CyberCultura

NoSoftwarePatents: Consegnato l'appello con l'elenco dei firmatari al Senato della Repubblica

Comunicato stampa congiunto Linux User Group di Roma - OpenLabs
27 maggio 2005
Linux User Group di Roma - OpenLabs

Alle ore 10:30 una delegazione del LugRoma e di OpenLabs ha presentato presso la Vicepresidenza del Senato, al Sen. Cesare Salvi, l'appello contro la brevettabilita' del software in Europa, promosso dalle due associazioni, insieme alle numerose firme raccolte.

Presente nella delegazione anche Massimo Bernaschi, Chief Technology Officer presso IAC "Mauro Picone" del CNR, quale esponente del mondo universitario e della ricerca.

Nel breve incontro avuto, sono state esposte le motivazioni che hanno portato gruppi industriali, aziende, docenti, liberi professionisti, cittadini a sottoscrivere l'appello che tende a sensibilizzare il mondo politico italiano sui pericoli dell'introduzione del brevetti sul software in Europa, che l'approvazione definitiva della direttiva comporterebbe.

Il riscontro e' stato positivo, con un accordo di sensibilizzazione degli europarlamentari riguardo questo tema: il fine e' (1) garantire la loro presenza al PE al momento della votazione in seconda lettura e (2) votare contro tale direttiva.

LugRoma e OpenLabs ringraziano tutti i firmatari del documento, invitandoli a seguire l'evoluzione della vicenda, e a partecipare attivamente ad altre eventuali iniziative, soprattuto per non far diminuire il livello di attenzione in un momento così decisivo per l'iter di questa controversa direttiva.

Per dare maggior efficaria a questa iniziativa, l'appello firmato verrà inviato nei prossimi giorni a tutti gli europarlamentari italiani.

Composizione della delegazione:
* per LugRoma - Fabrizio Sebastiani
* per OpenLabs - Paolo Pedaletti

Link di riferimento:

* Testo del documento scaricabile e pagina principale
* Elenco dei firmatari
* Riassunto statistico dei firmatari
* Stesura del documento a cura di: Nomos, centro studi parlamentari

Articoli correlati

  • L'escalation della guerra Russia-Ucraina
    Disarmo
    Nella dinamica dell’escalation i mezzi divorano il fine

    L'escalation della guerra Russia-Ucraina

    “Durante la guerra fredda gli Stati Uniti resistettero all'Unione Sovietica in conflitti per procura in tutto il mondo senza venire a scontri diretti. La stessa risposta accuratamente calibrata è necessaria per l'invasione russa dell'Ucraina"
    6 maggio 2022 - Rossana De Simone
  • Sei parole per riportare subito la pace
    Conflitti
    Perché i pacifisti non le pronunciano?

    Sei parole per riportare subito la pace

    In tutte le piazze, i pacifisti hanno gridato “Stop War”, “Stop Putin”, ma di rado le sei parole che potrebbero davvero riportare subito la pace, “Stop all’espansione NATO all’Est!”, causa del conflitto. Sono parole che la NATO non vuole sentire. Ma con questo suo rifiuto, ci sta portando in guerra.
    1 marzo 2022 - Patrick Boylan
  • L'ABC dell'Europa di Ventotene - seconda edizione
    Europace
    Educazione civica europea

    L'ABC dell'Europa di Ventotene - seconda edizione

    Dizionario illustrato a cura di Nicola Vallinoto e con illustrazioni di Giulia Del Vecchio. Prefazione di Antonio Padoa-Schioppa. L'abbecedario spiega l'Europa attraverso le 21 lettere dell'alfabeto. Si parte con la A di Antifascismo e si termina con la Z di Zero emissioni di carbonio.
    5 febbraio 2022 - Nicola Vallinoto
  • Toponomastica femminile e i 17 obiettivi dell'Agenda 2030
    Europace
    Italia: meno del 5% di strade intitolate a donne, in prevalenza madonne e sante

    Toponomastica femminile e i 17 obiettivi dell'Agenda 2030

    Se metà della popolazione mondiale è composta da donne come mai quasi tutto lo spazio pubblico è dedicato agli uomini e alle loro imprese?
    6 novembre 2021 - Maria Pastore
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)