CyberCultura

IBM: Linux è pronto per il mercato desktop

"Linux è ormai pronto per il mercato desktop e IBM è in prima linea per sostenerlo" questo il messaggio di IBM al Linux Desktop Consortium: un messaggio che è di segno totalmente opposto rispetto a quanto dichiarato da Red Hat, pochi giorni orsono.
14 novembre 2003
Linux Help

Questa dichiarazione di IBm è di Samuel Docknevich, un dirigente della divisione Global Services di IBM.
Secondo IBM il successo nel mercato desktop passa anche per il supporto agli utenti, ed è proprio in questo settore che IBm intende fare gli sforzi maggiori.
Secondo Bruce Perens la scelta di IBM dimostra come Big Blue creda in Linux e ritenga che ripeterà lo stesso successo del mondo server anche per quanto concerne ilmercato desktop.
Non dimentichiamo anche l'accordo in corso di attuazione con Novell, altro grossissimo nome del panorama IT mondiale.
Un recente studio in cui IDC prevede che la quota di mercato desktop detenuta da Linux passerà, nel 2006, dall'attuale 1,5% al 7%: questo vorrà dire che in meno di due anni Linu xsupererà Apple nel segmento desktop.
Il primo passo da compiere, però, secondo molti è quello di riuscire a produrre una piattaforma standard, per permettere agli utenti di ritrovare lo stesso look-n-feel indipendentemente dalla distribuzione.

Articoli correlati

  • Ecologia della vita quotidiana e computer
    Ecodidattica
    Linux Lubuntu per resuscitare i vecchi computer

    Ecologia della vita quotidiana e computer

    Non volete gettare il computer su cui è istallato Windows XP? Ecco alcuni consigli per evitare l'obsolescenza tecnologica usando il software giusto.
    29 marzo 2019 - Alessandro Marescotti
  • Linux orientato alla didattica
    Ecodidattica
    So.Di.Linux

    Linux orientato alla didattica

    Un ottimo esempio anche di green economy perché consente - essendo un software "leggero" - di riutilizzare computer ancora funzionanti ma poco potenti. Computer che rischiano di andare in discarica ma che con Linux tornano a "nuova vita"
    5 dicembre 2016 - Alessandro Marescotti
  • Richard Stallman a Firenze: Software libero ed economia solidale per difendere democrazia e libertà
    CyberCultura
    Stallman, chi era costui? :-)

    Richard Stallman a Firenze: Software libero ed economia solidale per difendere democrazia e libertà

    Per chi non è avvezzo al sistema operativo del "pinguino", il nome di Stallman non dice nulla. E per chi non segue le vicende del "software libero", o non sa che la Rete può diventare un'arma a doppio taglio, difficilmente avrà partecipato all'importante e seguitissimo incontro che si è tenuto a Firenze lo scorso 14 settembre 2013; ospite illustre, appunto, Richard Stallman.
    25 settembre 2013 - Roberto Del Bianco
  • Dal pensiero strade per innovare
    CyberCultura
    Tesi del Master "Scienza Tecnologia e Innovazione"

    Dal pensiero strade per innovare

    Software e comunicazione digitale, circolazione della conoscenza ed esigenze di tutela della proprietà intellettuale
    28 gennaio 2010 - Lidia Giannotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.26 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)