CyberCultura

Sun chiarisce la sua Linux Strategy

Jonathan Schwartz, vicepresidente di Sun ha rilasciato un'intervista per chiarire la posizione dell'azienda riguardo a Linux e per ribadire il supporto di Sun a Linux.
27 settembre 2003 - Linux Help

Il problema, secondo Schwartz, non è se Sun abbia o meno una strategia per Linux, ma se ne abbia una per Java e Web services. Sono le tecnologie del futuro, ed al momento non sono perfettamente standardizzate, e questo, a differenza del mondo Windows, è un grave problema.
Schwartz si è detto un grande fan di Debian, ma fa notare come non esista una enterprise ISV qualificata per supportarlo, fatto questo che rimuove Debian dalle possibilità di scelta in ambito aziendale.
Infatti alcune aziende hanno provato ad adottare Debian ma il loro tentativo è fallito per la mancanza di un ISV a cui appoggiarsi per il suppporto tecnico.
Sun ha già il suo sistema operativo: si tratta di Solaris e non ha intenzione di metterlo da parte, almeno nel prossimo futuro.
Già nel 1993, molti consigliarono Sun di abbandonarlo e di passare a Widnows, e Wall Street ritenne un errore il nostro rimanere attaccati a Solaris, ha ricordato Schwartz, ma per fortuna non avvenne alcun disastro.
Sun ha iniziato ad avvicinarsi al mondo Open Source con BSD, e ritiene che il modello di sviluppo Open Source sia ottimo e dotato di grandi potenzialità.
Nonostante questo Sun non adotterà in toto tale modello, ma si attesterà su di un modello Ibrido che faccia convivere Open Source e Closed Source.
Avere un sistema operativo proprietario semplifica di molto la risoluzione dei problemi dei clienti, se sui questo prodotto si ha la competenza e l'esperienza di Sun, secondo Schwartz.
Noi siamo felici di supportare Red Hat e SuSE, ma solo come supplier/reseller.
Abbiamo intenzione di portare Solaris anche si Intel's 32-bit x86 instruction set, su AMD's 64-bit Athlon/Opteron, ed ovviamente su Sun's 64-bit Sparc.
Linux giocherà un ruolo fondamentale per Sun nel settore dei dispositivi, forse Sun non spingerà per Linuxz, ma sicuramente vuole che Linux abbia successo.
Java e Linux sono simbiotici, il loro successo combinato apre nuovi orizzonti, sia per Sun che per tutto il mondo IT in generale.
Linux ridefinisce il mondo desktop, fornendo una valida alternativa a Windows, come non avveniva da oltre un decennio.
Ed adesso parliamo di indennizzi (legati alla nota querelle legale con SCO): Sun proteggerà i suoi clienti ed i suoi prodotti (MadHatter).
Il fatto che Dell ed IBM non intendando farlo, per Schwartz è un brutto passo falso.
Qua trovate l'intervista completa in lingua inglese: http://www.eweek.com/article2/0,4149,1300161,00.asp

Articoli correlati

  • Linux orientato alla didattica
    Ecodidattica
    So.Di.Linux

    Linux orientato alla didattica

    Un ottimo esempio anche di green economy perché consente - essendo un software "leggero" - di riutilizzare computer ancora funzionanti ma poco potenti. Computer che rischiano di andare in discarica ma che con Linux tornano a "nuova vita"
    5 dicembre 2016 - Alessandro Marescotti
  • Richard Stallman a Firenze: Software libero ed economia solidale per difendere democrazia e libertà
    CyberCultura
    Stallman, chi era costui? :-)

    Richard Stallman a Firenze: Software libero ed economia solidale per difendere democrazia e libertà

    Per chi non è avvezzo al sistema operativo del "pinguino", il nome di Stallman non dice nulla. E per chi non segue le vicende del "software libero", o non sa che la Rete può diventare un'arma a doppio taglio, difficilmente avrà partecipato all'importante e seguitissimo incontro che si è tenuto a Firenze lo scorso 14 settembre 2013; ospite illustre, appunto, Richard Stallman.
    25 settembre 2013 - Roberto Del Bianco
  • Dal pensiero strade per innovare
    CyberCultura
    Tesi del Master "Scienza Tecnologia e Innovazione"

    Dal pensiero strade per innovare

    Software e comunicazione digitale, circolazione della conoscenza ed esigenze di tutela della proprietà intellettuale
    28 gennaio 2010 - Lidia Giannotti
  • Diretta Rai nuovamente visibile per gli utenti Linux
    CyberCultura
    Dopo la protesta di PeaceLink

    Diretta Rai nuovamente visibile per gli utenti Linux

    Ieri PeaceLink aveva rilanciato le preoccupazioni della comunità Linux, in particolare quelle del forum di Ubuntu, circa l'impossibilità di vedere in diretta i canali della Rai.
    16 febbraio 2010 - Associazione PeaceLink

Prossimi appuntamenti

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.2 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)