CyberCultura

Un sistema operativo condiviso

30 novembre 2003
Franco Carlini
Fonte: Il Manifesto - 30 Novembre 2003
Linux è un sistema operativo e cioè un software che svolge tutte le operazioni di base di un computer, dalla banale trasformazione delle pressione di un tasto in una lettera sullo schermo, all'archiviazione dei documenti in files, alle gestione dei diversi programmi applicativi per scrivere, disegnare, ascoltare musica, navigare in rete. In pratica è la piattaforma su cui «operano», appunto, i programmi di uso comune, chiamati «applicativi» (come - in ambiente Windows - Word, Photoshop o Excel).

Linus Torvalds, finlandese, oggi trentatreenne, lo ideò quando aveva soltanto 21 anni e ne resta l'animatore globale, ma alla sua concreta realizzazione hanno contribuito migliaia di giovani programmatori tra di loro dialoganti in rete.

Il modello di lavoro cooperativo emerso quasi spontaneamente include una dozzina di collaboratori stretti di Torvalds, in gergo chiamati «mantainer», ognuno dei quali si fa carico di un sottoprogetto.

Per esempio il mantainer del nucleo (kernel) di Linux che sta andando in pensione ora (la release 2.4) è il 18enne brasiliano Marcelo Tosatti, mentre la 2.6 viene coordinata da Andrew Morton.

Articoli correlati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)