Consumo Critico

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

Usa, la mossa di Tiaa-Cref

«Non rispetta i diritti»: fondo sociale esclude la Coca Cola

6 agosto 2006
Fonte: Liberazione (http://www.liberazione.it)

Coca-Cola è stata esclusa dal paniere di TIAA-CREF, un fondo pensione da 8 miliardi di dollari che investe secondo criteri sociali. La posizione della Coca-Cola è stata venduta dopo che consulenti del fondo statunitense hanno accertato che il produttore di soft drink non rispettava i requisiti nelle aree di marketing ai bambini, diritti dei lavoratori stranieri e questioni di carattere ambientale.

Herbert Allison, presidente e amministratore di TIAA-CREF, ha rivelato la vendita durante un botta e risposta nel corso del meeting annuale del CREF, il College Retirement Equities Fund. Al 31 marzo scorso, ultimo periodo per cui sono disponibili i dati, il Social Choice Account aveva 1,2 milioni di azioni Coca-cola, per un valore di mercato pari a 52,4 milioni di dollari. CREF ha in gestione 184 milioni di dollari in asset, e con TIAA-CREF gestisce complessivamente più di 380 miliardi di dollari. La società fornisce piani pensione in campo accademico, medico e culturale.

Amy O'Brien, direttore dell’investimento sociale per TIAA-CREF, ha dichiarato che le azioni della Coca-Cola sono state vendute a seguito di una revisione periodica del Broad Market Social Index da parte della KLD Research & Analytic Inc. L’ultima revisione è stata completata alla fine di Giugno. KLD ha riscontrato carenze da parte della Coca-Cola in diverse aree, inclusi i diritti dei lavoratori negli impianti di imbottigliamento oltreoceano, il marketing di bevande frizzanti indirizzato ai bambini e le questioni ambientali legate all’utilizzo dell’acqua oltreoceano, ha dichiarato Karin Chamberlain, manager degli Indici KLD, nel corso di un’intervista telefonica. «Da una parte producono un rapporto sulla responsabilità sociale molto buono e si stanno impegnando attivamente con gli azionisti, ma riteniamo che siano davvero troppo reazionari», ha dichiarato la Chamberlain. «Sono leader nel settore e dovrebbero essere all’avanguardia nel risolvere questioni di questo tipo».

Coca-Cola ha affermato in un comunicato: «KLD non ha mai discusso con noi la sua decisione, e hanno lasciato che fosse un attivista traviato a comunicare la loro iniziativa», riferendosi a Ray Rogers, direttore di un gruppo chiamato “Campaign to Stop Killer Coke”, che ha preso parte al meeting della CREF e ha diffuso un comunicato sul disinvestimento. «La decisione presa non riflette i significativi progressi che abbiamo fatto sulle questioni citate dalla KLD», ha dichiarato Coca-Cola. «L’investimento socialmente responsabile è un’attività seria e di grande importanza. Deve essere basata su fatti comprovati e su una chiara informazione, non su insinuazioni e supposizioni».

La Chamberlain ha detto che la Coca-Cola è sempre stata nel Broad Market Social Index da quando esso è stato lanciato nel Gennaio 2001. La KLD, con sede a Boston, revisiona le compagnie nel Russell 3000 Index e ne esclude molte sulla base di criteri esclusivi, come quando l’attività principale riguarda il tabacco o il gioco d’azzardo. KLD utilizza anche criteri “qualitativi” come la gestione aziendale o le condizioni sul posto di lavoro, ha affermato O'Brien.

Coca-Cola rimane nel KLD's Domini 400 Social Index, che viene utilizzato dal Fondo di Equità Sociale Domini, del valore di 2 miliardi di dollari. L’indice è autorizzato anche da clienti che lo usano per monitorare le performance di portafogli basati su criteri sociali.

Il Social Choice Account del TIAA-CREF è il maggior fondo che viene influenzato dalle modifiche nel Broad Market Social Index. Il fondo conta più di 430mila investitori ed è considerato il maggior fondo sociale per investitori individuali a livello mondiale.

I critici della Coca-Cola presenti al meeting della CREF hanno affermato di essere soddisfatti per la esclusione della compagnia dal fondo. Neil Wollman, professore di psicologia al Manchester College nel North Manchester, Indiana, ha detto, «E’ una buona mossa, ma sarebbe potuto accadere prima». Wollman è stato un critico assiduo di TIAA-CREF per ciò che chiama “trascinare i piedi” sulle questioni dell’investimento sociale. Comunque, ha affermato di essere soddisfatto per i passi compiuti da quando O’Brien si è unito all’organizzazione poco più di un anno fa. A Maggio, TIAA-CREF ha istituito un nuovo Dipartimento per l’investimento Sociale all’interno della sua area per il management degli asset.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)