Cassazione: interessi illegali, le banche paghino. Il Governo aiuterà gli "espropriatori" con una sanatoria?

"Espropri" in banca: ecco come bloccarli

Mentre il mondo politico discute sull'azione di "esproprio proletario" dei "disobbedienti" romani, mentre il governo assicura il massimo del rigore verso gli "espropriatori", emerge un "esproprio proprietario" di dimensioni colossali: 30 miliardi di euro sottratti dalle banche ai risparmiatori. La sentenza della Cassazione ha infatti stabilito che gli istituti di credito devono restituire l'illecita capitalizzazione degli interessi illegalmente applicata. Basta scrivere alla banca. Alleghiamo il modulo.
8 novembre 2004
Redazione

ROMA - Buone notizie per i correntisti italiani. Le banche dovranno restituire a circa 10 milioni di correntisti tra i 20 ed i 30 miliardi di euro per «illecita capitalizzazione degli interessi illegalmente applicata». A sostenerlo è una sentenza della cassazione che mette la parola fine ad un procedimento giudiziario cominciato diversi anni fa.

LA SENTENZA - Secondo il pronunciamento, è infatti illegale che gli istituti abbiano applicato gli interessi annualmente quando il conto del correntista era in nero mentre se il conto era in rosso, il calcolo era invece trimestrale. Lo rende noto l'Adusbef, (l'associazione degli utenti bancari e finanziari) spiegando come questa sentenza della Cassazione, a sezioni unite, metta una «pietra tombale» sull'antico problema dell'anatocismo ossia quell'illegale pratica vietata dall'articolo 1283 del Codice Civile ma che - sottolinea l'Adusbef - è stata consentita dagli «usi bancari» applicati per oltre mezzo secolo. La sentenza, preceduta da altre tre che avevano dichiarato «illegittima la cinquantennale pratica bancaria», interessa più o meno 10 milioni di risparmiatori (tra cui moltissime piccole e medie imprese), che potranno richiedere i rimborsi degli ultimi 10 anni se hanno ancora il conto corrente presso lo stesso istituto di credito, oppure se non hanno più il conto con la banca, abbiano conservato le scritture contabili.
I RIMBORSI - Si parla di una cifra tra i 20 e i 30 miliardi di Euro che gli istituti di credito dovranno rimborsare. Nonostante le tre sentenze precedenti, ha spiegato il presidente dell'Adusbef, Elio Lannutti, «le banche esigevano una sentenza della Cassazione a sezioni unite nella speranza che questa ribaltasse le precedenti interpretazioni. Hanno perso. Ora dovranno pacificamente rimborsare - ha proseguito - chi per anni ha subito questa pratica e per i tribunali a questo punto il lavoro sarà in discesa, a meno che il Governo non intervenga con una sanatoria». La novità è che la sentenza ha valore retroattivo, ossia le clausole di capitalizzazione trimestrale degli interessi dovuti dal correntista dovranno considerarsi nulle anche se contratte prima dell'orientamento giurisprudenzale che nel '99, ne aveva negato l'uso.

Allegati

Articoli correlati

  • La disinformazione guidata cela dati preoccupanti ai tarantini
    Ecologia

    La disinformazione guidata cela dati preoccupanti ai tarantini

    Polveri al quartiere tamburi, sequestro prodotti ilva, i debiti dell'azienda, chi si occuperà del futuro degli operai, il governo?
    22 marzo 2013 - Luciano Manna
  • Un peccato di omissione
    Sociale
    Pur consapevoli di essere le vittime continuano a commettere

    Un peccato di omissione

    Sono tutti quei popoli che consentono a pochi potenti lestofanti di opprimerli con la mistificazione dell'informazione, con falsi legislativi, amministrativi e sociali
    21 luglio 2012 - Ernesto Celestini
  • La “ Commissione Trilaterale” e il prestigio internazionale di Papademos e di Monti
    Sociale

    La “ Commissione Trilaterale” e il prestigio internazionale di Papademos e di Monti

    Banchieri, finanzieri, uomini d'affari, intellettuali, professori universitari e politici discutono, con molta discrezione, sul futuro dell'economia
    17 novembre 2011 - Ernesto Celestini
  • Crisi dell'euro: pilotata da una rete di finanzieri senza scrupoli?
    Sociale
    In una grande orgia di debiti durante la partita a poker giocata per l'Euro si è preparato il terreno per la rovina economica di tutti i giocatori

    Crisi dell'euro: pilotata da una rete di finanzieri senza scrupoli?

    Un commento sulla crisi finanziaria vissuta da tutti i paesi occidentali, sulle cause che l'hanno prodotta e sulle conseguenze che potrà causare ai paesi più deboli della zona Euro e a quelli che saranno tassati per pagare il loro debito estero. Ma sarà questa la strada giusta?
    Internationalnews
    Traduzione a cura di PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.7 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)