prima e durante. Mo’, a fronte del cadavere celebrato dagli osanna occidentali, è naturale fare uguale. I complottisti epocali  parlano d'effetto babbonatale: da piccoli ci piaceva crederci, abbiamo fin rimosso che l'uomo rosso con la barba finta, assomigliava troppo a papà. Da grandi s’è deciso di crederci solo quando fa  comodo.

Certo è che babbonatale/santaclaus, per il momento, prosegue a godere d'ottima salute e siamo quasi certi che lo rivedremo puntualmente al dì della festa.

Articoli correlati

  • Alexander Langer, l’umanità nella polis
    Pace

    Alexander Langer, l’umanità nella polis

    Il 3 luglio di 21 anni fa Alexander Langer lasciava questa terra. Ma, oltre vent’anni dopo, il suo pensiero, i suoi scritti e le sue riflessioni, restano sempre ineludibili.
    4 luglio 2016 - Alessio Di Florio
  • Il viaggio di Alexander Langer e la poesia in cammino sulla Costa Teatina
    PeaceLink Abruzzo

    Il viaggio di Alexander Langer e la poesia in cammino sulla Costa Teatina

    Il Parco Nazionale è una sfida importantissima per chi ha a cuore le sorti del futuro della Costa Teatina. Ogni politico amante del bene comune dovrebbe oggi raccogliere la sfida del rendere desiderabile la conversione ecologica di questa bellissima terra, minacciata da rischi immensi. Ci mancano politici come Alexander Langer, la sua intelligenza profonda nel guardare l'umanità, il suo impegno appassionato, la generosità dei sentimenti che l'ha portato al dono totale di sé agli altri e alla politica. Quella politica oggi sempre più terreno di conquista di "squallide consorterie" e dove scarseggiano gli amanti e i costruttori del bene comune
    2 luglio 2014 - Alessio Di Florio
  • È stato tradito? Ovviamente.
    MediaWatch
    Il Pakistan ha sempre saputo dove si nascondeva Bin Laden

    È stato tradito? Ovviamente.

    Ieri in Pakistan è morta un’entità astratta di mezz’età, un fallimento politico ormai superato dalla storia, dai milioni di arabi che chiedono libertà e democrazia in Medio Oriente. E poi il mondo è impazzito.
    3 maggio 2011 - Robert Fisk
  • L’uccisione di Bin Laden senza processo scardina i principi del diritto
    Conflitti

    L’uccisione di Bin Laden senza processo scardina i principi del diritto

    L’uccisione di Osama Bin Laden ci ricorda in maniera inquietante che la retorica occidentale sull’universalità dei diritti umani e dei principi del diritto, è sacrificata con facilità sull’altare dell’interesse.
    5 maggio 2011 - Greg Barns
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.29 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)