CyberCultura

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

Microsoft, Tiscali e OD2 denunciate

Torna alla ribalta E-Data, l'azienda che rivendica il brevetto sul download, che ora chiede la chiusura dei servizi di distribuzione musicale su internet. Il brevetto vale anche in nove paesi europei, tra cui l'Italia
15 ottobre 2003 - Punto Informatico

Roma - Era un po' che non faceva parlare di sé una delle più invise aziende dell'hi-tech, una società che punta tutto sulla rivendicazione di propri brevetti industriali come quello, contestatissimo, sul download. La newyorkese E-Data è ora tornata alla carica denunciando a destra e a manca i servizi di distribuzione musicale a pagamento su internet.

Secondo E-Data, i sistemi messi in piedi da colossi del calibro di Tiscali, Microsoft MSN e le piattaforme di distribuzione della OD2 di Peter Gabriel operano tutti in violazione del suo più singolare brevetto che, a suo dire, ha valenza legale negli Stati Uniti e in nove paesi europei, tra cui l'Italia.

"Queste aziende - ha accusato Gerald Angowitz, portavoce di E-Data - offrono il download di musica su internet, che può essere cioè scaricata in un CD ad un certo prezzo. Riteniamo che questo avvenga in violazione del nostro brevetto".

La soluzione proposta da E-Data nella sua denuncia è la chiusura di questi sistemi di distribuzione musicale almeno fino a quando tutte le aziende citate non otterranno una regolare licenza di distribuzione.

E-Data ha diverse frecce al proprio arco. Ha vinto alcuni bracci di ferro sul suo brevetto in passato, per esempio con IBM che dal 1995 versa un obolo all'azienda ogni anno per coprire le proprie attività di download. In tribunale ha vinto almeno un paio di cause negli Stati Uniti con editori che oggi pagano una licenza annuale per i propri servizi. E questo perché il suo brevetto risale al 1985 e descrive la trasmissione di una informazione ad una postazione remota laddove questa informazione viene poi trasferita su un supporto materiale, operazione che ricorda da vicino quanto viene fatto da chi compra brani musicali da masterizzare.

La sua denuncia E-Data l'ha presentata ad un tribunale tedesco e, a quanto pare, l'azienda non intende perseguire colossi americani come Apple che hanno lanciato sistemi di distribuzione. Questo perché il prossimo gennaio il brevetto americano dell'azienda perderà i suoi effetti, al contrario di quello europeo.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.13 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)