Nessun fuori programma

La petizione lanciata da «Sbilanciamoci!»

29 settembre 2006
Fonte: Il Manifesto (http://www.ilmanifesto.it)

Sono arrivate a 1000 le sottoscrizioni della petizione lanciata da Sbilanciamoci! per chiedere il rispetto degli impegni presi nel programma dell'Unione. Per aderire, visitare il sito http://www.sbilanciamoci.org, o inviare una mail (firmata con nome, cognome e città) con il testo riportato qui sotto a info@sbilanciamoci.org e segreteria.presidente@governo.it , centromessaggi@governo.it
«La coalizione dell'Unione ha vinto le elezioni con un programma che ora è chiamata a mettere in pratica. Nel programma dell'Unione non c'è una manovra economica da 30 miliardi di euro come quella che si profila con la Legge Finanziaria del 2007; non ci sono tagli alla spesa sociale, alla salute, alle pensioni, agli Enti locali. C'è invece - e vorrei vederlo realizzato - l'impegno per una politica fiscale che colpisce le rendite finanziarie e reintroduce la tassa di successione come misure per aumentare le entrate e ridurre le diseguaglianze del paese. C'è l'impegno - e anche questo vorrei vederlo realizzato - a mettere in pratica iniziative concrete per politiche sociali, ambientali, di disarmo autenticamente riformatrici. Nel programma dell'Unione - inoltre - non c'è l'idea che la politica economica non debba essere discussa con le organizzazioni sociali e sindacali, imponendola in modo unilaterale dal governo. Per questo sostengo le richieste delle 44 associazioni della Campagna Sbilanciamoci!per una Legge Finanziaria coerente con gli impegni dell'Unione.»

Articoli correlati

  • Giornata Internazionale delle donne per il Disarmo
    Pace
    Ricorre il 24 maggio la Giornata internazionale delle donne per il disarmo

    Giornata Internazionale delle donne per il Disarmo

    Solo la lotta del movimento di liberazione delle donne (alla cui scuola ed alla cui sequela tutti gli esseri umani possono e debbono porsi) libera l'umanita' dalla violenza
    23 maggio 2020 - Peppe Sini
  • Per un futuro senza eserciti
    Cultura
    Recensione

    Per un futuro senza eserciti

    Contro la guerra infinita e la militarizzazione sociale
    24 marzo 2020 - Laura Tussi
  • Le fabbriche di armi continuano a lavorare senza sosta
    Editoriale
    PeaceLink aderisce alla richiesta di riconversione civile avanzata da molte associazioni

    Le fabbriche di armi continuano a lavorare senza sosta

    Nel "Decreto Nuove misure per l’emergenza coronavirus" sono "consentite le attività dell’industria dell’aerospazio e della difesa, nonché le altre attività di rilevanza strategica per l’economia nazionale". Il governo potrebbe riconvertire e far produrre respiratori invece di armi.
    24 marzo 2020 - Redazione PeaceLink
  • Manca sempre meno a mezzanotte
    Disarmo
    L’ultimo responso redatto oggi dal "Bulletin of the Atomic Scientists" è molto chiaro

    Manca sempre meno a mezzanotte

    Il risultato del calcolo che il gruppo di scienziati effettua a partire dal 1947, negli ultimi anni ha incluso, oltre alla minaccia atomica, anche le possibili conseguenze della crisi climatica. Seppure in misura diversa, entrambe incombono sul destino del pianeta.
    23 gennaio 2020 - Roberto Del Bianco
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)