CyberCultura

MandrakeSoft, mai più bancarotta

Un tribunale francese accetta il piano di risanamento dell'azienda, ora pronta a proseguire quella strada che le sta consentendo di generare i primi profitti dopo più di quattro anni
1 aprile 2004
Punto Informatico
Parigi (Francia) - Lasciandosi alle spalle l'incubo della bancarotta, MandrakeSoft è finalmente pronta ad uscire dal regime di amministrazione controllata in cui operava da ormai 14 mesi.

Il Tribunale del Commercio francese ha infatti approvato il piano di risanamento presentato dalla società parigina negli scorsi mesi, un piano che permetterà a quest'ultima di pagare i propri debiti, dell'ammontare di 4,1 milioni di euro, nell'arco dei prossimi nove anni.

L'accettazione del piano è stata resa possibile dal ritorno di MandrakeSoft alla profittabilità. Nell'ultimo trimestre dello scorso anno, infatti, l'azienda ha registrato il suo primo profitto dal 1999: 270.000 euro su 1,42 milioni di ricavi.

"Durante il periodo di osservazione - si legge in un comunicato di MandrakeSoft - l'azienda ha normalizzato le proprie attività rifocalizzando il proprio core business su Linux, riducendo drasticamente i costi, ottimizzando le attività d'affari, e sviluppando linee di prodotto ad alto margine di guadagno".

Le azioni della società francese sono già tornate in contrattazione sia sulla borsa francese che su quella statunitense.

Sebbene il quartier generale di MandrakeSoft si trovi a Parigi, l'azienda ha una forte presenza anche in Nord America, un mercato da cui provengono buona parte dei suoi introiti.

Ad agevolare il risanamento economico di MandrakeSoft potrebbe intervenire una recente partnership con HP per la distribuzione di alcuni modelli di PC desktop con Mandrake Linux preinstallato.

A maggio la società francese commercializzerà la nuova release 10 di Mandrake Linux, al momento disponibile nella versione Community.

Articoli correlati

  • Il 20 maggio i lavoratori e le realtà sociali di tutta l’Italia scioperano per dire NO alla guerra
    Pace
    Affollata assemblea preparativa a Roma

    Il 20 maggio i lavoratori e le realtà sociali di tutta l’Italia scioperano per dire NO alla guerra

    “Il padronato vuole comprarci col bonus governativo di €200? Se li metta in quel posto”, ha tuonato un rappresentante sindacale. “Noi, il 20, scioperiamo contro la sua guerra che causa inflazione, aumento di prezzi, cassa integrazione nelle industrie vulnerabili, tagli alla sanità e ai servizi".
    8 maggio 2022 - Patrick Boylan
  • Schede
    Film di Claude Autant-Lara

    Non uccidere

    La commissione censura nel 1961 ne vietò la visione in Italia perché trattava la questione dell'obiezione di coscienza in guerra. A Firenze Giorgio La Pira ne organizzò la proiezione, violendo i divieti e riaccendendo il dibattito
    5 aprile 2020
  • Schede
    Breve scheda

    Abbé Pierre (1912–2007)

    Fondatore del movimento Emmaus, è una figura esemplare dell'impegno umanitario
    Peppe Sini
  • Ecologia della vita quotidiana e computer
    Ecodidattica
    Linux Lubuntu per resuscitare i vecchi computer

    Ecologia della vita quotidiana e computer

    Non volete gettare il computer su cui è istallato Windows XP? Ecco alcuni consigli per evitare l'obsolescenza tecnologica usando il software giusto.
    29 marzo 2019 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)